Benvenuto, Ospite. Agosto 26, 2019, 8:33am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Architettura  ›  Cemento su lapidei Moderatori: admin
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

Cemento su lapidei  (attualmente 4,078 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Jeni Bravar
Aprile 25, 2005, 7:12am Report to Moderator
restauratore-lapidei/ceramica/vetro/metalli
Utente medio
Posts: 20
Location: Pola-Croazia
Ciao a tutti,
questa volta ho una domanda, ma in realta' mi sa che so gia' la risposta. Ma lavorando in questo luogo isolato da tutte le novita' nel campo del restauro, vorrei aprire tutte le possibilita'. Allora, sto lavorando ad un mosaico il quale o negli anni 30 o 50 del XX sec. e' stato "restaurato" in modo molto ingegnoso . Infatti, avendo perso quasi completamente le fugature, lo hanno "spalmato" con cemento molto diluito. Ma non hanno tolto il cemento che ricopriva le tessere. Cosi' ora mi ritrovo un mosaico policromo coperto da un sottile strato di cemento. Vorrei sapere se esiste un metodo, oltre a quello meccanico, di togliere il cemento, una qualche formula per creare un solvente. Mi sa che non esiste, ma vorrei almeno chiedere a chi ne sa piu' di me.
Grazie mille, Jeni Bravar


Genni Bravar
Registrato Offline
Giorgio Pasinetti
Aprile 25, 2005, 8:57am Report to Moderator
Utente ospite
Io ho realizzato molti mosaici, avendo lavorato negli anni 70-71 presso una grossa ditta di milano. Come consuetudine, dopo aver posato i vari pezzi musivi precedentemente realizzati su carta, si toglie la carta con acqua e dopo una spazzolata delle tessere si passa dell'acido cloridrico ( quello che si trova in commercio a concentrazioni basse 13-14%) diluito al 50% con acqua e con questa soluzione si corrode la pellicola di cemento che ricopre le tessere, segue una abbondante lavatura per rimuovere il pių possibile l'acido cloridrico.Sono stato molto sintetico ma, credo che la risposta sia l'acido sopra menzionato in quanto non danneggia le tessere vetroose e a smalto, un po' pių vulnerabili le tessere di marmo, ma se si usa molta attenzione...
fammi sapere
giorgio
Registrato
E-mail Replica: 1 - 5
Jeni Bravar
Aprile 27, 2005, 6:56am Report to Moderator
restauratore-lapidei/ceramica/vetro/metalli
Utente medio
Posts: 20
Location: Pola-Croazia
Purtroppo il mio mosaico e composto solo di tessere marmoree e calcaree, si tratta di un mosaico pavimentale. CI pensero su ancora un po. Ieri ho cominciato con scalpello e martello nelle parti dove il cemento e spesso piu' di 5 mm e sinceramente mi sono un po rallegrata. Sembra che non abbiano lavato bene il mosaico prima di cementarlo, per cui si e' formata una sottile pellicola di sporcizia tra il cemento e le tessere, in molti punti il cemento va via che e' un piacere  . Cosi, anche se mi decidessi per l'acido dovrei usarlo solo in pochi punti. Vediamo anche cosa ne pensa il mio gran capo.
Grazie mille comunque del suggerimento.


Genni Bravar
Registrato Offline
Replica: 2 - 5
admin
Aprile 27, 2005, 7:21am Report to Moderator
Architetto
Posts: 731
Location: Palermo
Scusate l'intromissione ma esistono specifici strumenti come il miniscalpello o il vibroincisore.


Sergio Tinč
Amministratore del forum

Registrato Offline
Sito Skype Replica: 3 - 5
Jeni Bravar
Maggio 8, 2005, 9:13am Report to Moderator
restauratore-lapidei/ceramica/vetro/metalli
Utente medio
Posts: 20
Location: Pola-Croazia
Vi ringrazio dei suggerimenti. Comunque, per ora ho finito, scalpello e mano leggera. Siccome alla fine il mosaico dovra' essere rimosso i restauratori che lo faranno pulirano il resto del cemento.
Comunque, dove lavoro miniscalpello e vibroincisore sono per ora un mito. Io spero che col tempo riusciro' ad avere tutto cio' che mi puo' servire nel lavoro, ma il mio museo per ora non mi permette troppe spese.
Ringrazio ancora. Ciao.


Genni Bravar
Registrato Offline
Replica: 4 - 5
eadg
Luglio 6, 2007, 10:47pm Report to Moderator
imprenditore
Utente anziano
Posts: 84
Il problema della eliminazione di "patine" di cemento sottili non è semplice soprattutto quando sotto ci sono materiali calcarei sensibili a lavaggi acidi.
Con buon successo si possono adottare lavaggi ad impacco di gel di sodio idrossido, sostanza molto aggressiva ma sui carbonati molto meno rispetto agli acidi, non scioglie il cemento ma lo rigonfia leggermente ammorbidendolo favorendo cosÃŦ l'asportazione meccanica.
... lo so ! ci potrebbero essere problemi di sali ma utilizzandolo in forma gelificata e seguito da un abbondante risciacquo questo problema è limitato ... altrimenti solo paziente bisturi.


arch. edoardo rosaz
Registrato Offline
Replica: 5 - 5
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Architettura  ›  Cemento su lapidei

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE