Benvenuto, Ospite. Maggio 21, 2019, 12:38pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  BTA, INCRALAC e B70 Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

BTA, INCRALAC e B70  (attualmente 3,042 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
sinopis
Febbraio 11, 2007, 10:21pm Report to Moderator
Utente ospite
Qualcuno potrebbe darmi maggiori informazioni sulla diluizione dell'INCRALAC, sul tipo di solvente utilizzabile e su quale cera meglio applicare come "strato di sacrificio"?
paola naccari
Registrato
E-mail
giul
Febbraio 15, 2007, 2:07pm Report to Moderator
Studente_Accademia di Belle Arti di Brera,Restauro
Nuovo utente
Posts: 4
buon giorno,vorrei avere qualche informazione seria su
-BTA
-INCRALAC
-B70
sono una studentessa dell'Accademia di Brera di Milano e mi capitato pi volte di sentire parlare di queste sostanze(?) riguardo alla pulitura del cancro del bronzo(cloruri di rame)ma su internet e libri vari ho trovato poco o niente..
-la loro composizione reale?
-possibili danni provocati dal loro uso?
-prodotti utilizzabili in alternativa?
E se possibile volevo qualche indicazione riguardo la bibliografia specifica sul restauro dei metalli..mi interessa molto e ne so davvero poco!
Grazie! giulia lucarelli


giulia lucarelli
Registrato Offline
Replica: 1 - 8
nimon
Marzo 4, 2007, 11:21pm Report to Moderator
restauro metalli
Nuovo utente
Posts: 4
Ciao, leggo solo ora il forum, sono nuova.
Mi interesso di restauro dei metalli e ho letto la tua richiesta.
L'INCRALAC di solito conviene non diluirlo, ma se vuoi dare pi di una mano al bronzo (presumo) il suo solvente il: toluene.
Per quanto riguarda la cera finale, la SOTER specifica e tra le migliori, si trova in 4 tipi: brillante (scura e chiara) e mat (scura e chiara), ma anche la cara vecchia cera microcristallina neutra, e di gran lunga pi economica, va benissimo.
Buon lavoro
Nimon


Nicoletta Montemaggiori
Registrato Offline
Replica: 2 - 8
sinopis
Marzo 5, 2007, 2:33pm Report to Moderator
Utente ospite
grazie per il consiglio, usufruisco della tua esperienza per chiedere un'altra informazione: usando il BTA in alcune zone ho avuto un effetto troppo scuro, come posso rimuoverlo senza creare ulteriori danni? grazie
Registrato
E-mail Replica: 3 - 8
nimon
Marzo 7, 2007, 8:31pm Report to Moderator
restauro metalli
Nuovo utente
Posts: 4
Scusa, che intendi per scurito? E' un bronzo presumo... ma non so se brunito, patinato, di che epoca, se esposto all'aperto, se dorato... puoi darmi maggiori informazioni?


Nicoletta Montemaggiori
Registrato Offline
Replica: 4 - 8
sinopis
Marzo 8, 2007, 1:10pm Report to Moderator
Utente ospite
un bronzo esposto all'aperto in zona marina. nelle parti in cui ho abbassato le croste nere il BTA ha dato un effetto troppo scuro, volevo sapere se c'era un modo per rimuovere ilBTA. Grazie
Registrato
E-mail Replica: 5 - 8
nimon
Marzo 9, 2007, 12:18am Report to Moderator
restauro metalli
Nuovo utente
Posts: 4
purtroppo la chimica chimica, e l'alterazione potrebbe essere indelebile.
Se procedi con una leggera azione meccanica (spazzolini metallici, thomas, bisturi...) non si alleggerisce? Altrimenti l'alternativa un ritocco a colore prima della protezione.


Nicoletta Montemaggiori
Registrato Offline
Replica: 6 - 8
sinopis
Marzo 9, 2007, 7:47am Report to Moderator
Utente ospite
Cara nimon, grazie per i consigli, ma fortunatamente la zona scura si leggermente schiarita, e adesso non d pi fastidio. Grazie comunque per il sostegno che mi hai dato.
Registrato
E-mail Replica: 7 - 8
nimon
Marzo 9, 2007, 7:14pm Report to Moderator
restauro metalli
Nuovo utente
Posts: 4
A disposizione...  

buon lavoro


Nicoletta Montemaggiori
Registrato Offline
Replica: 8 - 8
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  BTA, INCRALAC e B70

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE