Benvenuto, Ospite. Agosto 26, 2019, 8:20am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Lavori pubblici  ›  Parcella professionale Moderatori: cecilia
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Parcella professionale  (attualmente 2,938 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
fraark
Giugno 19, 2009, 9:36am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 9
Buongiorno a tutti.
Avendo sempre ricevuto validissime risposte alle mie precedenti domande, ho pensato di provare a chiedere qui qualche indicazione in merito ad una parcella professionale.
Si parla di un lavoro pubblico.
La domanda è: non avendo sottoscritto nessun atto in cui accettavo una certa somma per il lavoro svolto, la vidiazione della parcella professionale all'ordine mi tutela per ottenere quanto effettivamente septtante per la prestazione?? Oppure l'Ente può legalmente pretendere di liquidare una cifra inferiore a quanto vidimato dall'ordine, giustificando che non ci sono i soldi nel quadro economico finanziato?
In attesa di riscontro, porgo distinti saluti ed auguro buone vacanze a tutti.
Francesca


arch. Francesca Cavaliere
Registrato Offline
alessandro macuz
Giugno 19, 2009, 10:04pm Report to Moderator
lucidatura arredi lignei
Utente anziano
Posts: 211
Location: venezia
bello stò ente...ma che ente è che LO EVITIAMO ??? in bocca al lupo Francesca


Alessandro Macuz
Registrato Offline
Replica: 1 - 2
cecilia
Giugno 21, 2009, 3:27pm Report to Moderator
Architetto
Posts: 205
Un tempo la legge imponeva dei minimi inderogabili per le parcelle, quindi il visto dell'ordine rappresentava il minimo di legge che gli enti dovevano pagare. Da tempo non è più così, i minimi di parcella sono stati abrogati quindi l'ente liquida secondo quelle che sono le cifre formalmente impegnate per il lavoro pubblico. La somma prevista nel quadro economico dovrebbe essere stata impegnata con la delibera di approvazione del progetto (non è detto, controlli) e quindi quelli sono i soldi disponibili.
Chiedo: lei ha fatto il lavoro senza incarico formale? Non c'è a monte un atto di qualche tipo (delibera, determina) che le affida l'incarico e definisce l'importo da pagare? In teoria dovrebbe esserci. L'ente comunque non può, per legge, liquidare una somma maggiore di quella impegnata, salvo non impegnare con atto formale la differenza in esubero.
Personalmene ritengo che far vidimare la parcella non le dia alcun diritto e che l'ente lilquiderà quanto ha impegnato da quadro economico.
Provi a parlare con il RUP per vedere se c'è la disponibilità a pagare quanto effettivamente patteggiato (sebbene informalmente) e, soprattutto, se ci sono disponibili altri soldi nel QE da destinare a lei (imprevisti ecc).
La prossima volta presenti un preventivo di parcella e faccia impegnare la spesa con atto formale (basta una determina)


Cecilia Sodano -  Moderatrice sezioni Lavori Pubblici, Museografia
Registrato Offline
Replica: 2 - 2
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Lavori pubblici  ›  Parcella professionale

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE