Benvenuto, Ospite. Agosto 24, 2019, 11:17am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  chimica per gli affreschi Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

chimica per gli affreschi  (attualmente 2,956 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
sadbasma
Maggio 8, 2009, 8:43pm Report to Moderator
studentessa di diagnostica e restauro
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Napoli
Salve a tutti, sono una studentessa universitaria che studia diagnostica e restauro. Vorrei chiedere informazioni riguardo l'utilizzo della chimica per le opere ad affresco. Dato che la chimica non Ŕ il mio forte vorrei una semplice illuminazione, anche generica, di cosa e come si utilizza la chimica in questo ambito!. Qualcuno mi pu˛ aiutare??  
Grazie di tutto.

Studentessa univeristaria. Francesca CollÓ Ruvolo.


Studentessa universitaria. Francesca CollÓ Ruvolo
Registrato Offline
Adamantio
Maggio 11, 2009, 3:10pm Report to Moderator
Dottore in Chimica - Consulente Restauro
Posts: 933
Location: Torino e Aramengo (AT)
Bhe non Ŕ che la chimica si usa...

...Ŕ proprio infelice come espressione...

la chimica ci aiuta a capire "cosa succede" (il fenomeno) e una volta che capiamo cosa succede possiamo sfruttare i fenomeni a nostro vantaggio, cercare di arrestarli, modificarli, ecc...

Nel caso dell'affresco credo che il fenomeno principale sia la carbonatazione del substrato che permette al pigmento di fissarsi ad esso. L'efficacia con cui il pigmento si lega dipende dalla composizione chimica dei pigmenti... alcuni sono adatti a fissarsi e non danno alcun problema altri nell'ambiente dell'affresco (che Ŕ molto basico) si dempongono e/o si alterano.

Per quanto riguarda la conservazione e la diagnostica mi sembrano anche molto importanti il fenomeno di solfatazione dovuto alle pioggie e alle nebbie acide e i fenomeni di dissoluzione e ricristallizzazione di sali e il controllo microclimatico di temperatura e umiditÓ che svolgono un ruolo fondamentale in questo contesto...

Particolare attenzione poi va riservata alle zone "a secco" che pur non essendo strettamente ad affresco spesso ne completano e armonizzano l'immagine e sono spesso chimicamente molto differenti dall'ambiente circostante (gli affreschi ad esempio tollerano abbastanza bene l'acqua e le sue soluzioni mentre le riprese a secco spesso sono solubili in soluzioni acquose).

Di fondamentale importanza per il restauro degli affreschi sono inoltre gli studi di compatibilitÓ riguardanti i materiali da impiegare (compatibilitÓ chimica e anche fisica, soprattutto in termini di permeabilitÓ al vapore). Come non citare tutti gli studi ad esempio riguardanti il metodo Ferroni (o metodo del bario) o pi¨ recentemente gli studi per il consolidamento con nanoparticelle di idrossido di calcio? o le migliaia di articoli scritti sull'uso di un vecchio prodotto come il Paraloid B72, con tutti i suoi pro e i suoi tanti contro...

Ma a tutte queste cose non devi guardare come "alla chimica" o all'"uso della chimica"... l'idrossido di calcio Ŕ il componente base della calce che ti serve per fare l'intonaco, elementi pi¨ "esotici" come il bario sono comunque di origine naturale e piuttosto diffusi, (il bario Ŕ presente ad esempio in molti dei pigmenti industriali che usi per dipingere...), il paraloid Ŕ un polimero, ok, una plastica... ma ormai quanti sono gli oggetti in plastica che usiamo quotidianamente?  

non stiamo parlando di alieni... stiamo parlando di cose che ci circondano e che abbiamo usato migliaia di volte con la pi¨ completa naturalezza... si tratta solo di capire cosa fanno quando le mettiamo insieme e come usarle, magari con i pi¨ svariati espedienti, al fine di ottenere i risultati voluti senza avere pericolosi effetti collaterali...


Marco NICOLA
MODERATORE AREA AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

Conservation Scientist - Diagnosta dei Beni Culturali
Analisi chimiche, chimico-fisiche, petrografiche, biologiche... e ricerche per lo Studio, la Conservazione e il Restauro del Patrimonio Artistico
sito: http://www.adamantionet.com

Registrato Offline
Sito Replica: 1 - 1
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  chimica per gli affreschi

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE