Benvenuto, Ospite. Luglio 20, 2019, 8:57am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Diventare restauratori Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Diventare restauratori  (attualmente 29,964 viste) Print
13 Pagine « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 » Tutti Raccommanda Thread
radioh82
Settembre 15, 2007, 11:43pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 3
Salve a tutti!!!
qualcuno sa darmi delle indicazioni per i corsi di restauro che si svolgono all'ICCROM, Roma?
Ho intenzione di frequentare ma mi hanno detto che sono corsi in inglese o francese...e non poco costosi...
Grazie per ogni informazione!!!!!


francesca ferzoco
Registrato Offline
Replica: 120 - 188
Rosalba
Settembre 25, 2007, 10:59am Report to Moderator
studente
Nuovo utente
Posts: 3
Location: San Cataldo (CL)
Citato da RossellaCroce
Qui c'� in corso una bella diatriba ottavia!  Stai attenta: per diventare restauratore la legge dice che devi fare il doppio degli anni scolastici che ti mancano con lavori CERTIFICATI dalla soprintendenza. Ma.....Inquadrato come RESTAURATORE, non come COLLABORATORE! Se sei collaboratore, insomma non li avrai mai perch� accumulerai solo anni come collaboratore ed al momento non esiste passaggio tra le due categorie. La legge � nata per parificare chi  gi� lavorava come restauratore, ma non ne aveva il titolo. Molte colleghe assunte come restauratore ma senza scuola hanno avuto infatti il riconoscimento. Il problema � che nessuno si appella a questo fatto: quanti anni di pratica come collaboratore o quali corsi per fare lo scatto a restauratore? Al momento una sola risposta: la laurea specialistica, magari presa con un calcio nel sedere e tutti 18....pensa che belle risposte da una soprintendenza ad un'amica che restaura da 20 anni.....




Rosalba Cravotta
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 121 - 188
cristiana
Settembre 26, 2007, 3:45pm Report to Moderator
Utente ospite
Salve a tutti,
mi sono iscritta da poco e leggevo attentamente...avrei bisogno di un consiglio se potete!Dunque: a ottobre mi laureo in tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali a Cagliari(laurea triennale)..intendo continuare gli studi, ma ecco il problema!A settembre ho fatto il test a numero chiuso per Architettura delle costruzioni (corso quinquennale), ma per disguidi non posso iscrivermi..così mi sono iscritta alla specialistica di Edile finalizzata al recupero(qui a Cagliari ci sono corsi particolari!)..comunque io so che gli ingegneri non possono firmare i progetti di restauro, quindi sarebbe inutile laurearmi qui???che mi consigliate: laurea come architetto o specialistica per diventare architetto conservatore???o entrambi?
Se volete illuminarmi sarà felice..
grazie
Registrato
E-mail Replica: 122 - 188
Rosalba
Settembre 26, 2007, 6:20pm Report to Moderator
studente
Nuovo utente
Posts: 3
Location: San Cataldo (CL)
Salve a tutti, mi sono appena iscritta al forum. Ho 26 anni e da un anno frequento un corso di pittura presso l' Accademia di belle arti di Agrigento. Tutti mi consigliano di lasciar perdere, soprattutto per la mancanza di sbocchi occupazionali e per le conseguenti difficoltà  che incontrerei una volta concluso il corso.
Ma il punto è che ciò che mi spinge a perseverare, oltre che la ricerca di un futuro stabile,  è una buona dose di passione. Farei di tutto per continuare a seguire il percorso che ho intrapreso, ma dati i costi che comporta, gli anni necessari, nonchè il dispendio di energie, comincio a chiedermi se non sia il caso, dato che sono solo all' inizio, di orientare i miei sforzi verso qualcosa che possa poi ripagarli, almeno in parte. Non vorrei ritrovarmi un giorno a dover rimpiangere di non essermi trasferita nel posto giusto!! Così ho pensato di inserirmi nel mondo del restauro. Secondo voi è una scelta  utile al mio scopo?
Avevo sentito parlare di un accademia di Restauro (Abadir), che si trova dalle mie parti, in provincia Di Palermo, precisamente all' interno dell' Abbazia dei Benedettini di San Martino Delle Scale. Me ne parlano bene da sempre, mi dicono che il percorso di sudi è improntato soprattutto sull' esperienza diretta sul campo; ma, come si dice...tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.Vado allora a verificare con i miei occhi di cosa si tratti e, dopo una chiacchierata col direttore, torno a casa più confusa di prima.
Le mie perplessità  riguardano principalmente il titolo di studio. Sull' opuscolo di presentazione, si legge che l' accademia rlascia il seguente titolo: "DIPLOMA DI LAUREA (vecchio ordinamento in 4 anni) IN PITTURA con specializzazione in RESTAURO,con aquizione di diploma di COLLABORATORE RESTAURATORE DI BENI CULTURALI-cita poi questo articolo: (art.4 par. 1- quinquiens Decreto legislativo del 24.03.06 n. 156)-e accesso ai Cobaslid per l' isegnamento". L' istinto mi dice che c'è qualcosa di non molto chiaro e nasce in me la paura di rimanere bloccata, un giorno, su qualche cavillo che mi impedisca di raggiungere mete utili all' inserimento nel mondo del lavoro.
Sbirciando poi all' interno del forum mi sono accorta che le cose sono ancora più complesse di come apparivano ai miei occhi. Sono riuscita a chiarire  quale sia la differenza tra un restauratore e un collaboratore...Tuttavia vi chiedo di aiutarmi a comprendere se il titolo rilasciato dall' accademia di cui vi ho parlato possa essermi davvero utie in futuro e, qualora vi venissero in mente, di fornirmi i vostri preziosi consigli riguardo a possibili scelte alternative. Ringrazio in anticipo e aspetto con ansia dei chiarimenti utili a non compiere errori a causa della mancanza di fonti d'informazione.
Grazie


Rosalba Cravotta
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 123 - 188
Adamantio
Settembre 26, 2007, 6:57pm Report to Moderator
Dottore in Chimica - Consulente Restauro
Posts: 933
Location: Torino e Aramengo (AT)
Gentile "cristiana", benvenuta!
In qualità  di moderatore di quest'area ti invito a regolarizzare la tua firma per poter continuare a scrivere serenamente (per informazioni vedi: http://www.forum-restauro.org/forum/b-firma/m-1104087421/).

Ricordo che in questo Forum è obbligatorio specificare la propria situazione professionale e il proprio nome e cognome pena l'esclusione dal forum e la cancellazione di messaggi e account.


Marco NICOLA
MODERATORE AREA AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Conservation Scientist - Diagnosta dei Beni Culturali
Analisi chimiche, chimico-fisiche, petrografiche, biologiche... e ricerche per lo Studio, la Conservazione e il Restauro del Patrimonio Artistico
sito: http://www.adamantionet.com

Registrato Offline
Sito Replica: 124 - 188
Vale-n-Tina
Novembre 20, 2007, 1:13pm Report to Moderator
collaboratrice restauratore
Utente recente
Posts: 15
Location: roma
salve a tutti...
mi chiamo valentina,
sono collaboratrice restauratrice e sto frequentando il corso per scienze applicate ai beni culturali a La Sapienza.
ho un ubbio e spero possiate aiutarmi...
questa laurea sarebbe in tecniche per la conservazione dei beni culturali classe 41.quindi alla fine si è diagnosti o collaboratori restauratori?perchè da quel che so la classe 41 è di collaboratori, ma il corso di laurea è in diagnosi per il restauro...e dal quel che so all'università  non ti insegnano come si restaurano i beni culturali,ma ti insegnano ad analizzare il degrado...ho capito bene o mi sbaglio?
grazie mille


Valentina Paribelli
Registrato Offline
Replica: 125 - 188
Vale-n-Tina
Novembre 20, 2007, 2:22pm Report to Moderator
collaboratrice restauratore
Utente recente
Posts: 15
Location: roma
cmq da quel che sento in giro all'università ...pare che ci sia ancora tanta confusione tra scienze dei beni culturali (classe 13) e scienze applicate ai beni culturali (classe 41)...anche se sono due cose completamente diverse...molti le confondono e le credono simili!


Valentina Paribelli
Registrato Offline
Replica: 126 - 188
ste
Novembre 23, 2007, 6:36pm Report to Moderator
studentessa universitaria
Utente recente
Posts: 11
salve Vale-n-Tina per quello che ne so io la classe 41 è Tecnologie per la conservazione ed il restauro dei beni culturali, e alla fine di questa triennale si ha il titolo di collaboratori, solo con la specialistica si ha il titolo di restauratori.


stefania paolini
Registrato Offline
Replica: 127 - 188
Vale-n-Tina
Novembre 23, 2007, 6:58pm Report to Moderator
collaboratrice restauratore
Utente recente
Posts: 15
Location: roma
si grazie
questo lo so...e l'ho capito...quel che chiedevo io era la differenza tra collaboratori e diagnosti...


Valentina Paribelli
Registrato Offline
Replica: 128 - 188
gcuffari
Dicembre 1, 2007, 7:15pm Report to Moderator
Tecnico per il restauro di Beni Culturali
Utente recente
Posts: 18
Location: Roma
Volevo fare solo una precisazione aggiuntiva al messaggio di Stefania.

Se leggete le modifiche attuate al nuovo codice dei beni culturali, dal d.l. 24 marzo 2006, n. 156, all'art. 182 troverete le norme transitorie attualmente valide per le  qualifiche di restauratore e collaboratore restauratore. Come noterete, è stato introdotto una sorta di esame di stato (comma 1-bis) per chi non rientra nelle direttive del comma 1 lettere a,b,c.
Le modalità  di questo esame sono state prorogate (decreto "milleproroghe") in data 31/12/2007.
Ora, la mia precisazione èche con tali modifiche, chi si laurea con la 12/s non èpiù automaticamente restauratore di beni culturali, ma deve prima superare questo esame!
Soltanto per la qualifica di collaboratore-restauratore le cose sono rimaste abbastanza uguali, aquisendo automaticamente la qualifica dopo la triennale 41.

Molto probabilmente, ma di questo non  sono sicuro, le date presenti in tale decreto che fissano i termini utili per la maturazione delle condizioni e dei requisiti necessari per conseguire le qualifiche, sono state abrogate.

Spero di non aver generato troppa confusione, ma questo è ciò che finora sono riuscito a capire dalle varie leggi inerenti le qualifiche sopra citate.

Naturalmente aspetterಠeventuali smentite di quanto ho detto, o novità  a riguardo.

Ciao



Giuseppe Cuffari

Restauro dipinti murali e stucchi
Registrato Offline
Replica: 129 - 188
ste
Dicembre 7, 2007, 1:37pm Report to Moderator
studentessa universitaria
Utente recente
Posts: 11
grazie per la precisazione...anche perchènessuno ( dal presidente del corso ai vari professori) ci aveva dato informazioni sull'esistenza di un esame per ottenere effetivamente il titolo.


stefania paolini
Registrato Offline
Replica: 130 - 188
jonny
Marzo 24, 2008, 4:27pm Report to Moderator
restauratore
Utente anziano
Posts: 81
Location: palermo
volevo dire a tutti quelli che vogliono intraprendere la professione di restauratore ,che il titolo e soltanto un pezzo di carta e quello che conta sono le mani.lo dimostra il fatto stesso che un laureato nella famosa classe 41 con specialistica non ha le capacita' vere e proprie per poter restaurare un manufatto artistico ,ma solo tanta paura. un consiglio e quello di frequentare SCUOLE degne di essere chiamate SCUOLE dove si studia si ma dove ci si sporca anche di colore ,dove la pratica e intensa e costruttiva .come (scusate la presunzione)le accademie di belle arti.Tutto questo dovrebbero avercelo insegnato i grandi della cultura del restauro come federico travaglini,. viollet-le duc  ,ruskin.    l'accademia di belle arti e del restauro ABADIR di SanMartino delle scale a Monreale  (PA)per esempio che io attualmente frequento e ne sono fiero e' una delle migliori in italia seconda solo ad icr opd ma attenzione solo sulla carta i nostri sono professori sono provenienti da icr e opd ,chiunque uscendo da quest 'accademia lavora subito nel settore e senza dubbio. scusate l'irruenza ma basta piangersi addosso.   ciao a tutti voi              jonny  da palermo


giuseppe di ganci
Registrato Offline
Replica: 131 - 188
jonny
Marzo 25, 2008, 7:38pm Report to Moderator
restauratore
Utente anziano
Posts: 81
Location: palermo
  mi ero scusato per l'irruenza  mi pare e poi non e' che non mi sono accorto che si rimane collaboratori e quello che ho detto lo direi mille volte ancora.te lo dice uno che fa il restauratore dal 95 e che probabilmente e stanco di tutto questo .mi dispiace dirtelo ma la soluzione del passaggio da collaboratore a restauratore non ce e non ci sara' mai questa e' la realta' che piaccia o no per questo dicevo che inutile lamentarsi.lo stato sa benissimo quello che fa e perche lo fa .vi siete mai chiesti perche sono state avviati corsi come la classe 41? be io un idea ce l'avrei ed e' quella che di iscritti ai corsi di scienze matematiche non ve ne sono tanti e il restauro e' un modo per attirare i giovani a questi corsi .avete capito bene  specchietti per allodole.  studenti che escono da corsi come la classe 41 e la 12s e cosi via non sono restauratori pur uscendo dalla specialistica e mi azzardo a dire che non sono nemmeno assistenti .ATTENZIONE nessuno dice loro che non hanno studiato ma semplicemente non sanno dove mettere le mani non hanno la pratica ,questo non lo dico io lo dicono gli stessi studenti che escono da questi corsichiedete invece a chi si laurea in una accademia come l'ABADIR pur essendo assistente esce con forti capacita'tant'e' che molti entrano in icr e opd. tra l'altro l'accademia che frequento staltr'anno diventera' 3 piu' 2 si uscira tecnici di restauro poi provate a dire che non si e' restauratori.ciao da      Giuseppe Di Ganci


giuseppe di ganci
Registrato Offline
Replica: 132 - 188
fel
Marzo 26, 2008, 5:21pm Report to Moderator
collaboratore restauratore
Utente anziano
Posts: 79
Ciao jonny,
sono ancora io... Mi scuso per la rabbia che ho dimostrato ma le parole si sono scritte da sole! Volevo solo dire che chiudere gli occhi e andare avanti non serve a nulla. Ti assicuro che io sono la prima a dire che se avessi saputo della situazione prima di innamorarmi di questo lavoro, non avrei mai fatto la scuola, non sarei mai arrivata a questo punto!
Mi chiedo se ancora si può sperare, se si può fare qualcosa. Tornare indietro è troppo tardi, no?
E rimanere fermi  a guardare è deleterio.
Non credi?


Valentina Coppetta
Registrato Offline
Replica: 133 - 188
jonny
Marzo 27, 2008, 12:48pm Report to Moderator
restauratore
Utente anziano
Posts: 81
Location: palermo
ciao valentina volevo dirti di non demordere .io non so quale e' la tua preparazione nel senso quali sono gli studi che hai  fatto,certo se hai soltanto un attestato regionale non ce modo di avanzare di livello nemmen con anni di lavoro nel settore ,si rimane tali .la legge che diceva che per diventare restauratori bastava avere (oltre diplomi icr opd )  attestati regionali biennali piu'4 anni certificati molti non sanno che era una sorta di condono se cosi si puo chiamare per chi era in possesso di attestati regionali prima della legge del 2001 .i possessori di tali attestati potevano cosi sommare gli anni lavorati e certificati da enti competenti agli attestati biennali diventando restauratori a tutti gli effetti.   per chi e' in possesso di tali attestati dopo questa data non ce nulla da fare rimarranno collaboratori.  daltronde un restauratore vero deve avere una elevata preparazione fisico chimica oltre che manuale .            
una preparazione adeguata in tal senso la puo dare solo l'alta formazione. se posso offrire un modesto consiglio oggi l' unico modo per avvicinarsi il piu' vicino possibile alla figura del restauratore e' il seguente prendersi una laurea di 1° livello in una accademia di restauro di pregio acquisendo quindi la professione di collaboratore  (come si puo' notare si diventa assistenti ma dopo aver dato 36 esami piu'tesi)  poi icriversi in una specialistica la dove e possibile come credo la 12s uscendo tecnici di restauro.  accademia piu' specialistica universitaria il risultato non puo' che essere eccellente allora si che potrai dire sono un restauratore . ciao da jonny                                                                                    v


giuseppe di ganci
Registrato Offline
Replica: 134 - 188
13 Pagine « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 » Tutti Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Diventare restauratori

Valutazione del tema

Qui risulta 3 voto per questo argomento.
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE