Fatti di famiglia - La coscienza di Carla (narrativa)

 

 

Sinossi

E' un dramma familiare borghese che si svolge in Sicilia, in cui il sogno, l’amnesia, l’amore, l'intrigo sono i temi di fondo, investigati con lucida intelligenza attraverso lo scavo psicanalitico delle regioni più nascoste dell’inconscio e della memoria infantile, che diventa strumento, e al tempo stesso testimonianza di una attenta riflessione critica sui rapporti familiari e sociali.
La terapia psicanalitica, descritta con filologica accuratezza, oltre a gettare una luce nuova sul passato della protagonista, fornisce una precisa linea interpretativa di tutta la materia del libro. Il racconto, ambientato fra Roma e la Sicilia, orchestra un ampio ventaglio di motivi, combinando l’indagine psicologica alle passioni e ai sentimenti con un intreccio avventuroso, costellato di omicidi  e di intrighi malavitosi.
Un’ultima insidia attende la protagonista nell’avita dimora siciliana in cui tutto ha avuto inizio e in cui tutto avrà fine.
Tra lucido realismo e fantasia romanzesca, Fatti di famiglia delinea una visione del destino umano dominato da una trama di passioni nefaste che invischia vittime e carnefici legandoli a una catena senza fine di piccole e grandi iniquità.


| ©2015 Silvana Lari