Benvenuto, Ospite. Maggio 20, 2019, 10:41am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  consolidamento fossili Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 3 Ospiti

consolidamento fossili  (attualmente 2,781 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Foxil Hunter
Dicembre 12, 2005, 9:07am Report to Moderator
Specializzando in Paleontologia Dei Vertebrati
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Palermo
Salve a tutti,
sono uno studente in paleontologia (ramo scienze geologiche), dato che voi siete sicuramente pi� informati di me su tutti i prodotti chimici usati per il restauro, volevo chiedervi:
Ho dei fossili in matrice (marna piuttosto farinosa) che dovrei consolidare per poi pulire con vibroincisore. La roccia a tratti � piuttosto massiva (calcilutite) ma eccessivamente fratturata. Dimenticavo i fossili e la matrice sono entrambi calcarei. Per cui rischio man mano che tolgo il surplus di beccare una frattura che mi spezza il pezzo a met�. Sapreste indicarmi un consolidante adatto al mio scopo?
Il paraloid si presta bene solo per la parte esterna ma per tutto il resto non s� che fare. Sentivo parlare dell'Acril 33. Ke dite?
Ciao.


Giuseppe Ceresia
Registrato Offline
Architer
Dicembre 12, 2005, 10:01pm Report to Moderator
Architetto-Dottore di ricerca in Conservazione
Utente anziano
Posts: 101
Location: Palermo
Mi correggo,  se fai una ricerca sul sito della Biblioteca centrale della Regione Siciliana, trovi duemila testi, non so quanti e quali attendibili o meno.
La bibliografia é sterminata, perché agli studi generali, si trovano molti studi locali.

Ti consiglierei di dare un'occhiata

Ciao


Teresa Campisi
Registrato Offline
Replica: 1 - 8
Foxil Hunter
Dicembre 14, 2005, 3:23pm Report to Moderator
Specializzando in Paleontologia Dei Vertebrati
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Palermo
Ok. provero a passare alla biblioteca. Ma info riguardo questo famigerato acril 33 non ce ne sono?


Giuseppe Ceresia
Registrato Offline
Replica: 2 - 8
Edgardo Pinto Guerra
Dicembre 14, 2005, 8:59pm Report to Moderator
Consulente risanamento murature storiche dal 2003
Posts: 252
Location: Studio consulenza risanamento muri
Ciao - se usi il motore di ricerca  http://www.alltheweb.com  scegliendo di far apparire la casella "exact phrase" nel settaggio delle preferenze iniziali (Customize preferences), troverai 358 esatti riferimenti alla resina. Auguri da



Edgardo Pinto Guerra. http://www.consultingepg.com
Consulente risanamento
Autore del volume "Risanamento di murature umide umide e degradate"
epg@consultingepg.com
Registrato Offline
Sito Replica: 3 - 8
Rossella Croce
Dicembre 23, 2005, 11:27am Report to Moderator
Consulente Diagnostica e Restauratore d' Arte
Utente anziano
Posts: 537
Location: Venezia
Scusa il ritardo, non ho visionato il forum in questi giorni. Che casa la produce ? Non si tratterà per caso del primal ac 33?
Non entro nel merito della scelta del prodotto, perche' immagino che avrai fatto una valutazione accurata rispetto a quello che devi fare, pero' vorrei capire meglio una cosa:

Se le fratture sono passanti e molto profonde non sarebbe meglio fermare le scaglie con dei punti di resina? Puoi descrivere meglio la situazione o mostrarci delle foto?


Rossella Croce
Restauratore di Beni mobili ed Architettonici
Tecnico per la diagnostica dei beni culturali  
Esperto per la Sicurezza nel settore del Restauro

Cooperativa per il Restauro S.c.p.a.- Milano
http://www.cooprestauro.net

MODERATORE SEZIONE CHIMICA E DIAGNOSTICA


Registrato Offline
Sito Replica: 4 - 8
Foxil Hunter
Dicembre 27, 2005, 9:58am Report to Moderator
Specializzando in Paleontologia Dei Vertebrati
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Palermo
Scusa tu il ritardo per la risposta, ma con queste feste!!!
Allora la casa dovrebbe essere appunto la primal per l'acrill 33. Potresti illustrare brevemente pregi e difetti di codesta sostanza?
La frattura è abbastanza profonda infatti passa da parte a parte tutto il pezzo.
Il fossile essendo di diversa consistenza in quanto soggetto a diversa fossilizzazione è più compatto, ma tenendolo in mano si sente che non è ben saldo e tra un pò si può spaccare. Siccome lo doveri classificare e per questo devo vedere se ha l'ombellico (la parte centrale del giro) credo che togliendo la matrice si possa rovinare.
Pensavo di consolidare tutta la parte inferiore con dello stucco per marmo in modo da dare una certa solidità e poi pulirla, in seguito passare sul pezzo questo ac33 e paraloid per il fossile vero e proprio.

P.S. Come faccio a inserire foto?


Giuseppe Ceresia
Registrato Offline
Replica: 5 - 8
Rossella Croce
Dicembre 28, 2005, 9:54pm Report to Moderator
Consulente Diagnostica e Restauratore d' Arte
Utente anziano
Posts: 537
Location: Venezia
Per la foto chiedi ad admin,  per le le info aspetto la foto e di avere un pò di tempo.
Dopo le feste ti scrivo una breve scheda dell'ac 33 fammi sapere che stucco intendi usare vedrò di dartene le caratteristiche. Per ora Buone Feste!


Rossella Croce
Restauratore di Beni mobili ed Architettonici
Tecnico per la diagnostica dei beni culturali  
Esperto per la Sicurezza nel settore del Restauro

Cooperativa per il Restauro S.c.p.a.- Milano
http://www.cooprestauro.net

MODERATORE SEZIONE CHIMICA E DIAGNOSTICA


Registrato Offline
Sito Replica: 6 - 8
admin
Dicembre 30, 2005, 7:51am Report to Moderator
Architetto
Posts: 731
Location: Palermo
Le foto sono caricate nell'Archivio Fotografico alla pagina:

http://it.photos.groups.yahoo......briefcase.yahoo.com/


Sergio Tinè
Amministratore del forum

Registrato Offline
Sito Skype Replica: 7 - 8
Adamantio
Aprile 28, 2006, 7:58pm Report to Moderator
Dottore in Chimica - Consulente Restauro
Posts: 933
Location: Torino e Aramengo (AT)
Non penso di aver focalizzato perfettamente il problema... soprattutto due cose non mi sono chiare:

Perchè vorresti usare il Primal AC33 (o Acrylic 33 o comunque un'emulsione acrilica) al posto del Paraloid?

Se il problema è nella profondità di penetrazione potresti comunque provare con un impregnazione sotto vuoto per ottenere il completo consolidamento del pezzo.
Se il problema è diverso allora temo di necessitare di maggiori informazioni...
Se vuoi più info sull'impregnazione contattami pure (anche se dopo tutto questo tempo forse avrai già risolto il problema).


Marco NICOLA
MODERATORE AREA AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Conservation Scientist - Diagnosta dei Beni Culturali
Analisi chimiche, chimico-fisiche, petrografiche, biologiche... e ricerche per lo Studio, la Conservazione e il Restauro del Patrimonio Artistico
sito: http://www.adamantionet.com

Registrato Offline
Sito Replica: 8 - 8
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  consolidamento fossili

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE