Benvenuto, Ospite. Maggio 19, 2019, 1:19pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Lavori pubblici  ›  certificazione per gara d'appalto Moderatori: cecilia
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

certificazione per gara d'appalto  (attualmente 4,516 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
mpaola
Ottobre 18, 2007, 2:28pm Report to Moderator
restauratrice
Nuovo utente
Posts: 9
Location: napoli
Mi servirebbe la certificazione attestante il possesso dei requisiti DM 420/2001, perchè devo partecipare ad una gara d'appalto. Cosa e come devo fare per averlo? A chi mi devo rivolgere? Qual'è la prassi da seguire?
Grazie





Maria Paola
Registrato Offline
Jole Marcuccio
Ottobre 18, 2007, 2:46pm Report to Moderator
Restauratrice dipinti, scultura lignea, affreschi
Utente anziano
Posts: 441
Location: Bergamo
se hai svolto lavori in proprio devi compilare per ogni lavoro eseguito, l'allegato D ( che mi sembra si trovi nella Merloni, la prima uscita). in questo modulo dovrai specificare la data inizio lavori ( data presente sull'autorizzazione al restauro della soprintendenza) e la data fine lavoro, che la si trova sulla dichiarazione di collaudo, in mancanza di questo fa fede la data sulla fattura emessa. Portare in soprintendenza a farlo firmare dal funzionario che all'epoca seguì i lavori.

la somma di tutti gli intervalli tra inizio e fine lavori dà quel numero di anni mancanti per la qualificazione secondo il DM 420/2001. questo è quello che sò, ma devi fare comunque riferimento all'ufficio restauri della tua soprintendenza, potrebbe essere valida anche una autocerficazione.

per altri casi, vedi lavori svolti alle dipendenze, vale una dichiarazione del datore di lavoro, ma non s√≤ dirti di pi√Ļ.


Jole Marcuccio
Registrato Offline
Replica: 1 - 2
cecilia
Ottobre 27, 2007, 10:33pm Report to Moderator
Architetto
Posts: 205
In linea di principio è il committente dei lavori a dover rilasciare l'attestazione dei lavori stessi; tale certificazione va poi vistata dalla Soprintendenza, che nel caso di beni sottoposti a tutela ha comunque l'alta sorveglianza dei lavori. Non so dire se è valida l'autocertificazione. Conviene sempre richiedere, alla fine di un lavoro svolto per un ente pubblico, la certificazione del lavoro svolto e poi portarla in Soprintendenza per l'ulteriore firma. Per i lavori pubblici (quelli in cui è riciesta la certificazione S2 o G2) si usa il modello di legge, allegato al DPR 34/2000


Cecilia Sodano -††Moderatrice sezioni Lavori Pubblici, Museografia
Registrato Offline
Replica: 2 - 2
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Lavori pubblici  ›  certificazione per gara d'appalto

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE