Benvenuto, Ospite. Gennaio 21, 2020, 12:29am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  Reintegro Lacune e doratura Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

Reintegro Lacune e doratura  (attualmente 1,808 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
chiara76
Luglio 14, 2010, 12:02pm Report to Moderator
collaboratrice rest.policromie/manufatti lignei
Utente Attivo
Posts: 42
Location: novara
Buongiorno a tutti! Mi presento con un' annosa questione: il reintegro delle lacune su una superficie dorata.
Il manufatto in questione č un candelabro settecentesco meccato, restaurato diverse volte, giunto a me in condizioni disastrose. La preparazione a gesso e colla č decoesa per la maggior parte della superficie, in molti punti il legno č nudo e il gesso, dove presente, č praticamente marcito. Ho trovato dei reintegri precedenti fatti con foglia metallica sintetica, anch'essi distaccati, e una piccolissima porzione su cui vi sono gesso bolo nero e tracce della foglia originale.
Ora, in questo caso, per non alterare ulteriormente il valore del manufatto, procedo con reitegri "tradizionali" o con un materiale diverso (araldite, archeostucco, balsite ecc...)?  
Cosa fareste in questa situazione? Il committente mi ha dato carta bianca, perņ non vorrei creargli un falso nč tantomeno pasticciare il gią compromesso candelabro.
Posterņ le foto pił avanti.
Grazie in anticipo!  


chiara crescenzo
Registrato Offline
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  Reintegro Lacune e doratura

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE