Benvenuto, Ospite. Marzo 21, 2019, 2:31pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    TEMI GENERALI    Temi generali  ›  Gessi Moderatori: admin
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

Gessi  (attualmente 2,217 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Sere
Ottobre 29, 2006, 4:50pm Report to Moderator
Restauratrice di arte contemporanea
Utente anziano
Posts: 52
Location: Tra Como e Milano
Ciao a tutti!!!
Cerco dei testi sul degrado e la conservazione dei gessi... chi è tanto gentile da indicarmene qualcuno????? Grazie mille!  


Serena Francone
Registrato Offline
Windows Live Messenger
Ranusia
Settembre 16, 2007, 8:58am Report to Moderator
Utente recente
Posts: 14
Location: Carmagnola (TO)
Ciao, sto scrivendo una tesi per il corso di restauro che sto facendo. Nella tesi devo parlare del gesso, materiale che abbiamo usato e che tuttora usiamo, però non riesco a trovare nessun riferimento in internet sui gessi di Francia e di Bologna.
Adesso ho il dubbio che questi tipi di gessi siano conosciuti nel mercato con altri nomi. Se è così, quale sarebbero questi nomi?

Rimango in attesa dei vostri aiuti.

Ranusia Barboza


Ranusia Barboza
Registrato Offline
Replica: 1 - 3
eadg
Settembre 16, 2007, 5:34pm Report to Moderator
imprenditore
Utente anziano
Posts: 84
Effettivamente la letteratura disponibile sui gessi e soprattutto sulla loro conservazione non è elevata. Posso citare un testo che sicuramente conoscerete che tratta ampiamente di tutte le varianti di questo legante: "IL GESSO - Lavorazione, Trasformazione, Impieghi" editore Hoepli - Autore Turco; altro testo molto interessante con spunti anche sulla conservazione è "DE GYPSO ET COLORIBUS" Autore Nicola Editore CELID.
Per quanto riguarda i nomi ci sono un'infinità di varianti commerciali che vanno classificate per quello che sono effettivamente chimicamente.
Il cosiddetto gesso di Francia (conosciuto , se non ricordo male, anche come bianco di Champagna, bianco di meudon, biancone, ecc) è in realtà un carbonato di calcio e non fa parte dei gessi che sono solfati di calcio emidrato suddivisi in quattro grosse tipologie:
Gessi teneri - Gessi teneri beta - Gessi duri alfa - Gessi extraduri alfa
La suddivisione fa riferimento principalmente al rapporto porosità/durezza.
I gessi alfa partono da circa 18 N/mm2
... ma sui gessi c'è da dire molto di più.
saluti


arch. edoardo rosaz
Registrato Offline
Replica: 2 - 3
Ranusia
Settembre 17, 2007, 7:37am Report to Moderator
Utente recente
Posts: 14
Location: Carmagnola (TO)
Grazie delle informazionii... cercherò i libri.
Ranusia


Ranusia Barboza
Registrato Offline
Replica: 3 - 3
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print


Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE