Benvenuto, Ospite. Settembre 16, 2019, 1:02am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Architettura  ›  RILIEVI Moderatori: admin
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

RILIEVI  (attualmente 3,098 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Geomar.it RILIEVI
Ottobre 16, 2006, 3:33pm Report to Moderator
Rilievi
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Mondový
Ciao a tutti sono nuovo del forum.
Volevo confrontarmi con qualcuno sul tema del rilievo ma vedo che l'argomento non Ŕ mai stato trattato.
Mi sembra impossibile.
Qualcuno sa in quale sezione del forum se ne parla.

Grazie



Raschieri Alberto

http://www.geomar.it
Registrato Offline
Sito
Studio Restauro
Ottobre 16, 2006, 10:12pm Report to Moderator
restauratore arredi e strutture lignee
Utente anziano
Posts: 80
Location: torino
provi a vedere in "restauro ligneo" il tema "dialoghiamo sul rilievo"


Riccardo Bulgarelli
Registrato Offline
Sito Replica: 1 - 8
Maristella
Novembre 13, 2006, 6:24pm Report to Moderator
Utente ospite
Ciao geomar.it
PoichŔ hai inserito questo argomento nella sezione Architettura credo tu ti riferisca al rilievo architettonico!?!
Su cosa ti vuoi confrontare esattamente?
Ci sono vari tipi di rilievo: longimetrico, topografico, fotogrammetrico etc...
fammi sapere
ciao e a presto
Registrato
E-mail Replica: 2 - 8
Geomar.it RILIEVI
Novembre 14, 2006, 8:23am Report to Moderator
Rilievi
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Mondový
Ciao Maristella
hai centrato il campo di mio interesse che Ŕ il rilievo architettonico.
Mi interessaca il potersi confrontare sul tipo e sull'uso delle nuove tecnologie applicate a questo tipo di rilievo che cambiamo continuemente ed il potersi scambiare valutazioni ed impessioni sull'applicabilitÓ di determinati strumenti in specifiche situazioni di rilievo.


Raschieri Alberto

http://www.geomar.it
Registrato Offline
Sito Replica: 3 - 8
Maristella
Novembre 14, 2006, 12:23pm Report to Moderator
Utente ospite
E' vero. Anche in questo settore la tecnologia fa passi da gigante, basti pensare al laser scanner che ti fornisce un rilievo in tridimensionale precisissimo e ti consente di interfacciarlo con il CAD.
Puoi collegarti a questo sito per saperne di pi¨. http://www.microgeo.it
Nel caso ti interessasse puoi contattare Paolo che se ne occupa direttamente.

Comunque il tipo di rilievo Ŕ sempre relazionato al tempo, al tipo di oggetto e alle risorse a disposizione. Spesso per avere un rilievo molto preciso basta una rotella metrica, un tubo di gomma trasparente (per ottenere un piano parallelo dove prendere le misure) ed un'asta metrica.
Ciao e a presto


Registrato
E-mail Replica: 4 - 8
Architer
Novembre 21, 2006, 8:29pm Report to Moderator
Architetto-Dottore di ricerca in Conservazione
Utente anziano
Posts: 101
Location: Palermo
Geomar, sarei d'accordo con Maristella. A prescindere da tutte le in novazioni ogni rilievo va commisurato a cosa si vuole restituire, a che scala, e con che livello di definizione.
Ti farei ridere, ma a me Ú stato richiesto un rilievo manuale, con metodi diretti relativamente ad una sezione muraria del diaconicon della Cattedrale Normanna di cefal¨, perchÚ l'ingegnere in caricato del progetto riteneva che i metodi indiretti fossero troppo approssimati e quindi non sicuri.
Per certi versi, posos essere d'accordo, con lui.
Io il rilievo l'ho fatto dal ponteggio, a contatto diretto, le informazioni ottenute sono sicuramente pi¨ precise, vista la vicinanza di scala fra l'osservatore-rilevatore.
Quindi, ogni metodo ha una sua ragione, in base a ci˛ che viene richiesto, come vedi.


Teresa Campisi
Registrato Offline
Replica: 5 - 8
michelegrande1980
Marzo 6, 2007, 10:09pm Report to Moderator
Utente ospite
Salve, mi chiamo Michele Grande,
sono nuovo del forum.
Io con 2 i miei coleghi mi occupo proprio di rilievo architettonico. Habbiamo rilevato diversi edifici importanti (nel nostro sito c'Ŕ la descrizione), e se vi possiamo essere utili in qualche modo non c'Ŕ che da dirlo. A presto.
Registrato
E-mail Replica: 6 - 8
gitantil
Marzo 9, 2007, 5:26pm Report to Moderator
architetto
Nuovo utente
Posts: 7
Location: Palermo
non credo possa dirsi che le metodologie indirette siuano meno precise, il problema potrebbe nascere dalla conoscenza e da chi realmente le utilizza. Da oltre un secolo Ŕ ormai una conoscenza consolidata che le misurazioni indirette, privilegiando le triangolazioni, risultano molto pi¨ precise; cmq per un corretto rilievo e referenziazione delle rappresentazione Ŕ oggi impossibile fare a meno degli strumenti che la moderna tecnologia mette a disposizione, come se oggi dicessimo che la migliore rappresentazione Ŕ quella ottenibile senza i supporti informatizzati


Arch. Giuseppe Tantillo
Registrato Offline
Replica: 7 - 8
Architer
Marzo 24, 2007, 5:06pm Report to Moderator
Architetto-Dottore di ricerca in Conservazione
Utente anziano
Posts: 101
Location: Palermo
Gitantil, se hai un'albero davanti alla fotografia, che vuoi raddrizzare di un prospetto, hai voglia di fare raddrizzamenti, per dirne una.
Anche la restituzione di battute topografiche, che ├ę sempre fatta a distanza, va comunque integrata, laddove si desideri una grande scala di dettaglio, come mi venne richiesta ( e si trattava delle arcate del diaconincon della cattedrale di Cefal├╣, all'interno del progetto di restauro, allora eseguito, dove sicuramente, non c'erano problemi di soldi).
Si richiedeva un disegno molto più diretto nei dettagli, che coinvolgesse il prospetto esterno e la sezione, fra interno ed esterno, solo della porzione indagata. Cosa che, direttamente, poteva ottenersi con un rilievo diretto da ponteggio, mentre con battute topografiche avrebbe richiesto, a parità di esito, più tempo e più battute.
A questo mi riferivo, problema tempi-costi, ed esiti costi.


Teresa Campisi
Registrato Offline
Replica: 8 - 8
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print


Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE