Benvenuto, Ospite. Gennaio 28, 2020, 5:27pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  Il restauro ... e la metodologia Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Il restauro ... e la metodologia  (attualmente 2,724 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
inforestauro
Settembre 5, 2005, 8:10am Report to Moderator
Appassionato di arte e restauro
Utente medio
Posts: 23
Location: Bologna
Sembra che nell' attività del "Restauro" ligneo, spesso non si proceda in modo, diciamo "scentifico" ma piuttosto abbastanza a spanne. Ovvero i metodo usati per ogni fase possono variare da "bottega a bottega" e magari all'interno della stessa bottega, non sembre le procedure si ripetono, o i prodotti non vengono preparati allo stesso modo con le stesse quantità.
Questa diversità potrebbe essere anhe un arricchimento soprattutto se ci fosse maggior disponibilità allo scambio di informazioni.
Luoghi, anche se virtuali, come questo, dove i professionisti non custodiscono gelosamente i propri segreti, ma sono disposti a raccontarsi, sono davvero importanti. Diventono momento di incontro e confronto tutto a vantaggio della conservazione delle opere considerate "arte minore".

Un grazie davvero a chi gestisce e collabora a questo forum


Giuseppe Trifoglio

Il Restauro del Mobile Antico

http://www.webalice.it/inforestauro



Registrato Offline
Sito
Giacomo Malaspina
Settembre 21, 2005, 7:33pm Report to Moderator
restauratore manufatti lignei
Nuovo utente
Posts: 1
Bene, mi sembra un buon momento per iniziare la mia frequentazione attiva del forum!! ovviamente grazie al padrone di casa e bentrovati a tutti!!!

Rispondendo ad inforestauro sono daccordo nel definire disomogeneo il susseguirsi e il riprodursi delle tecniche all'interno delle botteghe nostrane ma credo che sia una risposta dinamica dei restauratori a due carenze che affliggono il settore. La prima è la complessità stessa della materia, derivata dall'enorme quantità di variabili che si debbono affrontare di volta in volta solo per "entrare in sintonia" con il pezzo. Pensate solamente alle peculiarità della materia legno e degli infiniti trattamenti e lavorazioni cui può essere sottoposto. Questa spinosità dell'argomento ha portato ad un'altra carenza, ovvero un interesse scientifico intermittente, con scarsa produzione documentale e, di conseguenza, ad un forte impatto negativo sul settore della formazione.
Mi sembra tuttavia di intravedere un cambiamento di rotta e, da quel che vedo, il forum che ci ospita potrebbe essere un punto di sana aggregazione per quanti si sforzano in questa direzione.

PER IL MODERATORE:

Frequento altri forum ed il problema principale è la perdita progressiva dei post e dei loro contenuti. Vista la qualità degli interventi spero (per noi tutti) che questo non accada anche qui.




Giacomo Malaspina
Registrato Offline
Replica: 1 - 8
Studio Restauro
Settembre 23, 2005, 8:38pm Report to Moderator
restauratore arredi e strutture lignee
Utente anziano
Posts: 80
Location: torino
A proposito di "perdita progressiva di interventi precedenti" è mia preoccupazione, sempre  admin confermante ma lo deduco dalla risposta precedente, sfoltire il dialogo eliminando le divagazioni che possono avere un senso contingente ma che nel tempo appesantiscono la ricostruzione del dialogo.


Riccardo Bulgarelli
Registrato Offline
Sito Replica: 2 - 8
Studio Restauro
Ottobre 9, 2005, 5:36pm Report to Moderator
restauratore arredi e strutture lignee
Utente anziano
Posts: 80
Location: torino
per riprendere la ...metodologia di intervento, è oramai conclamata la necessità di un progetto (richiesto da committenti istituzionali ma necessario per un approccio professionale e qualificante).
I saggi di pulitura ne costituiscono elemento fondamentale per evitare approcci che possono poi rivelarsi traumatici e distruttivi .
Quello che da anni il prezioso Paolo Cremonesi va' presentando nei suoi corsi mi pare fondamentale anche per il  settore ligneo non necessariamente policromo.
Che ne dite?


Riccardo Bulgarelli
Registrato Offline
Sito Replica: 3 - 8
artedellacornice
Novembre 16, 2005, 9:37pm Report to Moderator
artigiano restauro cornici
Utente recente
Posts: 11
Location: Milano
Ciao a tutti,stavo rileggendo alcuni interventi del forum e mi sono soffermato in particolare su una frase di Inforestauro dove si dice:
"i metodo usati per ogni fase possono variare da "bottega a bottega" e magari all'interno della stessa bottega, non sembre le procedure si ripetono, o i prodotti non vengono preparati allo stesso modo con le stesse quantità.
Questa diversità potrebbe essere anhe un arricchimento soprattutto se ci fosse maggior disponibilità allo scambio di informazioni."
Mi sembra particolarmente interessante il punto dove si dice che sarebbe  un arricchimento se ci fosse disponibilità allo scambio di informazioni.
Io, da anni raccolgo e testo molte ricette e metodologie ormai in disuso e sarei veramente lieto di poter mettere a parte altri di tutto quanto ho appreso. Mi sembrerebbe quindi interessante l'istituzione di una sezione dedicata in particolar modo alla pubblicazione di  quanto ognuno di noi ha appreso ed imparato.  A tale proposito ricordo come assolutamente deleterio l'atteggiamento di alcuni doratori nel laboratorio di mio padre (io facevo il garzone) che si nascondevano quando preparavano certe mescole di vernici o certi preparati per non rivelare ad altri il segreto appreso dai predecessori. Credo che così facendo potremmo solo rinchiuderci in noi stessi e perdere il poco di tradizione che conosciamo.
Quando posso e quando qualche collega me lo chiede, cerco di trasmettere il più possibile, ma mi rendo conto sempre di più che pochi si comportano in tale modo.
Marco Paolo Medici
Arte della cornice  Milano


Marco Paolo Medici
Registrato Offline
Replica: 4 - 8
Studio Restauro
Novembre 20, 2005, 7:55pm Report to Moderator
restauratore arredi e strutture lignee
Utente anziano
Posts: 80
Location: torino
LA sua proposta mi pare interessante, aspettiamo di vedere se c'è interesse conclamato e possiamo aprirla.
A proposito, varrebbe la pena riorganizzare le varie discussioni sul legno?


Riccardo Bulgarelli
Registrato Offline
Sito Replica: 5 - 8
an.na
Febbraio 15, 2006, 5:14pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 2
Buongiorno a tutti e scusate l'intrusione, sono rimasta colpita dal forum perchè... io sto preparando una tesi riguardante le 'ricette' tramanate nelle botteghe di padre in figlio per la conservazione del legno, trovo molta difficoltà  a reperire materiale...chissà se qualcuno di voi riesce ad aiutarmi

anna dolognini


Anna Dolognini
Registrato Offline
Replica: 6 - 8
Jole Marcuccio
Febbraio 15, 2006, 7:05pm Report to Moderator
Restauratrice dipinti, scultura lignea, affreschi
Utente anziano
Posts: 441
Location: Bergamo
esiste l'associazione Giovanni Secco Suardo con l'ARCHIVIO STORICO
NAZIONALE E BANCA DATI RESTAURATORI ITALIANI
hanno gli archivi di vari restauratori, potresti trovarci anche le ricette.


Jole Marcuccio
Registrato Offline
Replica: 7 - 8
an.na
Febbraio 15, 2006, 10:34pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 2
Grazie Jole...proverò a cercare..se nel frattempo ti viene in mente dell'altro...
grazie ancora

anna dolognini


Anna Dolognini
Registrato Offline
Replica: 8 - 8
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  Il restauro ... e la metodologia

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE