Benvenuto, Ospite. Dicembre 15, 2019, 11:08am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO DIPINTI    Temi in generale  ›   bibliografia dipinto ad olio nascosto Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

bibliografia dipinto ad olio nascosto  (attualmente 3,577 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
sensielisa
Novembre 11, 2006, 7:08pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
Ciao , � da molto tempo che leggo i messaggi sul forum , e finalmente ho anch'io l'opportunit� di presentarmi.
Mi chiamo Elisa, sono della provincia di Viterbo e mi sto per laureare in conservazione e restauro..a febbraio dovr� discutere la tesi , ma sono in alto mare per la parte storico artistica...vi spiego:
sto resturando un dipinto ad olio su tela del XIX secolo che � stato dipinto su una tela gi� dipinta e poi tagliata.non ho molta esperienza, questo � il quarto dipinto ad olio su tela che restauro, senza contare le esercitazioni di laboratorio...� la prima volta che mi trovo di fronte ad un fatto del genere, anche se sono a conoscenza dell'usanza antiquariale di tagliare pale d'altare per rivendere facilmente i quadri di piccole dimensioni  ricavati .
Luned� far� eseguire una radiografia per vedere il dipinto che c'� sotto..poi Vi far� sapere cosa ho trovato...
quello che non riesco a trovare � un testo , o articoli , od altro ,in cui si parli di dipinti tagliati, sovrapposizioni di dipinti,ecc...per approfondire la mia ricerca.
accetto qualsiasi consiglio
grazie Elisa
Registrato Offline
cecilia
Novembre 11, 2006, 7:37pm Report to Moderator
Architetto
Posts: 205
Il tuo problema è di ordine metodologico o tecnico? Cioè, non sai come orientarti nelle scelte di metodo o non sai come mettere le mani sul dipinto? Ed il restauro del dipinto è l'oggetto della tua tesi?


Cecilia Sodano -  Moderatrice sezioni Lavori Pubblici, Museografia
Registrato Offline
Replica: 1 - 13
Jole Marcuccio
Novembre 12, 2006, 4:19pm Report to Moderator
Restauratrice dipinti, scultura lignea, affreschi
Utente anziano
Posts: 441
Location: Bergamo
e poi di che epoca è il dipinto sottostante? dal tipo di tela e dalla preparazione si dovrebbe capire.


importante!  completa la tua firma con nome e cognome. grazie


Jole Marcuccio
Registrato Offline
Replica: 2 - 13
sensielisa
Novembre 15, 2006, 2:22pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
Scusate, forse per la fretta sono stata un po' troppo generica.
La discussione della mia tesi prevista per metà febbraio ( non c'è ancora un titolo definitivo) avrà come argomento base l'intervento di restauro e conservazione del dipinto sopra citato e da me progettato , nonchè eseguito.Dalla relazione sull'intervento verranno poi affrontate varie problematiche : pulitura, consolidamento, rimozione delle aggiunte, ecc...
Il tutto dovrà essere accompagnato da una mia ricerca sull'iconografia, iconologia , sulla tecnica esecutiva ecc...entrando anche in settori non propriamente legati alla figura del resturatore...
Per quel che riguarda la pratica nell'intervento non ho avuto problemi...quello che mi 'uccide' è la relazione storico artistica, quella in cui dovrò affrontare il tema del taglio dei dipinti, le ridipinture totali, ecc..di cui ,come Vi accennavo nel precedente messaggio , non ho riferimenti bibliografici.La storia dell'arte non affronta questo argomento e non sono a conoscenza di testi specifici o che accennino in qualche modo a casi simili.Devo cercare in migliaia di schede d'archivio all'I.C.R. o qui a Vt al laboratorio di restauro priovinciale, ma ci vorrebbero molti mesi per avere un quadro completo.
La madonna con bambino non andrà rimossa, in coscienza non mi sento di asportare un dipinto ottocentesco in buono stato di conservazione per ritrovare un frammento di dipinto seppur settecentesco!
Dalla radiografia ,di cui non ho ancora ricevuto la relazione, è 'emersa' una figura maschile , con vesti porpuree ricamate , posizionta con la testa a 90 ° rispetto al volto di Maria....probabilmente un Papa !!! Devo ancora vedere le riprese fotografiche .

Riepilogando:
sto cercando articoli, testi, esperienze personali, in cui si parli di frammenti di dipinti 'ridipinti', taglio di tele  poi riutilizzate, ridipinture totali..ecc..non penso che il mio caso sia unico al mondo.qualcuno di questo deve aver pur scritto!
Voi mi sapete indirizzare?
Grazie mille


un appunto personale per l'Architetto Cecilia Sodano,
forse lei conosce il mio professore Architetto Pietro Paolo Lateano.
Progettista e Direttore lavori dell'intervento di resturo e conservazione della Colleggiata di Anguillara sabazia.


Elisa Sensi
laurenada in restauro e conservazione
presso l'Accademia di belle arti di Viterbo,privata, legalmente riconosciuta.
Viterbo


Registrato Offline
Replica: 3 - 13
Adamantio
Novembre 15, 2006, 3:04pm Report to Moderator
Dottore in Chimica - Consulente Restauro
Posts: 933
Location: Torino e Aramengo (AT)
Una curiosità... come fai a sapere tramite radiografia che le vesti sotto al dipinto sono purpuree?

Scusami se non sono stato utile a rispondere al tuo quesito ma leggendo mi è saltato all'occhio...


Marco NICOLA
MODERATORE AREA AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Conservation Scientist - Diagnosta dei Beni Culturali
Analisi chimiche, chimico-fisiche, petrografiche, biologiche... e ricerche per lo Studio, la Conservazione e il Restauro del Patrimonio Artistico
sito: http://www.adamantionet.com

Registrato Offline
Sito Replica: 4 - 13
Jole Marcuccio
Novembre 15, 2006, 3:48pm Report to Moderator
Restauratrice dipinti, scultura lignea, affreschi
Utente anziano
Posts: 441
Location: Bergamo
il tagliare le tele, ridipingere o usare parti di dipinti per fare inseri di tela è una prassi molto usata, e capita spesso di incontrare casi come quello che hai descritto, ma non mi viene in mente nessun testo che parli nello specifico di questi aspetti.
sicuramente come dici tu bisogna cercare in relazioni di restauro relative a singole opere. Se trovo qualcosa te lo comunico.


Jole Marcuccio
Registrato Offline
Replica: 5 - 13
sensielisa
Novembre 16, 2006, 5:18pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
grazie per la risposta veloce a jole marcucio , spero che presto mi potrai aiutare ...

per Adamantio:
non ho specificato che parte del dipinto settecentesco è visibile nel bordo destro della tela  , perchè non è stato ricoperto dall'artista della Madonna .
Penso che altrimenti non mi sarei assolutamante accorda che sta li sotto!!
ciao
Elisa sensi
Registrato Offline
Replica: 6 - 13
sensielisa
Novembre 21, 2006, 10:23am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
rinnovo la mai richiesta di aiuto.
vorrei sapere dal moderatore Adamantio cosa ne pensa...credo di aver chiarito il punto sulle"vesti porpuree" ....

grazie
Elisa Sensi
laureanda in restauro e conservazione dei Beni culturali
con particolare interesse per i dipinti su tela e tavola
Registrato Offline
Replica: 7 - 13
Adamantio
Novembre 21, 2006, 1:20pm Report to Moderator
Dottore in Chimica - Consulente Restauro
Posts: 933
Location: Torino e Aramengo (AT)
Elisa, hai risposto in modo chiaro ed esaustivo alla mia curiosità...

Per quanto riguarda il tuo problema di reperimento fonti bibliografiche puoi provare questo che mi pare un caso analogo al tuo... è un po' datato (1995) e non credo sia di facile reperimento, ma come ha detto jole, pur essendo il tuo un problema diffuso, non è così semplice reperire bibliografia a riguardo... spero comunque che ti possa essere utile:

Bennett, Shelley M.
New light on British paintings at the Huntington.

The Burlington magazine 137, no. 1109 (1995), pp. 512-515, [English]. 6 b&w ills., 5 refs.

Shows and discusses x-radiographs of Thomas Gainsborough's Blue Boy and Reynolds's Sarah Siddons as the Tragic Muse. Gainsborough cut down and reused a canvas which had been used earlier for a portrait, and painted over a water spaniel which stood at the boy's feet. Reynolds also painted over part of the composition--a putto--and reworked an attendant figure after it was finished. The author also discusses an x-radiograph of Lawrence's Pinkie. It appears in this and other 18th-century works that a number of artists extended the canvas of portraits in the course of painting them. Examination also revealed Constable's working process and modifications to View on the Stour near Dedham.

tratto dal motore di ricerca AATA del Getty Institute di Los Angeles


Marco NICOLA
MODERATORE AREA AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Conservation Scientist - Diagnosta dei Beni Culturali
Analisi chimiche, chimico-fisiche, petrografiche, biologiche... e ricerche per lo Studio, la Conservazione e il Restauro del Patrimonio Artistico
sito: http://www.adamantionet.com

Registrato Offline
Sito Replica: 8 - 13
sensielisa
Novembre 22, 2006, 12:50pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
Grazie,
visto che non c'è molto in giro sull'argomento, direi che il contributo è decisamente ben accetto.
Quando e se riuscirò ad ampliare la bibliografia, vi informerò,sperando che possa essere di ausilio anche ad altri.

Elisa Sensi
laureanda in restauro e conservazione dei Beni culturali
Registrato Offline
Replica: 9 - 13
patrizia milano
Dicembre 12, 2006, 11:55pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 1
Ho letto il tuo messaggio, per quanto riguarda le tele tagliate e ridipinte.
Non so se ti sarà utile un testo pubblicato nel 2003 inerente ad alcuni dipinti di  Fra  Galgario.
Non ho letto il testo ma ho eseguito personalmente il lavoro radiografico  e ricordo che riscontrai diverse "sorprese" e fra queste anche  la tela tagliata e ridipinta e sicuramente sarà descritto l'argomento anche se  in un solo capitolo.
Non so se ti potrà aiutare più di tanto, ma non ricordo altro in questo momento.

Fra Galgario, le seduzioni del ritratto nel 700 Europeo – edizioni Skira

Buona fortuna e salutami Viterbo.



Patrizia Mancinelli
Registrato Offline
Replica: 10 - 13
sensielisa
Dicembre 15, 2006, 11:21am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
grazie mille..
Viterbo in questi giorni è fremente per le festività natalizie..non si passa da nessuna parte.
cercherò di avere una copia del testo che mi hai consigliato, grazie ancora.
inoltre cercherò di inviare la foto del ritratto che è emerso con gli xray così tutti potranno meglio capire di cosa sto parlando e magari se qualcuno riconosce qualcosa di famigliare può mandarmi un messaggio...
chi fosse intenzionato a scaricare e riutilizzare l'immagine è cortesemente pregato, anche se non c'è copy right , di informarmi almeno..grazie

Elisa Sensi
laureanda restauratrice
Registrato Offline
Replica: 11 - 13
sensielisa
Dicembre 15, 2006, 11:34am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
sono riuscita a inviarvi la foto.
la trovate in archivio alla voce foto
titolo immagine radiografia elisa sensi.
ciao , fatene buon uso!

Elisa Sensi
laureanda e restauratrice dipinti su tela e tavola
Registrato Offline
Replica: 12 - 13
sensielisa
Gennaio 25, 2007, 11:14am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 8
se a qualcuno può interessare sono riuscita a identificare il pontefice ritratto nel dipinto(vedi ripresa radiografica in archivio) ; si tratterebbe di Benedetto XIV (  pontificato 1740 - 1758 ) ....l'autore risulta sconosciuto, ma c'è una plausibile attribuzione ad Andrea Piserni, già ritratttista di papa Benedetto XIV.

a presto Elisa Sensi
restauratrice dipinti ad olio e tela
Registrato Offline
Replica: 13 - 13
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO DIPINTI    Temi in generale  ›   bibliografia dipinto ad olio nascosto

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE