Benvenuto, Ospite. Maggio 20, 2019, 9:49am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Diventare restauratori Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Diventare restauratori  (attualmente 29,477 viste) Print
13 Pagine « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 » Tutti Raccommanda Thread
michelaporta
Luglio 16, 2008, 5:14pm Report to Moderator
studentessa
Utente medio
Posts: 21
Location: F.v.g.
..ho letto che per l'i.c.r. di Roma bisogna essere sani e robusti..ma in che senso?se qualcuno prende dei medicinali non può intraprendere questo lavoro?

cerco di ricapitolare quel che ho capito:per restauratore bisognerebbe fare OPD o ICR,entrambi quadriennali e molto difficili da passare...poi c'è il resto (del quale necessito un po di chiarimenti):
c'è la scuola a botticino,che è regionale..nel senso che si può operare solo in regione?
in prima pagina avete parlato di un decreto 2001 che stabilisce che,anche se fatta scuola regionale,si è restauratori..ma non ho capito se il titolo ha valore nazionale o no?
per chi vuole lavorare all'estero invece?
rispetto ad una scuola regionale farei meglio a studiare per collaboratore(che se non sbaglio,sono le scuole private,giusto?)?


CLASSE S/12 sarebbe restauro,tecnologie per la conservazione e restauro,mentre collaboratore restauratore sarebbe classe 41 da quel che ho capito...

è stato scritto agli inizi del topic questo 'Fai comunque attenzione perchè sebbene la legge appena entrata in vigore  favorisca l'opd e l' icr vi sono altre strade possibili.'

chiedo,quali sono le altre strade?


Michela Porta
Registrato Offline
Replica: 150 - 188
fel
Luglio 18, 2008, 8:35pm Report to Moderator
collaboratore restauratore
Utente anziano
Posts: 79
Ciao michela,
In effetti non hai le idee molto chiare! Innanzi tutto tu cosa fai e cosa vorresti fare?
Le uniche scuole per diventare restauratore a tutti gli effetti sono ICR e OPD quindi prima di pensare ad altro ti consiglio di fare il concorso lì.
Le altre scuole ti faranno diventare "collaboratore restauratore" che non serve a NIENTE anche se lavorerai lo stesso.
Poi, il mio consiglio è:
non intraprendere questa carriera a meno che non entri in una di quelle due scuole.
ciao


Valentina Coppetta
Registrato Offline
Replica: 151 - 188
michelaporta
Luglio 18, 2008, 10:47pm Report to Moderator
studentessa
Utente medio
Posts: 21
Location: F.v.g.
l'idea chiara ce l'avrei..restauro di dipinti su tela è da molti anni un obiettivo che vorrei raggiungere...purtroppo,avendo fatto superiori non attinenti all'arte,ho frequentato corsi esterni e ora sono al terzo anno di beni culturali all università di trieste..ho frequentato un corso iconografico pratico e non avendo disponibilità monetarie alte,speravo di trovare nel nord,al max al centro un università/scuola per restauratori...avendo sentito in questi ultimi giorni delle restauratrici di trieste che lavorano nel campo da tempo,ne ho sentite molte...mi sconsigliano di intraprendere questa strada e mi hanno detto che è molto difficile entrare all OPD o all'ICR,loro sono andate a botticino...e se devo dire la verità mi hanno scoraggiato..come posso pensare di entrare se ci sono pochi posti e gente che ha fatto accademie per molti piu anni?in piu all'icr  ogni anno considerano se l'alunno ha i requisiti giusti per andare avanti...ma ripeto,non avendo molti soldi a stento troverei una camera li,se non sono qualificata ho 'sprecato' tempo per non avere nulla in mano...capisci cosa voglio dire?è giustissimo il LORO ragionamento,ma per chi non puo...non può neanche provarci..


Michela Porta
Registrato Offline
Replica: 152 - 188
fel
Luglio 19, 2008, 4:51pm Report to Moderator
collaboratore restauratore
Utente anziano
Posts: 79
A questo punto ti consiglio di prendere 2 lauree!Io ho frequentato una scuola privata con l'aiuto dei molti sacrifici dei miei genitori, ma ragazze che erano a scuola con me se la pagavano tranquillamente da sole pagando anche un affitto, lavorando part time!
Ma il punto è che tutti questi sacrifici non sono serviti! Io ho lavorato con gente che non aveva la scuola ed era solo laureata oppure erano decoratori o niente! La situazione è talmente confusionaria che chiunque può lavorare!
Sarei stupida a dirti che se è quello che vuoi fare non devi farlo, perchè io l'ho fatto!
Ma devi sapere com'è la situazione perchè quando sono uscita da scuola io non me l'aveva detto nessuno e sono stata male per tanto tempo. Basta sapere a cosa vai incontro..


Valentina Coppetta
Registrato Offline
Replica: 153 - 188
michelaporta
Luglio 20, 2008, 12:52pm Report to Moderator
studentessa
Utente medio
Posts: 21
Location: F.v.g.
in che senso due lauree?finisco di sicuro il triennio qui a trieste...ma poi?
hai scritto che ragazze che frequentavano la tua scuola hanno fatto tanti sacrifici ma nn sono serviti...nel senso che..?

ho sentito di gente che dice che passano solo i raccomandati o quelli veramente bravi all'icr..credo sia la stessa cosa a Firenze..quello che voglio dire è che non ho tanta esperienza pratica rispetto ad altri,sentendo di gente laureata che non passa mi viene persino da rinunciare a provare a fare gli esami d'entrata...per questo mi chiedevo se c'erano altre possibilità aperte...i paletti per l'icr li vedo praticamente insormontabili,ecco...

per esempio mi è stato suggerito da un (altra!)restauratrice di fare collaboratore restauratore a venezia..ma..secondo lei dopo i tre anni,si possono fare altri 2 anni e si diventare restauratori..ma io sapevo che non era  possibile..
p.s.piu che ho informazioni,piu vado in confusione..a me piace molto il campo ma è davvero un gran caos..


Michela Porta
Registrato Offline
Replica: 154 - 188
Daniela 84
Luglio 20, 2008, 12:55pm Report to Moderator
Collaboratrice di restauro (dipinti-affreschi)
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Firenze-Pisa
[size=14]Cara Michela, mi chiamo Daniela e mi preme aggiungere anche il mio parere.
Se vuoi avere una "infarinatura" ti conviene necessariamente fare un corso presso un Accademia , meglio se pubblica.( ad esempoio Bologna).
La strada è lunga, diventi solo "collaboratore", ma spendi meno che in corsi privati che non danno nessuna garanzia, come anche la pubblica, la quale almeno non ti manda in rovina!
Una volta finita, se ti sei impegnata al massimo, puoi aver acquisito una buona manualità e poter essere competitiva nei concorsi pubblici.
Per fortuna e purtroppo, per diventare restauratore, è necessario aver sviluppato negli anni e nell'esperienza una buona manualità artistica, che considero una base fondamentale a cui si aggiungono poi le conoscenza tecniche-scientifiche e l'esperienza di settore.
Anch'io poi all'inizio desideravo restaurare dipinti , ma ti consiglio per iniziare di affrontare altri campi come il lapideo , gli affreschi, o il restauro della carta.
Non tanto per difficoltà intrinseche in sè del materiale, quanto proprio per gli sviluppi del lavoro successivi.
Inoltre il mio consiglio più accorato,  è di non precluderti nessuna possibilità e non considerare il restauro come unica carriera. Nonostante studi e pratichi lavori legati all'arte da dieci anni questa è la strada che perseguo tutt'ora... Spero di averti dato un pò di chiarezza...


[size=14]Daniela[Di Lupo /size][face=Arial][/face]
Registrato Offline
Replica: 155 - 188
fel
Luglio 22, 2008, 7:42pm Report to Moderator
collaboratore restauratore
Utente anziano
Posts: 79
Significa che non serve a nulla fare la scuola privata per prendere il titolo inutile di "collaboratore restauratore"!A me ha dato le basi per iniziare ma quando lavori ricominci da capo!
Attualmente la legge non consente il passaggio diretto dalla figura di collaboratore a restauratore quindi rimani collaboratore e ha ragione Daniela quando dice che lavorerai sicuramente (perchè anch'io lavoro ormai da 4 anni) ma sempre contratti inutili e condizioni pessime.
Quando dico "prendi 2 lauree" intendo dire che sicuramente sono più utili!
Anch' io nn ho tentato il concorso all'icr per i tuoi stessi motivi!Mi sembra una presa in giro fare un esame del genere per 18 posti!!
Ti sto dicendo delle cose in base alla mia esperienza ma ognuno deve vivere le proprie..stà a te!!


Valentina Coppetta
Registrato Offline
Replica: 156 - 188
jonny
Luglio 25, 2008, 10:19pm Report to Moderator
restauratore
Utente anziano
Posts: 81
Location: palermo
a tutti quelli che vogliono avere forti potenzialita nel settore del restauro consiglio l'accademia di belle arti e del restauro ABADIR di san martino delle scale a monreale Palermo 3 piu' 2 anni le iscrizioni sono in atto


giuseppe di ganci
Registrato Offline
Replica: 157 - 188
jonny
Luglio 28, 2008, 9:18am Report to Moderator
restauratore
Utente anziano
Posts: 81
Location: palermo
Un mio amico collaboratore restauratore mi ha chiesto se con i suoi requisiti finora raggiunti puo' essere considerato restauratore ,...qualcuno puo' darmi un aiuto a dargli una valida risposta!
i suoi requisiti sono i seguenti
_attestato di qualifica professionale rilasciato dalla regione lazio (durata biennale 2000 ore) rilasciato nel 1995
_attivita' di conservazione e restauro di opere d' arte chiaramente con partita iva iniziata nel 04/ 08/ 1998 e cessata nel 06 /04 /1999 ovviamente consiste in una collaborazione coordinata e continuativa x una impresa di restauro ,in possesso quindi di contratto d'opera dove gli si affida l'esecuzione del restauro di parte di un cassettonato ligneo di una basilica .
_infine in possesso di un verbale di conciliazione avente x oggetto competenze finali per il rapporto di lavoro prestato nella qualifica di IV livello restauratore per il periodo dal    16 /10 /1996    al    20/ 06 /1999 , questa conciliazione e' avvenuta nell'Ufficio Provinciale del Lavoro di Roma dinanzi una sottocommissione provinciale di Conciliazione delle controversie individuali di lavoro istituita con decreto n. 705 del 13 novembre 1981 dal Direttore dell?U.P.L.M.O. di Roma, ai sensi dell'art.410 c.p.c e cosi rappresentata
Presidente ,  Rappresentante datori lavoro,   Rappresentante lavoratori.
questo e' tutto quello che ha di documentabile, il resto solo una vita di lavoro nero. questo ragazzo e restauratore ?  se la risposta e' si cosa deve fare per averlo certificato . grazie spero possiate essermi di aiuto a trovare questa risposta


giuseppe di ganci
Registrato Offline
Replica: 158 - 188
Maja
Settembre 2, 2008, 10:48am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 4
ciao, qualcuno sa in che cosa consiste la prova d'accesso al corso collaboratore restauratore di BC? per specificare: il corso e' svolto presso l'ENAIP Veneto, a Piazzola sul Brenta (PD). dall'ENAIP mi hanno detto che la selezione si terra' tra il 21 e 24 ottobre. Sulla prova stessa non hanno detto nulla. Qualcuno saprebbe aiutarmi? Grazie in anticipo,
Mari.


Mari.

Maria Jaxa-Chamiec
archeologa
Registrato Offline
Replica: 159 - 188
michelaporta
Settembre 9, 2008, 3:05pm Report to Moderator
studentessa
Utente medio
Posts: 21
Location: F.v.g.
da quello che ho capito continuando ad informarmi,ne accademie ne enaip danno una reale possibilità di lavoro e un titolo adeguato..a questo punto sarebbe meglio essere collaboratori restauratori che studiare all'enaip o accademie?


Michela Porta
Registrato Offline
Replica: 160 - 188
Adamantio
Settembre 10, 2008, 12:41pm Report to Moderator
Dottore in Chimica - Consulente Restauro
Posts: 933
Location: Torino e Aramengo (AT)
bhe, per quanto ne so, con le Accademie si hanno titoli spendibili. Innanzitutto ai termini di legge sono equiparate e  parificate alle lauree e inoltre:

Gli iscritti alle Accademie prima del 31 gennaio 2006 possono accedere all'esame per diventare Restauratore di Beni Culturali

Coloro che hanno frequentato corsi accademici almeno triennali (ovverro hanno il diploma accademico equivalente a "laurea triennale") hanno invece il titolo di collaboratore restauratore.

per controllare e per ulteriori chiarimenti vi consiglio di consultare le modifiche al codice recentemente apportate:
http://www.forum-restauro.org/forum/m-1212054302/s-new/


Marco NICOLA
MODERATORE AREA AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Conservation Scientist - Diagnosta dei Beni Culturali
Analisi chimiche, chimico-fisiche, petrografiche, biologiche... e ricerche per lo Studio, la Conservazione e il Restauro del Patrimonio Artistico
sito: http://www.adamantionet.com

Registrato Offline
Sito Replica: 161 - 188
mam
Settembre 17, 2008, 4:06pm Report to Moderator
Studentessa
Nuovo utente
Posts: 1
Location: Genova
(Scusate, pensavo fi aver inserito la firma ma probabilmente non l'ho salvata). Allora ripropongo la domanda nella sezione giusta: con una laurea triennale in restauro architettonico (classe 4) conseguita alla facoltà di Architettura che specialistiche ci sono dopo per continuare sulla via del restauro e diventare una restauratrice (senza dover fare la laurea quinquiennale in Architettura). Mi hanno parlato di qualche laurea specialistica a Milano, Torino e forse anche Roma. Qualcuno può darmi qualche informazione o link utile. Ho già un po' cercato su internet ma non ho trovato molto.
Grazie


Chiara Russo
Registrato Offline
Replica: 162 - 188
GiusyD
Settembre 18, 2008, 7:09pm Report to Moderator
collaboratrice restauratrice
Nuovo utente
Posts: 8
Location: Santeramo in colle (BA)
ciao vorrei chiedere a tutti voi se siete a conoscenza dell'Accademia di Lecce, che a quanto pare rilascia il titolo di Restauratore dopo 5 anni..sul sito è spiegato bene e una mia amica si è andata a informare di persona e glielo han confermato. Dovrebbe esserci anche l'accademia di Napoli strutturata allo stesso modo.
Io sono un pò diffidente, soprattutto dopo aver letto molti commenti su questo forum che dicono che solo ICR e OPD rilasciano il titolo di restauratore! forse adesso sta cambiano qualcosa e nn tutti lo sanno!
Spero sia davvero cosi perche altrimenti noi poveri collaboratori nn avremmo speranze!!

e poi..un'altra domanda: dopo aver letto il decreto ministeriale sui beni culturali nn mi è molto kiaro come  un collaboratore restauratore può diventare collaboratore...nel punto 1.b ki ha un diploma triennale presso una scuola statale o regionale (e privata quindi no?)e fa almeno 2 anni di lavoro..ma in che senso con responsabilità diretta nella gestione tecnica dell'intervento e certificata?ke tipo di contratto devi avere con la ditta per cui lavori?

ke casino..quando si riuscira a mettere ordine e capire qualcosa di SICURO????

INTANTO SE C'è QUALCUNO KE SA QUALCOSA DI CERTO E FONDATO E VUOLE DELUCIDARE ME COME TANTI ALTRI...GRAZIE!!!!!!


Dinardo Giusy
collaboratrice restauratrice
Registrato Offline
Replica: 163 - 188
Mary87
Settembre 27, 2008, 10:39am Report to Moderator
Studentessa
Utente recente
Posts: 13
Location: Mussomeli-Sicilia
Salve a tutti..io sto completando il primo ciclo  di studi del corso di laurea in Conservazione e Restauro dei BB CC a palermo per poi poter accedere alla specialistica..Ho qualke possibilità di lavoro??    


Mariella Castiglione
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 164 - 188
13 Pagine « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 » Tutti Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Diventare restauratori

Valutazione del tema

Qui risulta 3 voto per questo argomento.
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE