Benvenuto, Ospite. Giugno 29, 2022, 7:40pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro carta  ›  Atagol sodico Moderatori: alessandro sidoti, eflaia
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Atagol sodico  (attualmente 3,675 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
sara gottoli
Dicembre 3, 2007, 11:49am Report to Moderator
restauratrice
Nuovo utente
Posts: 2
Salve a tutti, ho una stampa completamente ricoperta di muffa bruno/nera sul verso.
Mi è stato suggerito di usare l'atagol sodico al 10% a pennello o per immersione.
-Qualcuno l'ha usato su carta?
-Come funziona?
-Avete altre proposte-prodotti d'intervento?
-Come posso essere sicura di aver bloccato definitivamente le muffe?

Grazie


Sara Gottoli
Restauro opere d'arte su carta e pergamena
Verona
Registrato Offline
alessandro sidoti
Dicembre 3, 2007, 6:38pm Report to Moderator
restauratore conservatore di libri e manoscritti
Posts: 399
Location: firenze
un po' l'idea di una soluzione a base di cloro e sodio su una stampa mi spaventa, però non ho letteratura in merito. Mi sembra che l'atagol venga venduto per la sua attività preventiva e non è detto che sia efficace come disinfettante... Inoltre qualunque trattamento disinfettante non avrebbe nessun risultato per quanto riguarda le macchie di muffa. Pertanto mi chiedo, sei sicura che al cliente basti un trattamento che fermi lo sviluppo della muffa ? o questo vuole la rimozione delle macchie ?
nel caso in cui tu ti debba ritrovare costretta alla rimozione delle macchie (che io non farei per via dell'indebolimento della carta) dovresti comunque tenere conto che spesso gli sbiancanti sono spesso a base di cloro... tieni conto quindi che l'uso di acqua ossigenata o ipoclorito di calcio avrebbero dei  risultati anche come disinfettanti (però indebolisci il supporto !)
per quanto riguarda la sicurezza del trattamento lo potresti avere mettendo in coltura delle spore una volta trattata la stampa ma è un processo macchinoso che viene messo in pratica per grosse infezioni e che immagino sia difficile per un singolo pezzo

tutto sommato le infezioni sono molto legate alle condizioni microclimatiche in cui vengono poste, pertanto potresti comunque consigliare una maggiore attenzione alla conservazione dell'oggetto in buone condizioni termoigrometriche e astenerti da trattamenti salvo una rimozione meccanica delle spore e un lavaggio preceduto da un lavaggio in una soluzione idroalcolica (o anche solo alcolica) per attenuare le macchie e per una blanda azione disinfettante. Comunque perchè non ci posti delle foto ?
ciao Ale


        
Alessandro Sidoti 
MODERATORE RESTAURO CARTA    
restauratore-conservatore di libri (pubblico)
http://restauro-del-libro.blogspot.it/
https://www.bncf.firenze.sbn.it/biblioteca/laboratorio-di-restauro-conservazione-libri-manoscritti/
Registrato Offline
Sito Replica: 1 - 2
sara gottoli
Dicembre 4, 2007, 9:39am Report to Moderator
restauratrice
Nuovo utente
Posts: 2
Grazie della conferma, era più o meno quello che pensavo anch'io. Prelavaggio e lavaggio erano già previsti e il cliente non ha richiesto l'abbassamento delle macchie anche perchè prima che io togliessi la stampa dalla cornice non si vedevano nemmeno (sono solo sul verso).


Sara Gottoli
Restauro opere d'arte su carta e pergamena
Verona
Registrato Offline
Replica: 2 - 2
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro carta  ›  Atagol sodico

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE