Benvenuto, Ospite. Luglio 20, 2019, 8:57am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Diventare restauratori Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Diventare restauratori  (attualmente 29,963 viste) Print
13 Pagine « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 » Tutti Raccommanda Thread
donatella
Aprile 13, 2005, 4:30pm Report to Moderator
Utente medio
Posts: 21
Location: Viterbo
cara gloria, potrei essere d'accordo con te: sono un'archivista con smanie da restauratrice! ma la facoltà di conservazione dei beni culturali non ha avuto alcun dubbio sulle mie capacità quando mi ha permesso di realizzare un progetto di restauro su album cartacei come lavoro di tesi. ho frequentato un corso direstauro del libro e altri corsi attinenti all'università, ma niente di veramente concreto che mi aiutasse nello svolgimento di questo lavoro. quindi capisco la tua preoccupazione e l'abbraccio, ma non ritengo giusto che, mancandomi la pratica io non possa avere il titolo di cui ho bisogno per restaurare. ho studiato per ottenerlo. non è colpa mia se l'università non mette a disposizione un laboaratorio dove affrontare concretamente le mie difficoltà. se fosse come dici tu, spero almeno di avere qualche punto di vantaggio grazie al titolo di studio che ho. non fraintendermi, ti do ragione ma hanno cambiato le regole del gioco dopo la fine dei miei studi e ammetto di esserci rimasta male...


Donatella Ricciuti
Registrato Offline
Replica: 30 - 188
donatella
Aprile 13, 2005, 4:31pm Report to Moderator
Utente medio
Posts: 21
Location: Viterbo
lucia celenza...credo di conoscerti. sei di Vasto?


Donatella Ricciuti
Registrato Offline
Replica: 31 - 188
Vale-n-Tina
Maggio 4, 2005, 6:29pm Report to Moderator
Utente ospite
sono l'ennesima studentessa con profondi dubbi..quello che sto studiando, come tanta altra gente che frequenta questi corsi, è interessante, mi piace, ma ho paura del futuro..nonostante abbia 20 anni ho paura di perdere tempo e soldi.nn avendo basi di tecnica artistica a volte mi sento in difficoltà per mancanza di manualità e mi chiedo quindi se valga la pena continuare.
inoltre so che per il momento la figura del collaboratore restauratore nn è volto riconosciuta e valutata..
ai corsi si impara troppo poco..ho iniziato ad ottobre, ma ho termimato solo un restauro, fuori nn ti danno modo di fare tirocinio..credo sia una strada ardua da percorrere!
Registrato
E-mail Replica: 32 - 188
leo
Maggio 5, 2005, 1:26pm Report to Moderator
Pittore, decoratore, doratore, rest.re ripr. affr
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Bari
Salve a tutti mi chiamo Leo ed avrei bisogno di qualche consiglio, e` ormai da anni che svolgo questa passione. Me la cavo abbastanza bene nel dipingere restaurare dorare decorare (per quello che io credo) con ottimi risultati finali , ma da un po di tempo ho cominciato a pensare che ci sia qualche lacuna in me, e cioe` che non riconosca i materiali idonei allo svolgimento dei lavori, tenendo presente che nella maggior parte dei casi li ripristino con gli originali . Tenendo presente che ho 38 anni e non ho alcun titolo che attesti le mie conoscienze mi chiedevo se fosse il caso e se ci fosse un corso integrativo o qualcosa che mi rassicuri che il mio operatosia nelle norme.
Grazie.


Leonardo Posi.
Registrato Offline
Replica: 33 - 188
viria
Maggio 5, 2005, 5:02pm Report to Moderator
diagnostica, restaur dipinti, studentessa chimica
Utente Attivo
Posts: 34
Location: Barletta (BA)
Se non hai alcun titolo ti ci vogliono 10 anni comprovati dalla sovrintendenza x iniziare ad avere qualche conoscenza iniziale nel restauro...
I tuoi dubbi sono un ottimo punto di partenza x iniziare in questo lavoro...
In bocca al lupo..


Vittoria Rodriquez
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 34 - 188
leo
Maggio 5, 2005, 8:59pm Report to Moderator
Pittore, decoratore, doratore, rest.re ripr. affr
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Bari
Grazie per il consiglio, posso chiederti da dove potrei iniziare? visto che comunque siamo nella zona.



Leonardo Posi.
Registrato Offline
Replica: 35 - 188
viria
Maggio 8, 2005, 9:50am Report to Moderator
diagnostica, restaur dipinti, studentessa chimica
Utente Attivo
Posts: 34
Location: Barletta (BA)
Hai mai provato a seguire qualche corso regionale En.a.I.P.?Sono corsi triennali che ti rilasciano il titolo di "collaboratore del restauratore"..non è il massimo ma è già qualcosa...E poi la tua esperienza farà il resto.
A Barletta c'è un corso del genere che io ho già seguito per 2 anni in dipinti su tela..sto aspettando l'attivazione del terzo anno di specializzazione. Sai com'è, quando c'è di mezzo la regione i tempi d'attesa sono un po' lunghi...
Informati 1 po' ma sicuramente ce la farai!!


Vittoria Rodriquez
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 36 - 188
luciacelenza
Maggio 22, 2005, 6:51pm Report to Moderator
Restauratore
Utente medio
Posts: 22
Location: Vasto (CH)
Si Donatella...sono di Vasto e credo di consoscerti anche io...comunque...non per scoraggiarti ma di punti in più non te ne aspettare...dopo la laurea quadriennale e il corso di collaboratore restauratore, la mia situazione è identica a quella di chi ha appena 21 anni e ha fatto solo il corso triennale di collaboratore restauratore...che dire...tra l'altro senza fare polemiche con Gloria, Conservazione dei Beni Culturali non è solo in biblioteconomia o archivistica...ho fatto esami di chimica del restauro, storia e tecniche del restauro...e simili...poi non contenta della preparazione teorica (in realtà non ho mai visto un laboratorio) ho fatto l'altro corso pratico...quindi, non credo che la mia preparazione possa assimilarsi a quella di chi dopo una scuola d'arte abbia frequentato solo una scuola regionale...e questo ripeto senza polemiche...

per quanto riguarda quanto detto al salone del restauro nell'ambito di questa discussione, oltre alla presentazione della fantasmagorica sede di Venaria Reale, davvero figa, se mi concedete il termine, è stato detto che si cercherà di creare altre sedi statali a livello icr e opd, ma non si sa ancora nè quando nè dove...nel frattempo è previsto per settembre di quest'anno l'avvio a Venaria Reale di un corso annuale di specializzazione per chi ha già una formazione da collaboratore restauratore, a numero chiuso, per esame meriti e titoli...dopo di che l'anno prossimo (2006) partirà il primo corso di restauro ufficiale...credo sia tutto...ovviamente in maniera molto sintetica....

mi resta solo da dire che, per fortuna, almeno il nostro è un bel lavoro....cosa che fa dimenticare le brutture legislative!

Lucia Celenza


Lucia Celenza
Registrato Offline
Replica: 37 - 188
elyre
Maggio 22, 2005, 8:37pm Report to Moderator
Utente ospite
Ciao Lucia,
purtroppo io non sono stata al salone del restauro di Ferrara per motivi di lavoro e non ho più seguito gli sviluppi della questione Venaria Reale....
Mi risulta del tutto nuovo il corso annuale di specializzazione.
Sia darmi qualche informazione in più.
Ti ringrazio molto e nel ferattempo provo a guardare sul sito se c'è qualcosa al riguardo!
Ciao
Registrato
E-mail Replica: 38 - 188
luciacelenza
Maggio 23, 2005, 5:19pm Report to Moderator
Restauratore
Utente medio
Posts: 22
Location: Vasto (CH)
Ciao Elisabetta, in realtà non ne so molto di più...credo che sul sito troverai qualcosa...magari anche solo un numero di telefono per richiedere materiale informativo...quello che avevano allo stand non era molto esaustivo...nel caso, tienimi aggiornata!

Ciao

Lucia Celenza


Lucia Celenza
Registrato Offline
Replica: 39 - 188
elyre
Maggio 24, 2005, 9:11pm Report to Moderator
Utente ospite
Mah, sul sito non ho trovato nulla riguardo al corso di cui tu parli...
Mi informerò ancora
Registrato
E-mail Replica: 40 - 188
Gloria Conti
Maggio 28, 2005, 10:14am Report to Moderator
Restauratore - National Archives of Scotland
Utente anziano
Posts: 97
Location: Edinburgh
Care Donatella e Lucia,
comprendo benissimo il vostro punto di vista, e soprattutto sono molto vicina a quella sensazione che si ha quando si è scelta una strada che si rivela, lungo il percorso, ripida e piena di ostacoli da superare. Ci sono dentro anche io con tutte le scarpe. Capisco soprattutto la voglia di fare e di mettersi in campo che va di pari passo con la difficoltà di trovare la strada per farlo...
Quando dico che spero che la vecchia facoltà di conservazione dei beni culturali non venga mai riconosciuta è innanzitutto per rispetto al materiale che trattiamo. Continuo ad essere convinta che non sarebbe giusto nè corretto consentire a chi non ha comprovata esperienza (e per esperienza mi riferisco soprattutto ad attività in sede didattica) tecnico-manuale. La scienza e i corsi sulla chimica del restauro e sulle tecniche sono ottimi e vanno benissimo, ma non possono essere ritenuti sufficienti alla stessa maniera in cui non può esserlo la sola abilità tecnica non supportata da una base storico-scientifica. Inoltre spero davvero che si vada verso la chiarezza e verso la definizione della figura professionale del restauratore. Conservazione dei beni culturali non ha mai promesso di formare restauratori, semmai Conservatori. Ma queste sono un altro paio di maniche, è un titolo diverso che in Italia non ha mai preso piede, ed entriamo in merito a problematiche diverse, come la formazione dei progettisti.

Comunque è un proprio un piacere scambiare questi punti di vista, e trovo molto arricchente sentire altre voci


Gloria Conti
Registrato Offline
Sito Replica: 41 - 188
donatella
Maggio 30, 2005, 3:01pm Report to Moderator
Utente medio
Posts: 21
Location: Viterbo
bene, continuo a pensarla come te su alcune cose e proprio per questo la giusta conclusione per un tale scambio di idee non può essere che dare la colpa ad una formazione non adeguata, o ad un errore nostro nella scelta del corso di studi. Volevo restaurare ma sono diventata un'archivista. Allora ricorriamo ai ripari: formiamoci in una scuola adeguata, quella giusta questa volta. Ma quale? Dov'è la scuola di retsauro di Spoleto? Dov' è l'ICPL? Non so te ma io 9.000,00 euro l'anno per Palazzo Spinelli non li ho, soprattutto dopo aver già frequentato l'università. Potremmo sempre provare un corso della regione, di quelli che ti promettono il titolo di collaboratore-restauratore con solo un anno di frequenza di cui sei mesi, più o meno di laboratorio pratico. Allora si che diventeremmo brave! Potremmo fare un master di primo livello e 5.000,00 euro a Cesena, ma anche lì ciò che paghi è la speranza dei docenti, (naturalmente nomi importanti) di fare circa due mesi di laboratorio di restauro. Con questo non mi piango addosso perchè mi sto dando da fare per imparare ma converrai con me sulla realtà triste ed incerta che ci gira intorno. Una realtà che ha coinvolto ogni ambito della vita italiana, ma la cosa consola poco. De Filippo diceva "a' dd'à passa' a nuttata!"(chiedo scusa se l'ho riportato male) buon proseguimanto Gloria.
donatella


Donatella Ricciuti
Registrato Offline
Replica: 42 - 188
Gloria Conti
Maggio 31, 2005, 12:47am Report to Moderator
Restauratore - National Archives of Scotland
Utente anziano
Posts: 97
Location: Edinburgh
Convengo e come. Siamo tutti alla fine piccole vittime ancora volenterose nonostante tutto.
Un saluto


Gloria Conti
Registrato Offline
Sito Replica: 43 - 188
Jole Marcuccio
Maggio 31, 2005, 3:20pm Report to Moderator
Restauratrice dipinti, scultura lignea, affreschi
Utente anziano
Posts: 441
Location: Bergamo
Ma scusate se mi intrometto, perchè non provate a proporvi ad un laboratorio di restauro, dicendo esattamente come stanno le cose.
Parlate con il titolare, dite che volete fare questa professione, dei vostri dubbi sulla formazione, chiedete se potete stare in laboratorio per guardare e riuscire a capire cosa realmente vi manca. basterebbero un paio di mesi per capire se vi conviene investire tempo e risorse in questa professione. Non chiedete ai laboratori dei musei oppure alle istituzioni, in questi posti il restauro è anche studio e ricerca, i tempi sono più dilatati.
chiedete  invece ai laboratori dove ci sono tempi di consegna da rispettare, dove bisogna lottare con la concorrenza. Non fraintendetemi, non dico che questa sia la realtà vera in conttrapposizione all'altra, solo che essendo più dura sarà sicuramente più formativa.
Dico questo perchè  l'esperienza pratica fatta anche nei corsi di restauro non è sufficente, e quasi tutte le ragazze, convintissime delle loro scelte dopo aver provato il lavoro lasciano, si rendono conto che il restauro è diverso da quello che avevano in mente.






Jole Marcuccio
Registrato Offline
Replica: 44 - 188
13 Pagine « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 » Tutti Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Diventare restauratori

Valutazione del tema

Qui risulta 3 voto per questo argomento.
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE