Benvenuto, Ospite. Settembre 20, 2020, 3:03pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  finitura su manufatti lignei in esterno Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

finitura su manufatti lignei in esterno  (attualmente 11,286 viste) Print
2 Pagine « 1 2 Tutti Raccommanda Thread
Studio Restauro
Gennaio 29, 2006, 6:57pm Report to Moderator
restauratore arredi e strutture lignee
Utente anziano
Posts: 80
Location: torino
Insisto sull'olio di Tung perchè mi interessa la sua potenziale durabilità (parrebbe che i cinesi lo usassero per impermeabilizzare gli scafi delle barche).
Ho eseguito alcune prove con olio puro (acquistato da un unico fornitore -vorrei però fare un confronto tra vari fornitori - da cui non ho potuto sapere se è cotto o crudo) e in solventi (sino al 50%) come il limonene .
Dopo un breve periodo si evidenziano sgradevoli irregolarità superficiali con depositi come cerosi, anche se la superficie mantiene una notevole idrorepellenza…
Tali difetti si perdono se lo si usa , come dice Claudio Marziali , in percentuali  (al max 20%) con olio di lino.


Riccardo Bulgarelli
Registrato Offline
Sito Replica: 15 - 16
pierpaolomasoni
Dicembre 15, 2006, 9:58am Report to Moderator
Utente ospite
scusate l'intromissione, oltretutto tardiva, ma l'argomento mi interessa molto.
sono daccordo con Studio restauro quando dice che i risultati migliori si ottengono con prodotti già pronti, ed i motivi sono molto semplici. prendiamo, per esempio, l'olio di tung: anticamente veniva chiamato "olio di legno"; secondo Umberto Cuppini, nel suo Trattato sulle pitture e vernici naturali e sintetiche edito da hoepli nel 1945, esistono ben cinque tipi di olio di legno, estratti rispettivamente dall'aleuteris fordii, dall'aleuteris montana, cordata, moluccana e trisperma. Solo i primi due hanno analogie importanti, mentre gli altri sono qualitativamente molto differenti; ed anche nell'ambito dei primi due si riscontrano differenze notevoli dovute a variazioni di lavorazione.
va da sè che io piccolo artigiano, magari riesco ad ottenere buoni risultati con un certo prodotto, ma la volta successiva, per una variante nella materia prima, difficilmente avrò gli stessi risultati. Oltretutto, nei prodotti naturali, resine e cere, vi sono varianti determinate dal periodo di raccolta, dalle zone di produzione ecc.
Possiamo anche aggiungere che spesso molte sostanze diverse venivano catalogate sotto lo stesso nome, vuoi per comodità, vuoi per segreto commerciale: anche in passato, come oggi, i fabbricante non amavano far conoscere le proprie formule. Ne consegue una difficile interpretazione dei vecchi formulati.
Si può essere certi che in passato, come oggi, l'artigiano comprava le vernici già pronte, apportando, eventualmente, piccole modifiche personali che non sempre si rivelavano migliorative. E' impensabile che il nostro piccolo artigiano perdesse tempo fra alambicchi e fornelli per pirogenare le resine, sperimentare procedimenti chimici complicati, costosi ed a volte pericolosi.
In commercio si trovano vernici storiche validissime la cui gamma copre tutte le esigenze; basta sapere quello che si vuole e saper leggere le schede tecniche.
Anzichè perdere tempo prezioso sperimentando formule improbabili, penso sarebbe meglio sperimentare vernici esistenti.
Per la cronaca, l'olio di tung è sempre crudo (a meno che non sia uno standolio) e può essere aggiunto in una percentuale del 10 massimo 20% all'olio di lino per aumentarne l'essicatività e la durezza.
In quanto all'essicatività, basta aggiungere dei metalli (di solito in forma di sali); anche questi sono facilmente reperibili in commercio.
pierpaolomasoni
Registrato
E-mail Replica: 16 - 16
2 Pagine « 1 2 Tutti Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  finitura su manufatti lignei in esterno

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE