Benvenuto, Ospite. Novembre 12, 2019, 10:57pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    TEMI GENERALI    Temi generali  ›  La Cappella Pontano devastata dai vandali Moderatori: admin
Utenti presenti
No Members e 3 Ospiti

La Cappella Pontano devastata dai vandali  (attualmente 1,988 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
mots
Marzo 16, 2010, 1:18pm Report to Moderator
Utente anziano
Posts: 73
La Cappella Pontano devastata dai vandali                 
mercoledì 10 marzo 2010
Reportage fotografico di MARCELLO MOTTOLA

I monumenti delle città d'arte sono non protetti, abbandonati al vandalismo per la totale disaffezione dei giovani alla condivisione e al rispetto dei Beni Culturali. L'allarme è tornato d'attualità in questi giorni a Napoli dove la Cappella dei Pontano, ubicata in Via Tribunali, nel cuore dei Decumani, è stata vandalizzata da un anonimo graffitaro che ha imbrattato con lo spray bianco la splendida superficie in piperno dell'armonico tempio d'epoca rinascimentale.

L'autografo d'inciviltà tappezza il lato sinistro del basamento della facciata recando, a caratteri cubitali, un fanatico messaggio d'amore: «Amo' mio...sono la fidanzata del mio fidanzato...ti amo...vivo di te!!!».
Questo scempio deturpa il godimento di un edificio prestigioso, eretto nel 1492 su commissione dal famoso letterato umanista Giovanni Pontano, e considerato un modello d'eleganza e di purezza stilistica.
Il reportage fotografico dal titolo "Tre metri sopra lo sfregio" mostra lo scempio avvenuto sulla Cappella Pontano deturpata da scritte spray in un incerto stile Moccia.







(fonte http://www.agenziaradicale.com/index.php?option=com_content&task=view&id=9926&Itemid=40)


CORRIERE DEL MEZZOGIORNO



IL ROMA




Marcello
Mottola
Registrato Offline
mots
Aprile 28, 2010, 11:34am Report to Moderator
Utente anziano
Posts: 73
IL NAPOLI



CORRIERE DEL MEZZOGIORNO



Marcello
Mottola
Registrato Offline
Replica: 1 - 2
mots
Aprile 28, 2010, 11:49pm Report to Moderator
Utente anziano
Posts: 73
Arte & Dintorni: Alla Cappella Pontano di Napoli si inaugura il "restauro fai da te"                 
mercoledì 28 aprile 2010
di MARCELLO MOTTOLA
(http://www.agenziaradicale.com/index.php?option=com_content&task=view&id=10276&Itemid=40)


Dopo il grave assalto avvenuto a colpi di bombolette spray alla Cappella dei Pontano, un altro gravissimo episodio "tinge di giallo" questo straordinario monumento situato nell'area Unesco del centro storico di Napoli. La scritta bianca che campeggiava sulla superficie in piperno della rinascimentale Cappella dei Pontano è misteriosamente svanita sotto i colpi di un ignoto intervento di "restauro fai da te", lo denuncia il Comitato Civico di Santa Maria di Portosalvo da anni impegnato nella salvaguardia del patrimonio artistico.

La Cappella dei Pontano era stata imbrattata nel marzo scorso da un anonimo graffitaro che, a caratteri cubitali, aveva lasciato impresso a colpi di spray bianco un fanatico messaggio d'amore (leggi news).

"Abbiamo fatto un sopralluogo in questi giorni e con grande stupore abbiamo notato che la scritta era stata rimossa" afferma Marianna Vitiello che poi precisa "è un caso grave perché secondo questo principio chiunque a Napoli è autorizzato a sporcare e ripulire senza il controllo e l'autorizzazione degli enti preposti".

Le scritte che ne deturpavano la facciata sono scomparse misteriosamente ma non è stata opera di manutentori delle istituzioni preposte ai beni culturali. Il responsabile della pulitura, non autorizzata dalla soprintendenza, è Marco Iovine, albergatore facente parte di una società, la Neapolis, che coniuga il turismo con l'attenzione ai monumenti.

"Certamente è inaudito che in una città come Napoli non ci sia adeguata attenzione ad un patrimonio culturale - spiega Iovine - infatti, in albergo, al cliente al quale il degrado comunque non sfugge, chiediamo un euro per l'arte, detraendolo simbolicamente dal conto, per dare almeno un segnale di buona volontà. Ora vorremmo ripulire la Croce di Lucca dai manifesti selvaggi, già abbiamo finanziato il 17 aprile scorso la pulizia delle fioriere a piazza San Domenico".

Mentre la soprintendenza tace su questo intervento, che sarebbe dovuto essere autorizzato, e l'albergatore annuncia nuovi interventi sui beni culturali sottoposti a vincolo per esaltare l'immagine della zone del suo hotel in vista del Maggio dei Monumenti, resta la minaccia che un intervento di restauro fai da te danneggi irreparabilmente questo ed altri monumenti.

"Rimuovere della vernice da un monumento del 1500 è una cosa seria - denuncia Marianna Vitiello - Serve competenza e qualificazione, bisogna utilizzare materiali giusti, occorre rispettare le caratteristiche dell'opera d'arte e avere le indispensabili autorizzazioni dalla Soprintendenza". "Quello che è accaduto - continua Vitiello - è pericoloso perché si dà l'illusione, com'è sempre accaduto nel mondo del restauro, che basta aver un prodotto, essere artigiani o avere un po' di manualità per intervenire sui monumenti. Allora a cosa serve frequentare le scuole di restauro? Cosa esistono a fare le ditte specializzate? Cosa esiste a fare una normativa che regola le attività di restauro?"

"Sono anni che Il Comitato Portosalvo si spende sul tema dei graffiti vandalici perché crediamo che sia necessario attivare un servizio pubblico comunale che dia impiego ai restauratori - conclude Vitiello - ma se poi è permesso a chiunque di mettere mano sui monumenti, ci chiediamo quale prospettiva d'occupazione hanno i giovani che vanno all'università per imparare le tecniche di restauro!?".


Marcello
Mottola
Registrato Offline
Replica: 2 - 2
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    TEMI GENERALI    Temi generali  ›  La Cappella Pontano devastata dai vandali

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE