Benvenuto, Ospite. Gennaio 25, 2020, 11:49pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  il bisturi Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 4 Ospiti

il bisturi  (attualmente 12,981 viste) Print
2 Pagine 1 2 » Tutti Raccommanda Thread
oriana
Aprile 7, 2005, 10:43pm Report to Moderator
restauratrice opere lignee,doratura e cornici
Utente Attivo
Posts: 43
Location: imperia
Vorrei toccare questo argomento sul bisturi, per avere alcuni chiarimenti.
Secondo voi,  per levigare dellle stuccature eseguite su un supporto ligneo è ottimale utilizzare il bisturi , oppure usare i metodi tradizionali ,
quindi cartavetro e
bastoncino di cotone bagnato d'acqua?


Oriana


oriana sasso
Registrato Offline
Guy
Aprile 8, 2005, 3:28pm Report to Moderator
Utente ospite
Un ottimo sistema è una piccola pelle di camoscio appoggiata ad un tappo di sughero. Questa pelle deve essere leggermente inumidita e strizzata prima dell'uso quindi appoggiata al tappo facendo corpo con esso, poi si può procedre levigando la stuccatura. Chiaramente la stuccatura fatta con gesso e colla. Questo metodo è usato nel nord europa e ha il vantaggio di non essere abrasivo e di facile controllo. Guy
Registrato
E-mail Replica: 1 - 23
oriana
Aprile 8, 2005, 6:18pm Report to Moderator
restauratrice opere lignee,doratura e cornici
Utente Attivo
Posts: 43
Location: imperia
E' vero,questo è anche un ottimo sistema  ma si può utilizzare in particolar modo sulle superfici piane(come possono essere le stuccature su una tela)
Ma una statua lignea ha un movimento ed è molto difficile poter levigare le stuccature, negli interstizi  o nelle pieghe, con un tappo di sughero (anche se di diverse dimensioni).


oriana sasso
Registrato Offline
Replica: 2 - 23
Studio Restauro
Aprile 8, 2005, 9:44pm Report to Moderator
restauratore arredi e strutture lignee
Utente anziano
Posts: 80
Location: torino
e la "telina" di ottone?


Riccardo Bulgarelli
Registrato Offline
Sito Replica: 3 - 23
Jole Marcuccio
Aprile 9, 2005, 8:51am Report to Moderator
Restauratrice dipinti, scultura lignea, affreschi
Utente anziano
Posts: 441
Location: Bergamo
la telina d'ottone è eccezionale, ma Riccardo, sono trucchi del mestiere che non si insegnano a scuola!


Jole Marcuccio
Registrato Offline
Replica: 4 - 23
Rossella Croce
Aprile 9, 2005, 9:04am Report to Moderator
Consulente Diagnostica e Restauratore d' Arte
Utente anziano
Posts: 537
Location: Venezia
mmmm....non mi dire, in tutti questi anni sono stata convinta che fosse un trucco da bottega genovese. Mi avete sfatato un mito! E' la prima volta che apprendo di un collega non genovese che conosca la buona vecchia  telina . Se posso dire la trovo più indicata per le opere lignee (soprattutto è eccezionale per la doratura) con pittura poco materica...Per rispondere ad Oriana, mi sembra particolare la tua domanda...a seconda della situazione scegli il metodo da adottare, non c'è una tecnica di levigatura  standard (per fortuna!) Inoltre   è molto personale  quale possa essere il metodo che dia migliori risultati, dipende un pò dalla mano di ognuno


Rossella Croce
Restauratore di Beni mobili ed Architettonici
Tecnico per la diagnostica dei beni culturali  
Esperto per la Sicurezza nel settore del Restauro

Cooperativa per il Restauro S.c.p.a.- Milano
http://www.cooprestauro.net

MODERATORE SEZIONE CHIMICA E DIAGNOSTICA

Registrato Offline
Sito Replica: 5 - 23
oriana
Aprile 9, 2005, 9:12am Report to Moderator
restauratrice opere lignee,doratura e cornici
Utente Attivo
Posts: 43
Location: imperia
Buongiorno...che piacere sapere della vostra presenza al forum...
La telina di ottone ?
Per me è una curiosa novità .


oriana sasso
Registrato Offline
Replica: 6 - 23
oriana
Aprile 9, 2005, 9:33am Report to Moderator
restauratrice opere lignee,doratura e cornici
Utente Attivo
Posts: 43
Location: imperia
E' vero, diciamo che ho fatto una domanda troppo puntuale, che può differenziarsi da ogni individuo e da ogni laboratorio di restauro, ma è una discussione che si presenta molto spesso nel mio laboratorio...le mie colleghe dicono che nel restauro delle sculture  lignee non si può utilizzare il bisturi. Ma Solo per le superfici piane. Il bastoncino di cotone bagnato d'acqua, lo trovo molto dannoso per le superfici stuccate, in quanto ha più facilità di abbassare  il livello della stuccatura ,rispetto al livello originale.
(spero di essere stata limpida)
Volevo ,per questo motivo ,avere un confronto  con altri laboratori.
Ciao grazieeee


oriana sasso
Registrato Offline
Replica: 7 - 23
tuccirestauri
Aprile 10, 2005, 6:11pm Report to Moderator
Utente ospite
Io ad esempio adopero i raaschietti da gesso per le sculture lignee e li trovo eccellenti.Il bastoncino con cotone ed acqua lascialo perdere.
Mi interessa sapere qualcosa di più su il sughero e la pelle. Grazie
Registrato
E-mail Replica: 8 - 23
tuccirestauri
Aprile 10, 2005, 6:13pm Report to Moderator
Utente ospite
Citato da tuccirestauri, spedito Aprile 10, 2005, 6:11pm in qui
Io ad esempio adopero i raaschietti da gesso per le sculture lignee e li trovo eccellenti.Il bastoncino con cotone ed acqua lascialo perdere.
Mi interessa sapere qualcosa di più su il sughero e la pelle. Grazie


Registrato
E-mail Replica: 9 - 23
Guy
Aprile 11, 2005, 2:59pm Report to Moderator
Utente ospite
La pelle di camoscio viene adoperata nei paesi nordici sopratutto per il livellamento di stuccature sui dipinti su tavola ed in particolare sui dipinti fiamminghi. Si riesce ad ottenere una superficie molto liscia senza rovinare i bordi policromi della stuccatura. Ho parlato inizialmene di un tappo di sughero come supporto, ma e chiaro che se si vuole avere un altro tipo di supporto uno e libero di dargli la forma che vuole. L'importante e strizzare bene la pelle e pulirla spesso, onde evitare sbiancamenti.
Registrato
E-mail Replica: 10 - 23
Jole Marcuccio
Aprile 13, 2005, 9:05am Report to Moderator
Restauratrice dipinti, scultura lignea, affreschi
Utente anziano
Posts: 441
Location: Bergamo
Concordo con Rossella Croce, non esiste un metodo standard, e tutto quello che è stato scritto è valido, ad esempio la pelle di daino la uso, come dice Gay, ben strizzata ma senza tappo di sughero, che oggettivamente è proprio adatto ai dipinti su tavola molto levigati come possono essere i fiamminghi, e la uso come fosse come una pezzuola, pulisce molto bene la superficie intorno alla lacuna.

Una curiosità : qualcuno conosce o ha usato la pelle di pescecane per levigare?


Jole Marcuccio
Registrato Offline
Replica: 11 - 23
oriana
Aprile 14, 2005, 6:49pm Report to Moderator
restauratrice opere lignee,doratura e cornici
Utente Attivo
Posts: 43
Location: imperia
Innanzitutto il pescecane è una specie protetta, quindi è praticamente impossibile reperire dei brandelli di pelle, perchè si andrebbe incontro alla gattabuia SICURA.

Comunque non ho mai usato questo sistema di levigatura e sono curiosa di conoscerne anche la storia.       (se ne ha una!)


Molto spesso ho levigato con il metodo ad olio e devo dire che accosterei questo sistema a quello del raschietto...li trovo molto efficaci!


oriana sasso
Registrato Offline
Replica: 12 - 23
angelo ingrasci
Aprile 14, 2005, 8:17pm Report to Moderator
Decoratore/Pittore/Restauratore di dipinti murali
Utente anziano
Posts: 51
Location: Asti
La telina ha molto successo,penso che sia il metodo migliore.


angelo ingrasci
Registrato Offline
Sito Replica: 13 - 23
oriana
Aprile 14, 2005, 9:23pm Report to Moderator
restauratrice opere lignee,doratura e cornici
Utente Attivo
Posts: 43
Location: imperia
Come funziona ?


oriana sasso
Registrato Offline
Replica: 14 - 23
2 Pagine 1 2 » Tutti Raccommanda Thread
Print


Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE