Benvenuto, Ospite. Maggio 22, 2019, 8:56am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    TEMI GENERALI    Temi generali  ›  PROVA DI IDONEITÀ PER RESTAURATORI Moderatori: admin
Utenti presenti
No Members e 4 Ospiti

PROVA DI IDONEITÀ PER RESTAURATORI  (attualmente 31,444 viste) Print
17 Pagine « ... 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 » Tutti Raccommanda Thread
Effe.e
Novembre 5, 2009, 10:31am Report to Moderator
Limbiate (Mi), Restauratore
Nuovo utente
Posts: 9
Buongiorno,
una piccola consideraione...si parla di corsi, ricorsi e anti-costituzionalità di un decreto legge che applica le direttive della legge del 2001, quindi di qualcosa che non è retroattivo ma un'integrazione definitiva ad un mezzo lavoro iniziato e portato a termine "SOLO" 8 anni più tardi...alla luce di questo mi domando che senso abbia il ricorso visto che sicuramente risulterà perdente poichè bisognava muoversi un po' prima...tutt'al più si potrebbe richiedere un indennizzo (ovviamente questa è solo, purtroppo, pura fantasia).

...ma quando scrivete le materie di studio come fate?...a me non ci stanno...va beh metterò le principali"....

Ciao e buona giornata


Emanuele Fardin
Registrato Offline
Replica: 195 - 254
dulcina
Novembre 5, 2009, 12:31pm Report to Moderator
restauratrice, forse!
Nuovo utente
Posts: 1
Location: Torino
Citato da Effe.e
Buongiorno,
una piccola consideraione...si parla di corsi, ricorsi e anti-costituzionalità di un decreto legge che applica le direttive della legge del 2001, quindi di qualcosa che non è retroattivo ma un'integrazione definitiva ad un mezzo lavoro iniziato e portato a termine "SOLO" 8 anni più tardi...alla luce di questo mi domando che senso abbia il ricorso visto che sicuramente risulterà perdente poichè bisognava muoversi un po' prima...tutt'al più si potrebbe richiedere un indennizzo (ovviamente questa è solo, purtroppo, pura fantasia).

Ciao e buona giornata


In realtà si fissano date fino al 2001 (data della pubblicazione in GU della famigerata legge) e poi il 30 giugno 2007. E gli ultimi 2 anni? Questa è retroattività perchè azzera, di fatto, gli ultimi 730 giorni. Sulla base di questo fatto è già possibile ipotizzare il ricorso, ma a tal proposito: ci sono iniziative concrete in atto? a che punto sono?

Inoltre: dopo il "concorsone" cosa accadrà? Quale sarà l'iter standard e uguale per tutti per entrare in quello che sembra tanto un albo dei restauratori?

Grazie,
dulcina


Registrato Offline
Replica: 196 - 254
luigi73
Novembre 5, 2009, 3:27pm Report to Moderator
restauratore opere d'arte OS2 A
Utente anziano
Posts: 65
Sono d'accordo con quello che scrivono Stefano Franch e Giuseppe di Ganci.
Io aggiungo una provocaione:
NEL CASO IN CUI SUPERERO' L'ESAME, metterò a disposizione gratuitamente a qualunque restauratore d'Italia che, trovandosi nella mia stessa condizione, non sarà riuscito a passare l'esame, la mia firma per qualsiasi progetto di restauro voglia presentare alla competente Soprintendenza.
Mi sembra un atto doveroso a chi lavora da un decennio e non viene riconosciuto abile.
Spero che tanti altri facciano lo stesso


Luigi Franchi - Pescara
Registrato Offline
Sito Replica: 197 - 254
artemisiagentile
Novembre 7, 2009, 10:28pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 1
Salve a tutti...vorrei 1chiarimento visto ke ne sento di tutti i colori!!
Io ho frequentato un corso di restauro regionale, a venezia, di 2 anni. Diplomata giugno 1999. nel 2000 ho aperto P.Iva e collaborato con ditte fino ad ora. Spesso lavorando in subappalto o contratti a termine. Mi chiarite la mia posizione? nn possiedo certificati diretti dalla soprin.
Devo o posso fare l'esame? devo inviare oltre al diploma i contratti e le fatture di questi anni di collaborazioni? oppure devo chiedere a queste ditte ke confermino il rapporto ed ha valore?
Vi sono molto grata se mi potete aiutare a fare 1pò di chiarezza..visto poi ke il tempo passa in fretta!! grazie
Registrato Offline
Replica: 198 - 254
joef
Novembre 8, 2009, 7:09pm Report to Moderator
Strumenti musicali a tastiera e Organi storici
Utente medio
Posts: 22
Location: Salerno
Salve a tutti faccio il mio primo post chiedendo dopo aver letto le risposte del dott.Ungari e particolarmente la numero 13 ossia quella relativa ai testi su cui prepararsi, se avete notizie in merito. Certo che a leggere le risposte non è che le idee siano poi così chiare.

Grazie a tutti
     


Giuseppe Fontana
Registrato Offline
Skype Replica: 199 - 254
restauronapoli
Novembre 12, 2009, 2:17pm Report to Moderator
Utente medio
Posts: 21
Qualcuno ha cominciato a studiare per la prima prova ? se si ...su quali testi ?


luigi di napoli
Registrato Offline
Replica: 200 - 254
luigi73
Novembre 13, 2009, 3:06pm Report to Moderator
restauratore opere d'arte OS2 A
Utente anziano
Posts: 65
io ho preso parte al ricorso presentato da "la ragione del restauro" e intanto ho cominciato a riguardare un pò di argomenti. La mia linea di studi è la seguente:
- quesiti sulla conservazione (50) testo teoria del restauro di U. baldini vol. I e vol. II (penso di ridare una letta pure al Brandi)
- chimica biologia e fisica (30) matteini e moles - chimica del restauro / canega nugari salvadori - la biologia vegetale per i beni cul. vol. I
- storia dell'arte (15) qualsiasi manuale (briganti-argan- de vecchi cerchiari...)
-legislazione (5) non ne ho ancora idea

chiunque abbia da aggiungere suggerimenti è ben voluto


Luigi Franchi - Pescara
Registrato Offline
Sito Replica: 201 - 254
Margherita
Novembre 13, 2009, 4:03pm Report to Moderator
Utente ospite
Informo che nel mese di Novembre il CERR Centro Europeo per la Conservazione ed il Restauro di Siena terrà un incontro per i restauratori interessati a ricevere/fornire delucidazioni in merito alla prova di idoneità e per discutere insieme del complesso tema in questione. Interverranno il prof. Giorgio Bonsanti ed il dott. Mauro Civai della Sezione Musei Civici del Comune di Siena. Seguirà a breve un avviso per comunicare data e orari.
Grazie per l'attenzione, spero di vedervi numerosi
Margherita Russo
Registrato
E-mail Replica: 202 - 254
restauronapoli
Novembre 14, 2009, 12:00pm Report to Moderator
Utente medio
Posts: 21
Citato da luigi73
io ho preso parte al ricorso presentato da "la ragione del restauro" e intanto ho cominciato a riguardare un pò di argomenti. La mia linea di studi è la seguente:
- quesiti sulla conservazione (50) testo teoria del restauro di U. baldini vol. I e vol. II (penso di ridare una letta pure al Brandi)
- chimica biologia e fisica (30) matteini e moles - chimica del restauro / canega nugari salvadori - la biologia vegetale per i beni cul. vol. I
- storia dell'arte (15) qualsiasi manuale (briganti-argan- de vecchi cerchiari...)
-legislazione (5) non ne ho ancora idea

chiunque abbia da aggiungere suggerimenti è ben voluto


Grazie
Anche io ho fatto riferimento agli stessi testi



luigi di napoli
Registrato Offline
Replica: 203 - 254
giava82
Novembre 30, 2009, 10:55am Report to Moderator
Utente recente
Posts: 10
anche io non riesco a inserire tutti gli esami sostenuti e la cosa mi sembra assurda, non c'è nemmeno un' indicazione, almeno dire se vogliono gli esami di restauro, i principali o......!boh.
nessuno ne sa niente? io ho mandato una email a beniculturali chissa quando rispondono !
per i testi di studio sto leggendo i libri del Conti "storia del restauro e della conservazione della opere d'arte"e il Brandi


Valerio Garofalo
Registrato Offline
Replica: 204 - 254
chiara.m
Novembre 30, 2009, 12:33pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 7
Location: bergamo
anch'io mi aggrego alla richiesta di valerio..
ci è chiesto di inserire le materie e gli esami superati durante gli anni di studio.. ma lo spazio non è sufficiente..
e quindi?!?!

inoltre vi segnalo questo video:
(a me sembra che la giornalista abbia semplificato un pò troppo.. comunque.. sarà perchè son prevenuta!)
http://dailymotion.virgilio.it/video/xbbndk_il-blog-di-altre-voci-su-rainews-24_news


chiara murtas
Registrato Offline
Replica: 205 - 254
dface
Dicembre 4, 2009, 3:30pm Report to Moderator
Restauro e conservazione bronzei e lapidei
Utente recente
Posts: 14
Location: Vedano Olona (VA)
Ho letto che molti vogliono prepararsi all'esame per restauratori.
Volete sapere quali libri bisogna leggere per superare l'esame?
TUTTI.[/color]
L'esame sarà effettuato a sorteggio, in poche parole un restauratore di affreschi potrebbe trovarsi a fare il test sul restauro dei libri.
A fine novembre ho partecipato con Confartigianato, alla spiegazione di questo "esame" per l'albo dei restauratori e se non ho sbagliato ad intendere:
- La prova scritta è come ho riferito prima ma ho dimenticato di dire che viene fatta tipo quiz dove bisogna barrare la domanda giusta,
e con tempi talmente ristretti che solo chi ha la fortuna di essere del settore estratto può rispondere.
- La prova pratica, ma non si sa!
- Solo chi è uscito dalle scuole ICR, Opificio P.D. Centro restauro mosaici di Ravenna e loro affiliati, passano di diritto, tutti gli altri ......
- 1200 sono le ore minime di scuola di restauro perchè possano essere considerate valide le specializzazioni.
- Se ritieni di aver diritto di passare senza esame devi dimostrare documenti alla mano che negli anni precedenti al 2001 (quelli successivi non contano)
di aver fatto almeno 2.920 ore di cantiere, in proprio o per terzi,  su opere pubbliche o per lo stato (in alcuni settori, sempre che riescano
a trovare documenti che confermino i lavori, non bastano 20 anni di attività per accumilare tante ore di lavori di restauro) , altre fonti di documentazione come lavori per le Curie, esteri, ecc...
le informazioni sono nebulose, persino l'autocertificazione rimane un'incognita.
- Se hai lavorato per terzi, non spiegano se i certificati ottenuti possono valere per tutti o solo  per chi ha fatturato il lavoro all'ente preposto.
Insomma se l'avvocato di Confartigianato non ha preso un'abbaglio siamo quasi tutti nei guai fino al collo.
Di trentamila artigiano con P.Iva, oltre ai loro dipendenti e a tutto l'indotto ne rimarrebbero meno di un trentesimo accreditati.
Personalmente sento puzza di corporativismo monopolista[color=red]
, che con la scusa di mettere ordine nel settore, utilizza il solo mezzo accademico di valutazione e
nega in maniera pressochè netta qualsiasi scuola di famiglia, esterne alle sopracitate, di botteghe con decenni d'esperienza, visto che le scuole sopracitate sfornato una ventina di restauratori neofiti all'anno, e tutti gli altri devono "sperare" di poter lavorare sotto la loro direzione, perchè non potrebbero più fare nessun restauro non essendo iscritti all'albo degli accademici.
Vallino Marco


Vallino Marco (Vallino s.a.s.)
Registrato Offline
Sito Replica: 206 - 254
dface
Dicembre 4, 2009, 3:37pm Report to Moderator
Restauro e conservazione bronzei e lapidei
Utente recente
Posts: 14
Location: Vedano Olona (VA)
Pardon rettifica sono 2920 giorni di cantiere e non ore.
Scusate la svista


Vallino Marco (Vallino s.a.s.)
Registrato Offline
Sito Replica: 207 - 254
sodoma61
Dicembre 5, 2009, 12:50pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 7
Citato da dface
Ho letto che molti vogliono prepararsi all'esame per restauratori.
Volete sapere quali libri bisogna leggere per superare l'esame?
TUTTI.[/color]
L'esame sarà effettuato a sorteggio, in poche parole un restauratore di affreschi potrebbe trovarsi a fare il test sul restauro dei libri.
A fine novembre ho partecipato con Confartigianato, alla spiegazione di questo "esame" per l'albo dei restauratori e se non ho sbagliato ad intendere:
- La prova scritta è come ho riferito prima ma ho dimenticato di dire che viene fatta tipo quiz dove bisogna barrare la domanda giusta,
e con tempi talmente ristretti che solo chi ha la fortuna di essere del settore estratto può rispondere.
- La prova pratica, ma non si sa!
- Solo chi è uscito dalle scuole ICR, Opificio P.D. Centro restauro mosaici di Ravenna e loro affiliati, passano di diritto, tutti gli altri ......
- 1200 sono le ore minime di scuola di restauro perchè possano essere considerate valide le specializzazioni.
- Se ritieni di aver diritto di passare senza esame devi dimostrare documenti alla mano che negli anni precedenti al 2001 (quelli successivi non contano)
di aver fatto almeno 2.920 ore di cantiere, in proprio o per terzi,  su opere pubbliche o per lo stato (in alcuni settori, sempre che riescano
a trovare documenti che confermino i lavori, non bastano 20 anni di attività per accumilare tante ore di lavori di restauro) , altre fonti di documentazione come lavori per le Curie, esteri, ecc...
le informazioni sono nebulose, persino l'autocertificazione rimane un'incognita.
- Se hai lavorato per terzi, non spiegano se i certificati ottenuti possono valere per tutti o solo  per chi ha fatturato il lavoro all'ente preposto.
Insomma se l'avvocato di Confartigianato non ha preso un'abbaglio siamo quasi tutti nei guai fino al collo.
Di trentamila artigiano con P.Iva, oltre ai loro dipendenti e a tutto l'indotto ne rimarrebbero meno di un trentesimo accreditati.
Personalmente sento puzza di corporativismo monopolista[color=red]
, che con la scusa di mettere ordine nel settore, utilizza il solo mezzo accademico di valutazione e
nega in maniera pressochè netta qualsiasi scuola di famiglia, esterne alle sopracitate, di botteghe con decenni d'esperienza, visto che le scuole sopracitate sfornato una ventina di restauratori neofiti all'anno, e tutti gli altri devono "sperare" di poter lavorare sotto la loro direzione, perchè non potrebbero più fare nessun restauro non essendo iscritti all'albo degli accademici.
Vallino Marco



ma per favore.. lei sta dicendo un sacco di sciocchezze! si legga le linee guida del Mibac! Credo che lai abbia proprio sbagliato a "intendere"!
saluti

Registrato Offline
Replica: 208 - 254
dface
Dicembre 10, 2009, 2:45pm Report to Moderator
Restauro e conservazione bronzei e lapidei
Utente recente
Posts: 14
Location: Vedano Olona (VA)
Non io!
Ma l'avvocato dell'associazione artigiani, che ha spulciato sin nel dettaglio la legge trovando un sacco di inconcruenze.
Comunque il 15/12 ci sarà una riunione in merito all'associazione artigiani: farò sapere.


Vallino Marco (Vallino s.a.s.)
Registrato Offline
Sito Replica: 209 - 254
17 Pagine « ... 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 » Tutti Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    TEMI GENERALI    Temi generali  ›  PROVA DI IDONEITÀ PER RESTAURATORI

Valutazione del tema

Qui risulta 1 voto per questo argomento.
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE