Benvenuto, Ospite. Agosto 24, 2019, 8:05am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  Paraloid e cera microcristallina Moderatori: Adamantio
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

Paraloid e cera microcristallina  (attualmente 5,444 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Andrea_82
Luglio 7, 2009, 1:53pm Report to Moderator
Tecnico Ambientale
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Provincia di Venezia
Ciao ragazzi,
sono nuovissimo e avrei bisogno di un'aiuto da persone piu esperte come voi...
Io non so nulla di tecniche e prodotti per il restaurio, quindi sicuramente dir qualche fesseria, ma scusatemi
Sto sistemando un'oggetto in ferro, presubibilmente da scavo (badile) e mi hanno consigliato di passarlo prima in acido fosforico e, dopo una buona lavata per bloccare l'effetto degli acidi con acqua e soda caustica, di passarlo con paraloid b72 e cera microcristallina.
Io questi prodotti non li ho mai usati e vi chiedo come usarli al meglio... Per il paraloid pensavo di usare una soluzione all'8% (che possa andare bene?) sciolto su acetone, e nelle prime prove che ho fatto mi sono accorto che il paraloid va dato solo su una passata (ho notato che dando piu passate di prodotto mi si va a togliere quello sotto e non mi resta omogeneo sul pezzo). Mi confermate che il pezzo deve essere spennellato solo una volta?
Per quando riguarda la cera microcristallina, ho comperato quella gia pronta. Come la si usa?
Io ho provato a metterla su un pezzo in abbondanza e lasciarla asciugare, il risultato sembra buono... Puo andare o esiste qualche tecnica particolare? Quante passate di cera in genere si da?
Grazie per l'aiuto.
Andrea.


Andrea Boscolo
Registrato Offline
Dario Taras
Luglio 7, 2009, 3:36pm Report to Moderator
Restauratore ligneo?
Utente anziano
Posts: 51
Location: Specchia (LE)
Ciao ...ti posso dire come faccio io per gli oggetti in ferro.....lim metto a bagno nell'aceto....bianco.....1,00 e li lascio per una notte, L'indomani li lavo per bene con cqua corrente ma se vuoi mpuoim usare anche qcqua demineralizzata, li asciugo con un phon e dopo che si sono raffreddati, o passo una mano di gommalacca e poi cera o direttamente cera. Questo per i ferri da interno , mentre per quelli da esterno, dopo averli fatti raffreddare, una mano di Fertan vedi C.T.S. e poi una mano di gommalacca e una di cera.
L'effetto piacevole, sembra quasi cuoio anticato.Per la cera io uso la prima che mi trovo sottomano, non faccio differenza, se vuoi usare la microcristallina fallo pure ma ricordati di colorarla un p, altrimenti usa la cera d'api con un p di cera Carnauba. Ciao e buon lavoro.....


Dario Taras
Registrato Offline
Replica: 1 - 2
Andrea_82
Luglio 8, 2009, 11:44am Report to Moderator
Tecnico Ambientale
Nuovo utente
Posts: 3
Location: Provincia di Venezia
Grazie per il consiglio, ma voglio provare con i prodotti che ho elencato.
Spero che qualcuno mi chiarisca i miei dubbi!!
Andrea.


Andrea Boscolo
Registrato Offline
Replica: 2 - 2
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    DIAGNOSTICA    Chimica per il restauro  ›  Paraloid e cera microcristallina

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE