Benvenuto, Ospite. Gennaio 25, 2020, 11:38am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  Ripristino di Infissi e relativo stucco Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 3 Ospiti

Ripristino di Infissi e relativo stucco  (attualmente 18,045 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Kitab
Agosto 4, 2009, 9:16am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 1
Salve, vi scrivo perchè mi trovo a restaurare degli infissi di recente produzione (almeno 20 anni) che non hanno mai avuto alcun tipo di manutenzione, gli infissi esposti maggiormente alle intemperie hanno subito un degrado maggiore, il legno si è ingrigito, alcune parti si sono distaccate. Altri infissi invece hanno subito il sollevamento della pellicola. Non so bene che tipo di vernice ed impregnante siano stati usati, credo di origine sintentica. All'inizio pensavo di intervenire in modo drastico, riportando a legno le persiane e le finestre, per poter sperimentare su prodotti naturali. I prodotti Solas, leggendo le schede tecniche, li trovavo interessanti. Solamente il preventivo sarebbe stato molto alto e non credo che il cliente sia particolarmente entusiasta. Avete mai usato prodotti Solas? come vi siete trovati?

A questo punto l'intervento da compiere è eterogeneo nel senso che ogni lavoro sarà dettato dal grado di degrado dell'infisso, è la prima volta che faccio lavori per l'esterno e mi chiedevo che tipo di stucco usare, considerando che molto probabilmente la vernice che userò sarà di origine sintetica. Anche se vorrei esserne sicura mettendomi in contatto con la ditta che ha prodotti gli infissi.

Vi ringrazio per l'attenzione datami
Elena Caporossi
Registrato Offline
MaciCamerlo
Agosto 7, 2009, 12:49am Report to Moderator
Artigiano costruzioni
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Torino [Vanchiglia]
Userei dello stucco bicomponente.
E' in varie tonalità legno ed è verniciabile. Si possono riempire o ricostruire ampie porzioni armandolo con chiodini piantati nel legno.Si carteggia facilmente quando nn è ancora del tutto asciutto...in base alla massa e alla temperatura [5-10 min. ca.].


Questione Di Equilibrio
Registrato Offline
Replica: 1 - 11
fabio19tdi
Agosto 30, 2011, 2:13pm Report to Moderator
Utente ospite
Riapro questa discussione perche ho un problema simile.
Ho iniziato e riverniciare le persiane da solo, ma è un lavoro infinito, mi sono rivolto allora al restauratore a me piu vicino che fu molto gentile aiutandomi a restaurare un mobiletto anni fa senza chiedermi molto (***************) lo conoscete? e bravo?)
Bene, mi ha detto che per ogni persiana ci vorranno 150 euro circa da vedere poi di preciso.
Alla fine quale fu il prezzo migliore che trovaste?
E' concorrenziale o meglio allontanarsi un po da casa ma si trovano prezzi migliori?
Grazie mille

Registrato
E-mail Replica: 2 - 11
cinnabarin
Agosto 30, 2011, 5:32pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
mi pare che lo avevi già segnalato. in ogni caso manca la firma completa d nome e cognome indispensabile per scrivere nel forum.


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 3 - 11
cinnabarin
Agosto 30, 2011, 5:36pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
e infatti già te l'avevo chiesto qui di inserire la firma completa:

http://www.forum-restauro.org/forum/m-1125297465/s-30/#num30


mi spaventano sempre un pò queste situazioni in cui si fanno serramenti nuovi, restauro, imbiancature....io faccio solo il restauratore e mi sembra sempre di trovare qualcosa che non sò.


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 4 - 11
cinnabarin
Agosto 31, 2011, 11:26am Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
mi sorge un dubbio spontaneo, mandi 2 messaggi in 2 minuti di permamenza totale nel forum, e in entrambi citi questo sito: non è che pensi di farti pubblicità o fai pubblicità al tuo amico?


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 5 - 11
Brizio
Ottobre 16, 2011, 12:45pm Report to Moderator
Restauratore
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Tricase (Le)
Ciao mi permetto di darti qualche consiglio in quanto ho affrontato diverse volte lavori di questo tipo, e ti consiglierei l'utilizzo di prodotti a base acqua. Purtroppo sei vuoi ottenere un buon risultato, considerando l'omogeneità del colore (essendo infissi esterni e a vista) dovresti cercare di pulirli e portarli il più possibile in condizione di essere trattati con un impregnante di colore coevo all'essenza di legno in questione. Ovviamente prima della coloritura devi affrontare il problema stuccatura e prima ancora le azioni di eventuale sbiancamento delle parti di legno scurite dalla mancanza di protezione (vernice) agli agenti atmosferici. per questo potresti intervenire con degli specifici prodotti sbiancanti presenti in commercio, o con dell'acqua ossigenata 130 vol.(fai attenzione alla pelle, usando guanti appositi occhiali protettivi, e mascherine adeguate) lavando subito dopo con acqua e sapone, e risciaquo con una soluzione di acqua e aceto per neutralizzarne l'azione sul legno sano. Una volta asciutto il legno, puoi proseguire con la stuccatura, può andar bene uno stucco bicomponente a tono, dopodichè carteggiare con carta 1507180 (in quanto oltre allo stucco dovrai livellare tutte le fibre del legno che si saranno inevitabilmente in parte sollevate). Successivamente potrai impregnare (scegli tu se sintetico o sempre all'acqua, io preferisco il primo) e infine verniciare con almeno due mani a pennello di finitura.
Brizio Agrosì
http://www.olimerat.it
Registrato Offline
Sito Replica: 6 - 11
cinnabarin
Ottobre 16, 2011, 1:41pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
ti trovi bene con i prodotti all'acqua? sento sempre molti colleghi piuttosto perplessi (alcuni hanno dovuto rifare lavori) per via delle pellicole che si staccano o cose simili, dopo pochissimo tempo, sempre parlando di esterni.


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 7 - 11
Brizio
Ottobre 16, 2011, 3:01pm Report to Moderator
Restauratore
Nuovo utente
Posts: 2
Location: Tricase (Le)
Effettivamente questi prodotti richiedono una profonda pulitura, meglio se sverniciatura con gel, per assicurarsi d'arrivare bene a legno e garantirsi un buon ancoraggio. E' bene una buona selezione su questo genere di prodotti, in quanto esistono sul mercato linee  Hobbistiche, e linee più professionali.In genere le ditte più serie forniscono sia il fondo che linee diverse di finitura (lucide, semilucide, effetto cera...) Esistono in effetti dei punti di caduta di questi prodotti, nel momento in cui viene suggerito-e spesso i rivenditori lo fanno- di sovrapporre alle vecchie finiture queste ultime all'acqua.In queste circostanze può succedere quello di cui accennavi, sfogliamento della vernice ecc.
Io posso dirti che gli ho utilizzati e mi sono trovato bene, inoltre hanno una buona propensione a essere "ripresi" col tempo con una semplice leggera pulitura e carteggiatura, ovviamente senza aspettare che il degrado degli agenti atmosferici faccia tutto il suo corso, arrivando al legno con le già note conseguenze.
Brizio Agrosì
http://www.olimerat.it
Registrato Offline
Sito Replica: 8 - 11
chiara76
Ottobre 20, 2011, 4:48pm Report to Moderator
collaboratrice rest.policromie/manufatti lignei
Utente Attivo
Posts: 42
Location: novara
A me capita di restaurare degli infissi moderni, di circa 25 o 30 anni di età, e non uso mai lo sverniciatore. In primis perché puzza, poi contiene sostanze ignote non riportate in modo completo in etichetta, e infine non arriva a effettuare una pulitura soddisfacente sul tipo di finiture sintetiche in cui mi sono imbattuta fin ora. Piuttosto agisco con carta abrasiva, olio di lino cotto e cera microcristallina.
Le vernici a base d' acqua esfoliano, ingialliscono, e hanno vari difetti così come alcune di quelle sintetiche. Siccome la maggior parte delle case che produce impregnanti per legno non indica in etichetta gli ingredienti in ordine decrescente (chiamasi anche codice INCI), preferisco non utilizzarle. Anche perché visto che è obbligatorio per legge indicare cosa, come e quanto sia contenuto di chimico in tutti i prodotti ad uso umano (cibi, dentifrici, profumi, creme varie ecc...), mi chiedo come possano esserci deroghe in un ambito così delicato come quello delle vernici, dei detersivi per uso domestico e non, e cose industriali varie. Mistero. Mi toccherà rivolgermi a voyager per scoprire che le fabbricano gli alieni o derivano da ricette maya...


chiara crescenzo
Registrato Offline
Replica: 9 - 11
volgograd
Ottobre 31, 2011, 12:00pm Report to Moderator
Aspirante restauratore
Utente medio
Posts: 22
Location: Cosenza
Io invece agisco nel seguente modo.
In presenza di infissi relativamente nuovi (20-30 anni) verniciati piu volte con smalto, tolgo via il grosso con la pistola termica, poi levo il resto con sverniciatore gel e lana d'acciaio grana media leggermente bagnata in acqua.Poi pulisco subito la superficie con una spugna inumidita. Lascio asciugare. Carteggio con la 120, impregnante sintetico ICA, vernice ICA, la miglior marca secondo me.

Nel caso di infissi con vernice poliuretanica o in genere particolarmente difficili da rimuovere, levo il grosso sempre con il phono e poi carteggio la superficie leggermente con una carta molto grossa tipo la 60, in modo che si formino dei solchi, poi inumidisco la superficie con del diluente sintetico, faccio evaporare e poi ci metto lo sverniciatore gel, con un po di fatica viene via tutto.


Fabio Tamburi
Registrato Offline
Replica: 10 - 11
cinnabarin
Novembre 1, 2011, 9:11am Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
va bene, ma rientriamo nelle pratiche di conservazione, qui si và nella falegnameria spiccia....


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 11 - 11
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  Ripristino di Infissi e relativo stucco

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE