Benvenuto, Ospite. Settembre 17, 2019, 3:31pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Sicurezza per il restauro  ›  Il rischio chimico Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Il rischio chimico   (attualmente 13,560 viste) Print
2 Pagine « 1 2 Tutti Raccommanda Thread
oriana
Giugno 2, 2005, 12:14am Report to Moderator
restauratrice opere lignee,doratura e cornici
Utente Attivo
Posts: 43
Location: imperia
Non sono stata a specificare, comunque,molto importante, sapere che
la pericolosità di
un solvente dipende,nello specifico dal punto di ebollizione e  dal grado di evaporazione relativa.
M queste proprietà fisiche e chimiche,come dici tu, si possono alterare con l'aggiunta di una quantità di addensante, e allora ci   affacciamo ad
una situazione ad alto rischio e non controllabile n campo chimico -fisico
Per quanto riguarda lo smaltimento,ci sarebbe da parlare tantissimo.
Ci sono procedure molto precise da seguire e molte volte il restauratore o per pigrizia o per  la considerazione di una perdita di tempo, o per il costo, non svolge a pieno il suo compito.
Ad esempio: I batuffoli di cotone sporchi di solvente, vanno divisi da quelli imbevuti
in soluzione acquosa. mettere
in un sacchetto in pvc e sigillarlo, pesarlo
e indicarne il contenuto.
Dalle mie parti,stanno facendo un massimo controllo e non solo nel campo del restauro, ma a tutti i settori che richiedono uno specifico smaltimento dei rifiuti.


oriana sasso
Registrato Offline
Replica: 15 - 21
Letizia
Giugno 6, 2005, 4:02pm Report to Moderator
restauro dipinti su tela, tavola, affreschi
Utente medio
Posts: 29
Location: Cesena
Mi interessa molto il discorso dello smaltimento dei rifiuti; mi sto giustappunto informando ora per effettuarlo secondo tutte le regole. dati i minimi quantitativi che spesso produciamo non sarebbe più giusto poterli smaltire nelle isole ecologiche dove il privato può smaltire anche rifiuti tossici?(posso chiedervi indicativamente se il costo che sostenete è alto, così ho un paragone con i preventivi che mi arriveranno?)
Per quanto riguarda la tutela della salute e i dettami della 626, trovo inadeguato il fatto di eseguire le analisi specifiche una volta l'anno, quando ti chiamano e non quando si fa uso dei solventi (in pratica non si sa veramente se e quanti metaboliti hai in corpo o elimini quando usi i solventi per i quali ti stanno facendo le analisi <dato che non sono tutti>). Mi sembrano esami di valore molto molto relativo.


Maria  Letizia Antoniacci
Registrato Offline
Replica: 16 - 21
Rossella Croce
Giugno 11, 2005, 11:12am Report to Moderator
Consulente Diagnostica e Restauratore d' Arte
Utente anziano
Posts: 537
Location: Venezia
Concordo con te per le analisi mediche, ma non per lo smaltimento dei rifiuti, se tutti i restauratori italiani portassero il loro piccolo quantitativo in discarica liberamente....immagini che quantità si creerebbe? E poi...chi e come controllerebbe cosa realmente tu stai dichiarando di buttare? Sarebbe troppo facile "imbrogliare" soprattutto con i solventi... Inoltre, anche per semplice disattenzione od errore casuale,   potrebbero innescarsi reazioni chimiche impreviste tra i vari materiali gettati da persone diverse.. Troppo rischioso, sia per l'ambiente che per noi stessi.
Il costo è effettivamente ancora un  pò alto, ma se tutti smaltissero regolarmente, invece di gettare di nascosto, si abbasserebbe di molto in breve tempo e diventerebbe una prassi consueta ed utile per tutti.
Personalmente ritengo servano con urgenza soluzioni mirate in merito


Rossella Croce
Restauratore di Beni mobili ed Architettonici
Tecnico per la diagnostica dei beni culturali  
Esperto per la Sicurezza nel settore del Restauro

Cooperativa per il Restauro S.c.p.a.- Milano
http://www.cooprestauro.net

MODERATORE SEZIONE CHIMICA E DIAGNOSTICA


Registrato Offline
Sito Replica: 17 - 21
Ros
Agosto 10, 2005, 8:25am Report to Moderator
restauro dipinti /cornici /sculture lignee
Utente medio
Posts: 26
Location: Benevento
Rossella potresti parlarci del convegno che hai seguito sullo smaltimento dei rifiuti?


Rossella Testa
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 18 - 21
Rossella Croce
Agosto 11, 2005, 6:07am Report to Moderator
Consulente Diagnostica e Restauratore d' Arte
Utente anziano
Posts: 537
Location: Venezia
Il convegno che ho seguito riguardava per lo più dinamiche di corretto stoccaggio- smaltimento di rifiuti soprattutto in merito ai cantieri mobili. Il focus centrale è stato sul riconoscimento di agenti tossici e della giusta quantificazione del grado di rischio da imputare  a  resti  di lavorazione (es macerie). Altro tema caldo è stato  come gestire e prevenire in sicurezza possibili interazioni tra i  diversi reflui stoccati per prevenire  rischi secondari (es incendio). Si è parlato molto anche delle normative comunali e nazionali riguardo alle nuove regole dettate dalla diffusione della raccolta differenziata e della sua applicabilità-osticità rispetto alle lavorazioni ed ai prodotti di scarto delle attività "artigiane", quali ad esempio il restauro nel caso delle pmi: in questo senso il dibattito su  costi ed ammortamento è  stato molto animato... Facendo però parte di un programma di ricerca pro futura pubblicazione non posso darne maggiori dettagli...


Rossella Croce
Restauratore di Beni mobili ed Architettonici
Tecnico per la diagnostica dei beni culturali  
Esperto per la Sicurezza nel settore del Restauro

Cooperativa per il Restauro S.c.p.a.- Milano
http://www.cooprestauro.net

MODERATORE SEZIONE CHIMICA E DIAGNOSTICA


Registrato Offline
Sito Replica: 19 - 21
Ros
Agosto 13, 2005, 8:19am Report to Moderator
restauro dipinti /cornici /sculture lignee
Utente medio
Posts: 26
Location: Benevento
Acquisteremo la pubblicazione


Rossella Testa
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 20 - 21
Rossella Croce
Agosto 19, 2005, 3:03am Report to Moderator
Consulente Diagnostica e Restauratore d' Arte
Utente anziano
Posts: 537
Location: Venezia
cara...mi sa che se va avanti così...la leggeranno i tuoi nipoti! Ma non disperiamo, infondo, siamo in Italia...


Rossella Croce
Restauratore di Beni mobili ed Architettonici
Tecnico per la diagnostica dei beni culturali  
Esperto per la Sicurezza nel settore del Restauro

Cooperativa per il Restauro S.c.p.a.- Milano
http://www.cooprestauro.net

MODERATORE SEZIONE CHIMICA E DIAGNOSTICA


Registrato Offline
Sito Replica: 21 - 21
2 Pagine « 1 2 Tutti Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Sicurezza per il restauro  ›  Il rischio chimico

Valutazione del tema

Qui risulta 2 voto per questo argomento.
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE