Benvenuto, Ospite. Agosto 24, 2019, 9:48am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro carta  ›  fissativi ionici Moderatori: alessandro sidoti, eflaia
Utenti presenti
No Members e 5 Ospiti

fissativi ionici  (attualmente 2,616 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Chiara Cavallero
Luglio 21, 2008, 1:37pm Report to Moderator
restauro beni archivistici e lbrari
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Cisterna d'Ati (AT)
Buongiorno a tutti,
qualcuno di voi ha esperienza con i fissativi ionici (tipo Mesitol)? Sto cercando informazioni su metodi di utilizzo, pro e contro in particolare per l'utilizzo su timbri particolarmente solubili (rossi e viola chiaro).
Grazie
Chiara


[face=Verdana][/face]Chiara Cavallero
archivista, restauratrice
c/o Bottega Fagnola
via Piave 4
14010 Cisterna d'Asti (AT)
Registrato Offline
eflaia
Luglio 21, 2008, 5:47pm Report to Moderator
Resp. laboratorio conservazione e archivista
Posts: 327
Location: Roma
Purtroppo sul Mesitol non conosco nulla tranne il vecchio articolo di Restaurator del 1999.
Ogni tanto ho sentito parlare di questo tipo di prodotti ma mi č parso che le perplessitā sul loro uso (stabilitā, effetti sui supporti) siano sempre state notevoli.

Saluti


Enrico Flaiani
Registrato Offline
Replica: 1 - 3
Chiara Cavallero
Luglio 24, 2008, 12:12pm Report to Moderator
restauro beni archivistici e lbrari
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Cisterna d'Ati (AT)
si, in effetti ho trovato scarsa bibliografia e, purtroppo per me, quasi tutta in tedesco. Da quel poco che ho capito si tratta di fissativi nati per i tessili; all'invecchiamento artificiale pare causino cambiamenti di colore del supporto oltre. Tuttavia in ambito germanico pare siano usati abitualmente perchč combinati insieme (mesitol e rewin, o addirittura la Neschen vende una miscela pronta) permettono trattamenti ad umido per immersione perchč agiscono molto velocemente.
Ero curiosa di sapere se qualcuno li avesse provati, anche se rimango perplessa.
Grazie
Chiara


[face=Verdana][/face]Chiara Cavallero
archivista, restauratrice
c/o Bottega Fagnola
via Piave 4
14010 Cisterna d'Asti (AT)
Registrato Offline
Replica: 2 - 3
lutar
Ottobre 24, 2008, 1:16pm Report to Moderator
restauratrice di opere d'arte su carta
Nuovo utente
Posts: 1
Location: restauratrice di opere su carta -Milano
Ciao, ho provato la soluzione di Rewin + Mesitolo venduta dalla neschen, per rendere insolubili dei timbri ad inchiostro blu/nero, ma ho ottenuto un effetto limitato, nel senso che la solubilitā č diminuita ma gli inchiostri sono rimasti comunque sensibili all'acqua e non mi č stato possibile, come speravo, fare un lavaggio a pelo d'acqua
Lucia Tarantola


Lucia Tarantola
Registrato Offline
Replica: 3 - 3
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro carta  ›  fissativi ionici

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE