Benvenuto, Ospite. Marzo 22, 2019, 5:53pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Materiali lapidei naturali ed artificiali  ›  pitting Moderatori: admin
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

pitting  (attualmente 3,810 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
bevandino
Dicembre 6, 2007, 7:56pm Report to Moderator
studente
Nuovo utente
Posts: 4
Ciao a tutti...mi presento col mio primo post:
mi chiamo Gianni, ho 24 anni e abito in prov. di Bari.
Mi manca qualche esame per laurearmi in ing.edile-architettura, e sto giust'appunto studiando come un mulo per l'esame di restauro architettonico...

Tema del laboratorio progettuale è la proposta di Recupero del Centro Storico di Altamura (Ba) -dove abito-
Tra le patologie che devo analizzare vi è il PITTING, questo sconosciuto, che mi sembra di aver capito sia un degrado che interessa principalmente i marmi e si manifesta sotto forma di piccole cavità cilindriche ravvicinate.

Potete darmi spiegazioni pi√Ļ efficaci riguardo le cause, la morfologia ed eventualmente gli interventi risolutori?

Un altro quesito...
Ho un pò di confusione riguardo la differenza tra patina e patina biologica. Della prima conosco definizione e morfologia, ma non ho ben capito se ne ho trovato o meno esempi da documentare.
Della seconda conosco, invece, definizione, cause e morfologia...ma ho proposto l'utilizzo di AB57 per il tufo...ma su un altro post ho letto che è desueto..HELP ME!!

Grazie sin da ora a chi vorrà aiutarmi


Gianni Perrucci - laureando in ing.edile-architettura
                             appassionato di restauro dei lapidei (per ora didattico)  
Registrato Offline
Windows Live Messenger
admin
Dicembre 6, 2007, 8:34pm Report to Moderator
Architetto
Posts: 731
Location: Palermo
Il pitting (Formazione di fori ciechi, numerosi e ravvicinati con diametro massimo di pochi millimetri) è una forma di corrosione localizzata che interessa soprattutto i metalli.
http://www.egr.uri.edu/che/course/CHE534w/chapter4PittingCorrosion.htm
Il termine è utilizzato anche per una patologia dentaria.

Un degrado con forma simile si riscontra su alcuni marmi

Nella sua area geografica (soprattutto a Lecce) mi sembra pi√Ļ probabile riscontrare l'alveolizzazione (formazione di cavit√† di forma e dimensioni variabili, dette alveoli, spesso interconnesse e con distribuzione non uniforme).

Maggiori dettagli in :
http://www.culturalheritage.net/ortygia/italiano/Alveolizzazione.html


Sergio TinŤ
Amministratore del forum

Registrato Offline
Sito Skype Replica: 1 - 5
bevandino
Dicembre 7, 2007, 4:57pm Report to Moderator
studente
Nuovo utente
Posts: 4
mi permetto di farle notare che il "pitting2 è presente nella racc. Normal 1/88 tra i degradi superficiali dei materiali lapidei;

per quanto riguarda la patina (diversa dalla patina biologica) ha letto il mio quesito^?

se possibile, la prego di rispondermi, grazie.


Gianni Perrucci - laureando in ing.edile-architettura
                             appassionato di restauro dei lapidei (per ora didattico)  
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 2 - 5
admin
Dicembre 7, 2007, 11:09pm Report to Moderator
Architetto
Posts: 731
Location: Palermo
Ed è anche presente nel recente aggiornamento a cura della commissione UNI NorMal.
Personalmente mi sono occupato dell'alveolizzazione.
Non ho risposto alla richiesta sulla patina perchè mi risulta poco chiara.


Sergio TinŤ
Amministratore del forum

Registrato Offline
Sito Skype Replica: 3 - 5
bevandino
Dicembre 8, 2007, 9:32am Report to Moderator
studente
Nuovo utente
Posts: 4
per quanto riguarda la patina..intendevo chiedere di potermi esplicare, ove possibile, la differenza tra patina e patina biologica. grazie.


Gianni Perrucci - laureando in ing.edile-architettura
                             appassionato di restauro dei lapidei (per ora didattico)  
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 4 - 5
admin
Dicembre 8, 2007, 10:00am Report to Moderator
Architetto
Posts: 731
Location: Palermo
La sua richiesta era relativa all'utilizzo
Testo citato
di patine di origine naturale da applicare ai manufatti, magari dopo il loro restauro, per conservarne la loro pellicola superficiale...

... continuo a non capire.

Per quanto concerne la sua ultima richiesta, il lessico NorMal parla chiaro.
Patina.
Modificazione naturale della superficie non collegabile a fenomeni di degrado e percepibile come una variazione del colore originario del materiale.

Patina biologica.
Strato sottile, omogeneo, costituito prevalentemente da microrganismi, variabile per consistenza, colore e adesione al substrato.
(la presenza di uno strato di microrganismi in genere provoca il biodeterioramento del substrato)


Sergio TinŤ
Amministratore del forum

Registrato Offline
Sito Skype Replica: 5 - 5
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print


Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE