Benvenuto, Ospite. Agosto 21, 2019, 4:02am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Restauratore e Collaboratore: modifiche APRILE '08 Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Restauratore e Collaboratore: modifiche APRILE '08  (attualmente 11,658 viste) Print
2 Pagine « 1 2 Tutti Raccommanda Thread
costi1983
Febbraio 3, 2009, 3:08pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 7
quindi che tipo di laurea si può prendere per diventare restauratore???? scusate ma inizio ad essere un po' confusa...


costanza[center][/center]
Registrato Offline
Replica: 15 - 23
simo88
Febbraio 20, 2009, 8:33pm Report to Moderator
studentessa diagnostica beni culturali
Nuovo utente
Posts: 6
Location: acquaviva delle fonti (bari)
infatti fatemi capire..per poter lavorare bastano questi tre anni di un corso che tilascia  attestato di professione o cmq ci vuole la laurea!!risp..sono disperata!!graziee


simona abrusci
Registrato Offline
Replica: 16 - 23
Anna Noemi
Maggio 26, 2009, 6:43pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 1
Vi srei eternamente grata se qualcuno mi aiutasse rispondendo a queste mie domande........

Io sono laureata in Conservazione dei beni culturali (vecchio ordinamento) e ho 8 anni di esperienza in un laboratorio di restauro di dipinti accreditato dalla Soprintendenza.

1- posso accedere alla prova di idoneità (ovviamente quando sarà stabilita) per acquisire il titolo di restauratore ?
2- posso , con questi requisiti, diventare un "restauratore collaboratore"?
3- se si, come? a chi mi devo rivolgere?

ho tante altre perplessità, ma se riuscissi a capire almeno queste tre questiani, sarei subito più traquilla.


Vi ringrazio in anticipi,

Anna Noemi Bonino
Registrato Offline
Replica: 17 - 23
MatteoCanna
Giugno 12, 2009, 9:32pm Report to Moderator
Collaboratore di restauro
Nuovo utente
Posts: 1
Location: Perugia
Verifica il DECRETO del  30 marzo 2009, n. 53: Regolamento recante la disciplina delle modalità per lo svolgimento della prova di idoneità utile all'acquisizione della qualifica di restauratore di beni culturali, nonchè della qualifica di «collaboratore restauratore di beni culturali», in attuazione dell'articolo 182, comma 1-quinquies del Codice. (09G0060) (GU n. 121 del 27-5-2009 ).

Per i particolari bisogna aspettare il bando.

testo in vigore dal: 11-6-2009.

link: http://www.beniculturali.it/mi.....marzo_2009_n_53_.doc


Matteo Cannarsa
Registrato Offline
Replica: 18 - 23
Sere
Luglio 3, 2009, 5:02pm Report to Moderator
Restauratrice di arte contemporanea
Utente anziano
Posts: 52
Location: Tra Como e Milano
Ragazzi che confusione!!!!

FACCIAMO CHIAREZZA, VI AIUTO IO.

Dall'art.182 del Codice dei Beni Culturali (per ulteriori info andate a consultare l'articolo stesso della legge)

RESTAURATORI:

a) colui che consegua un diploma presso una scuola di restauro statale di cui all'articolo 9 del decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368, purché risulti iscritto ai relativi corsi prima della data del 31 gennaio 2006;
b) colui che, alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro 24 ottobre 2001, n. 420, abbia conseguito un diploma presso una scuola di restauro statale o regionale di durata non inferiore a due anni ed abbia svolto, per un periodo di tempo almeno doppio rispetto a quello scolare mancante per raggiungere un quadriennio e comunque non inferiore a due anni, attività di restauro dei beni suddetti, direttamente e in proprio, ovvero direttamente e in rapporto di lavoro dipendente o di collaborazione coordinata e continuativa con responsabilità diretta nella gestione tecnica dell'intervento, con regolare esecuzione certificata dall'autorità preposta alla tutela dei beni o dagli istituti di cui all'articolo 9 del decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368;
c) colui che, alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro 24 ottobre 2001, n. 420, abbia svolto, per un periodo di almeno otto anni, attività di restauro dei beni suddetti, direttamente e in proprio, ovvero direttamente e in rapporto di lavoro dipendente o di collaborazione coordinata e continuativa con responsabilità diretta nella gestione tecnica dell'intervento, con regolare esecuzione certificata dall'autorità preposta alla tutela dei beni o dagli istituti di cui all'articolo 9 del decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368 [273].

Può altresì acquisire la qualifica di restauratore di beni culturali, previo superamento di una prova di idoneità con valore di esame di stato abilitante:
a) colui che, alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro 24 ottobre 2001, n. 420, abbia svolto, per un periodo almeno pari a quattro anni, attività di restauro dei beni suddetti, direttamente e in proprio, ovvero direttamente e in rapporto di lavoro dipendente o di collaborazione coordinata e continuativa con responsabilità diretta nella gestione tecnica dell'intervento, con regolare esecuzione certificata dall'autorità preposta alla tutela dei beni o dagli istituti di cui all'articolo 9 del decreto legislativo 20 ottobre 1998, n. 368;
b) colui che abbia conseguito o consegua un diploma in restauro presso le accademie di belle arti con insegnamento almeno triennale, purché risulti iscritto ai relativi corsi prima della data del 31 gennaio 2006 ;
c) colui che abbia conseguito o consegua un diploma presso una scuola di restauro statale o regionale di durata non inferiore a due anni, purché risulti iscritto ai relativi corsi prima della data del 31 gennaio 2006;
d) colui che consegua un diploma di laurea specialistica in conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico, purché risulti iscritto ai relativi corsi prima della data del 31 gennaio 2006


Serena Francone
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 19 - 23
Sere
Luglio 3, 2009, 5:15pm Report to Moderator
Restauratrice di arte contemporanea
Utente anziano
Posts: 52
Location: Tra Como e Milano
IMPORTANTISSIMO.

Chiedo aiuto per chiarimento immediato.

DECRETO 30 MARZO 2009, n.53
Regolamento recante la disciplina delle modalità per lo svolgimento della prova di idoneità utile all'acquisizione della qualifica di restauratore di beni culturali, nonché della qualifica di collaboratore restauratore di beni culturali, in attuazione dell'articolo 182, comma 1-quinquies del Codice
.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.121 del 27 maggio 2009


DOMANDA: il suddetto decreto stabilisce le modalità di svolgimento della prova di idoneità... MA all'art.2 comma 1 dello stesso decreto si dice: "La prova di idoneità ha luogo una sola volta ed è indetta, in un'unica sessione, con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale e sul sito Internet istituzionale del MiBac, che ne fissa la data e le modalità di svolgimento"

A PARTE L'ASSURDITA' DELLA PROVA NON RIPETIBILE (perché avente luogo una sola volta nella vita), MA IL DECRETO DI CUI SI PARLA E' IL SUDDETTO O DEVE ANCORA USCIRE? Perché il suddetto stabilisce appunto le modalità ma non ne fissa la data... la cosa preme perché nell'eventualità che il decreto di cui si parla all'art.2 comma 1 fosse proprio il suddetto, allora la domanda di partecipazione dovrebbe essere presentata entro 60 giorni dalla pubblicazione della suddetta su G.U. (QUINDI ENTRO IL 27 LUGLIO!!!!)

Altra domanda: a quanto ammonta la tassa prescritta per l'ammissione agli esami di Stato?

Spero di ricevere risposta urgentemente così da fare chiarezza nell'immediato della situazione!

P.S: info anche sul ricorso fatto contro tale decreto??? Grazie a chi mi risponderà.  


Serena Francone
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 20 - 23
spatolina
Luglio 3, 2009, 6:12pm Report to Moderator
Restauratrice
Utente recente
Posts: 17
Brava Serena!
...purtroppo hai capito bene!...UNA SOLA SESSIONE!!!!! in più...tutto sto decreto che parla delle modalità ma NIENTE DATA!!...tutto ciò è stato fatto per cercare di calmare le acque ma il problema grave che si è innescato con questo decreto è la discriminazione sull'individuazione dei candidati a partecipare alla prova.
Il costo della tassa secondo me è l'ultimo dei problemi!

UNA SOLA SESSIONE! ma si rendono conto che se una sola persona che ha i requisiti per partecipare alla prova, non può essere presente quel giorno perché è in ospedale....questi devono fare delle sessioni speciali...poi com'è possibile RISANARE tutta la situazione in un solo giorno?


Paola Meda
Registrato Offline
Replica: 21 - 23
Sere
Luglio 3, 2009, 9:01pm Report to Moderator
Restauratrice di arte contemporanea
Utente anziano
Posts: 52
Location: Tra Como e Milano
Sì ma... ripeto la mia domanda: quindi dobbiamo aspettare che esca un altro decreto ministeriale che fissi la data, o dobbiamo presentare domanda già da ora entro il 27 luglio????  
Io personalmente rientro nei candidati che possono partecipare alla prova, anche se credo con scarsa probabilità di passare (se non so nemmeno quando si terrà la prova, non so neanche quanto possa prepararmi bene... e poi esattamente su cosa??? Che criteri di giudizio vengono utilizzati??? Il restauro è una disciplina che si esplica con dei ragionamenti, non certo con delle formule di applicazione date da un ricettario - come era un tempo........)


Serena Francone
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 22 - 23
Sere
Luglio 4, 2009, 11:14am Report to Moderator
Restauratrice di arte contemporanea
Utente anziano
Posts: 52
Location: Tra Como e Milano
OK allora deve ancora uscire il decreto ministeriale che fissa la data della prova... aspettiamo (sperando anche che migliori il quadro illustrato dal decreto n.53!!!)  


Serena Francone
Registrato Offline
Windows Live Messenger Replica: 23 - 23
2 Pagine « 1 2 Tutti Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    CORSI E FORMAZIONE    Studenti  ›  Restauratore e Collaboratore: modifiche APRILE '08

Valutazione del tema

Qui risulta 1 voto per questo argomento.
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE