Benvenuto, Ospite. Settembre 19, 2020, 8:45pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  ossidazione legno Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

ossidazione legno  (attualmente 7,146 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
gbrest
Giugno 25, 2007, 9:19pm Report to Moderator
Restauratore
Nuovo utente
Posts: 3
Salve sapete dirmi se esiste qualche prodotto che ossida il legno e lo rende pi√Ļ "vecchio" in caso di integrazioni di parti rovinate con dei tasselli nuovi?

Grazie


gbrest
Registrato Offline
Windows Live Messenger
eadg
Giugno 25, 2007, 9:58pm Report to Moderator
imprenditore
Utente anziano
Posts: 84
non ne ho mai sentito parlare.

So per√≤ che esiste un prodotto (che √® anche un protettivo) che conferisce al legno quell'aspetto di colore ingrigito tipico del legno ossidato esposto all'esterno senza protezione ... ma questo sicuramente non serve per la sua esigenza, qui siamo pi√Ļ sul settore decorativo.


arch. edoardo rosaz
Registrato Offline
Replica: 1 - 13
pierpaolomasoni
Giugno 28, 2007, 10:46am Report to Moderator
Utente ospite
La ditta Geal di Agliana ha in catalogo vari prodotti atti a creare un artificiale invecchiamento dei varie essenze lignee. Per esperienza posso dire che quelli destinati al larice vanno benissimo.
pierpaolomasoni
Registrato
E-mail Replica: 2 - 13
emascarri
Settembre 18, 2007, 12:31pm Report to Moderator
liutaio
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Prov.Milano
puoi provare ad "appendere" il tassello sopra un barattolo aperto contenente ammoniaca, i vapori dovrebbero invecchiarlo; se non basta dopo puoi metterlo nel forno a microonde (comincia con qualche secondo, e aumenta via via se il risultato non è soddisfacente). Un'altra soluzione può essere rappresentata da qualche granello di permanganato: inizialmente tinge di viola, ma in pochi minuti il legno assume un aspetto invecchiato.
Andrea


Andrea Iannone
Registrato Offline
Replica: 3 - 13
robertocamurri
Settembre 18, 2007, 2:52pm Report to Moderator
Utente ospite
Ciao Giammaria, che cosa intendi per tassello nuovo; intendi, forse, di inserire un tassello di legno nuovo su di un pezzo di legno vecchio, e vuoi antichizzare quello nuovo, per armonizzare le due parti?
Registrato
E-mail Replica: 4 - 13
eadg
Settembre 18, 2007, 8:25pm Report to Moderator
imprenditore
Utente anziano
Posts: 84
Il tassello "appeso" sopra un barattolo aperto di ammoniaca credo che sicuramente abbia un effetto di invecchiamento ... ma sul restauratore!
Andrea Iannone, mi scusi la battuta ma oltre che tossico e pericoloso non conosco gli effetti di invecchiamento che possa provocare al legno.


arch. edoardo rosaz
Registrato Offline
Replica: 5 - 13
pierpaolomasoni
Settembre 18, 2007, 9:27pm Report to Moderator
Utente ospite
Si tratta di un vecchio sistema usato da alcuni restauratori; in questo modo l'ammoniaca non entra in contatto diretto col legno e non lo danneggia. Essendo l'azione dei vapori molto lenta, si possono dosare i risultati.
Concordo sull'invecchiamento dell'operatore.
pierpaolomasoni
Registrato
E-mail Replica: 6 - 13
eadg
Settembre 18, 2007, 10:05pm Report to Moderator
imprenditore
Utente anziano
Posts: 84
Grazie, interessante.


arch. edoardo rosaz
Registrato Offline
Replica: 7 - 13
emascarri
Settembre 19, 2007, 12:29pm Report to Moderator
liutaio
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Prov.Milano
La dispersione dei vapori di ammoniaca, senz'altro, non è auspicabile in nessun caso; con il metodo che ho proposto è pressochè inevitabile a meno che l'operatore non disponga di una cappa aspirante, tuttavia non è necessario che il restauratore stia a sostenere il tassello sopra al contenitore; questo dovrebbe limitare i danni, soprattutto se è un'operazione da non svolgersi molto di frequente.


Andrea Iannone
Registrato Offline
Replica: 8 - 13
claudio marziali
Settembre 21, 2007, 8:34am Report to Moderator
Utente medio
Posts: 27
L' invecchiamento con l' ammoniaca √® un buon metodo, tenendo presente che non rimangono residui nel legno dopo l'  evaporazione . Un buon testo che tratta questi metodi √® " Coloritura, verniciatura e laccatura del legno " scritto da Antonio Turco ed. hoepli 1977. In questo libro trovi anche l' utilizzo del permanganato e altri metodi di invecchiamento.



Claudio Marziali
restauratore arredi e scultura lignea policroma

moderatore sezione Restauro Ligneo
Registrato Offline
Replica: 9 - 13
chermes
Dicembre 18, 2007, 10:03pm Report to Moderator
restauratrice
Utente Attivo
Posts: 47
...cosa mi dite del bicromato di potassio...molto diluito?


luciana mao
Registrato Offline
Replica: 10 - 13
pierpaolomasoni
Dicembre 18, 2007, 10:56pm Report to Moderator
Utente ospite
Su molti legni funziona grazie al suo forte potere ossidante, ma è un potente cancerogeno
pierpaolomasoni
Registrato
E-mail Replica: 11 - 13
claudio marziali
Dicembre 19, 2007, 7:10pm Report to Moderator
Utente medio
Posts: 27
confermo quanto scrive Pierpaolo, il bicromato di potassio dà una patina bruno-aranciata, anche il permanganato di potassio, rosso scuro scarlatto al momento, dà poi una patina marrone, ma sono velenosi e quindi sono da usare con cautela.

il deterioramento del legno è una cosa, la patina antichizzante è un'altra, bisogna intendersi su cosa parliamo.


Claudio Marziali
restauratore arredi e scultura lignea policroma

moderatore sezione Restauro Ligneo
Registrato Offline
Replica: 12 - 13
didde
Febbraio 13, 2008, 8:58pm Report to Moderator
Utente ospite
Firma non valida - Messaggio oscurato

non esiste un prodotto o una tecnica buona per tutte le essenze, c'√® un p√≤ di confusione nella domanda e forse anche le risposte possono dare adito a confusione .Sempre valido l'aiuto del Turco ( coloritura etc etc....) ma dobbiamo accettare  dopo averlo letto e riletto che l'autore   riporta    formule non √® che ne consiglia una in particolare.Comunque una cosa √® l'invecchiamento del legno altra l'ossidazione superficiale altra una patina o vernice ossidata. in tutti e tre i casi √® la luce il fattore principe. a tale proposito ricordo che ci√≤ che vediamo  bruno sotto una luce determinata  ha un' altro aspetto sotto i raggi diretti del sole .La stabilit√† dei coloranti o decoloranti √® un fenomeno complesso,che si evolve nel tempo e deve sempre essere  tenuto  in debita considerazione la  eventuale verniciatura che sia  all'olio o all'alcol o altre sostanze.
Registrato
E-mail Replica: 13 - 13
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  ossidazione legno

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE