Benvenuto, Ospite. Dicembre 10, 2018, 7:10am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Fenomeni di umidita' e danni da sali  ›  problemi umidità seminterrato più piano rialzato Moderatori: Edgardo Pinto Guerra
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

problemi umidità seminterrato più piano rialzato  (attualmente 7,049 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
yano11
Agosto 1, 2010, 6:10pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 2
Salve, sono in procinto di acquistare un appartamento ristrutturato in collina, il quale è  formato da due piani uno rialzato abitabile mentre l’altro,  il seminterrato è venduto come accessorio taverna,cantina,lavanderia, con relativo riscaldamento e impianto elettrico, tv, telefono, come il piano rialzato. Secondo il venditore prima del preliminare i 4 lati della casa avevano l’impermeabilizzazione esterna, tra i quali 3, quelli più interrati, avevano in più una contro parete in cartongesso. Invece la situazione reale scoperta in seguito agli avvenimenti è che un lato ha la guina esterna, gli altri 3, hanno si la contro parete in cartongesso, ma con la guaina interna! E’ ovvio che con la guaina interna non si impermeabilizza , ma  si nasconde l’umidità!
Infatti la situazione attuale è che nel seminterrato si sta staccando dal soffitto l’intonaco interno (tra l’altro un prodotto specifico anti umidità della mapei ) nella parte dove il muro è tutto contro terra (nord)su una pavimentazione di autobloccanti non di mia proprietà, e nelle pareti perimetrali non si nota niente perché ci sono le contro pareti in cartongesso con la guaina!
Inoltre nonostante il locale sia molto areato si sente uno sgradevole odore non di chiuso, ma quello classico da “cantina”!
In più il problema del seminterrato  sale fino al piano rialzato gonfiando alcuni  battiscopa e facendo sbriciolare alcune zone l’intonaco, sempre nello stesso muro che guarda verso nord.
A mio avviso questo problema non ci sarebbe stato o in minima parte se la casa fosse stata impermeabilizzata come da dovere a suo tempo … La verità e che il venditore ha comprato  a scopo di lucro risparmiando su dei lavori fondamentali per la salubrità della casa, per  lo più dove c’è una bella pendenza, e tutti sanno che l’acqua scende,  con la conseguenza che i muri si impregnano e mi entra l’umidità.
Il problema è che il venditore attribuisce l’umidità a un tubo di una fontanina di un  mio vicino condomino (che tra l’altro non usa mai), solo per non affrontare le grosse spese di una impermeabilizzazione!
Ora  mi sta’ seguendo un legale, perché la situazione  si fa troppo complicata, e prima del rogito voglio che tutto sia stato chiarito …
A questo punto non mi fido più del venditore, e trovare i problemi di umidità con le contro pareti ove tutto è già costruito, diventa difficile anche per i periti, come mi consigliate di agire? Sarebbe meglio far fare una termografia? Risolverebbe qualcosa nel mio caso o sarebbe solo uno spreco di soldi? Può il venditore rifiutare di fare in modo totale o parziale i lavori di impermeabilizzazione esterna, affermando che c’è quella interna? Come si fanno tra l’altro a vedere i problemi di umidità sulle pareti se c’è il cartongesso sopra?
Grazie a tutti!
Registrato Offline
Renato Nobili
Agosto 1, 2010, 7:09pm Report to Moderator
Restauro conservativo
Utente Attivo
Posts: 35
Location: Roma-Ardea(RM)
Citato da yano11
Salve, sono in procinto di acquistare un appartamento ristrutturato in collina, il quale è  formato da due piani uno rialzato abitabile mentre l’altro,  il seminterrato è venduto come accessorio taverna,cantina,lavanderia, con relativo riscaldamento e impianto elettrico, tv, telefono, come il piano rialzato. Secondo il venditore prima del preliminare i 4 lati della casa avevano l’impermeabilizzazione esterna, tra i quali 3, quelli più interrati, avevano in più una contro parete in cartongesso. Invece la situazione reale scoperta in seguito agli avvenimenti è che un lato ha la guina esterna, gli altri 3, hanno si la contro parete in cartongesso, ma con la guaina interna! E’ ovvio che con la guaina interna non si impermeabilizza , ma  si nasconde l’umidità!
Infatti la situazione attuale è che nel seminterrato si sta staccando dal soffitto l’intonaco interno (tra l’altro un prodotto specifico anti umidità della mapei ) nella parte dove il muro è tutto contro terra (nord)su una pavimentazione di autobloccanti non di mia proprietà, e nelle pareti perimetrali non si nota niente perché ci sono le contro pareti in cartongesso con la guaina!
Inoltre nonostante il locale sia molto areato si sente uno sgradevole odore non di chiuso, ma quello classico da “cantina”!
In più il problema del seminterrato  sale fino al piano rialzato gonfiando alcuni  battiscopa e facendo sbriciolare alcune zone l’intonaco, sempre nello stesso muro che guarda verso nord.
A mio avviso questo problema non ci sarebbe stato o in minima parte se la casa fosse stata impermeabilizzata come da dovere a suo tempo … La verità e che il venditore ha comprato  a scopo di lucro risparmiando su dei lavori fondamentali per la salubrità della casa, per  lo più dove c’è una bella pendenza, e tutti sanno che l’acqua scende,  con la conseguenza che i muri si impregnano e mi entra l’umidità.
Il problema è che il venditore attribuisce l’umidità a un tubo di una fontanina di un  mio vicino condomino (che tra l’altro non usa mai), solo per non affrontare le grosse spese di una impermeabilizzazione!
Ora  mi sta’ seguendo un legale, perché la situazione  si fa troppo complicata, e prima del rogito voglio che tutto sia stato chiarito …
A questo punto non mi fido più del venditore, e trovare i problemi di umidità con le contro pareti ove tutto è già costruito, diventa difficile anche per i periti, come mi consigliate di agire? Sarebbe meglio far fare una termografia? Risolverebbe qualcosa nel mio caso o sarebbe solo uno spreco di soldi? Può il venditore rifiutare di fare in modo totale o parziale i lavori di impermeabilizzazione esterna, affermando che c’è quella interna? Come si fanno tra l’altro a vedere i problemi di umidità sulle pareti se c’è il cartongesso sopra?
Grazie a tutti!

...l'impermeabilizzazione potrebbe risolvere i problemi di infiltrazione delle pareti contro terra ma non risolve il problema della risalita capillare dell'acqua nella muratura.

Una termografia da sola può servire e non servire.

Le consiglio di rivolgersi ad un professionista iscritto all'albo (ingegnere, architetto, geometra, perito edile) che le possa fornire una diagnosi della patologia edilizia descritta.
Le analisi che possono essere eseguite sono molteplici e non è escluso che si debbano anche eseguire delle prove distruttive o semidistruttive.

Se non conosce nessuno nella sua zona può inoltrare una richiesta agli ordini e collegi professionali.


Dott. Ing. Renato Nobili cell 3355256992 email info@sonreb.com http://www.sonreb.com
Registrato Offline
Replica: 1 - 4
yano11
Agosto 1, 2010, 8:55pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 2
La ringrazio Dott. Ing. Renato Nobili per avermi risposto.
Il suo consiglio di farmi seguire da una persona competente in grado di fare una perizia edile, l'avevo già cercata da solo quando mi ero recato dall'avvocato, affidandomi a lui anche per avere una persona che capisse i problemi dell'immobile.
Il fatto è che questo perito mi disse che avrebbe fatto solo una relazione su quanto avrebbe trovato, come un normalissimo geometra, e che non aveva la bacchetta magica per capire dov'è il problema, e al massimo se volevo poteva fare una termografia, ma comunque sarebbe subentrato successivamente quando le questioni si fossero fatte più complicate.
Per ora stò facendo fare una relazione sullo stato dell'immobile al mio geometra di fiducia, in modo che l'avvocato si possa appoggiare a questa documentazione, anche se a mio avviso, io dovrei avere già adesso una diagnosi precisa dell'immobile sugli interventi da fare, altrimenti che richieste faccio al venditore?

La ringrazio anticipatamente
Registrato Offline
Replica: 2 - 4
Renato Nobili
Agosto 4, 2010, 6:04pm Report to Moderator
Restauro conservativo
Utente Attivo
Posts: 35
Location: Roma-Ardea(RM)
Citato da yano11
La ringrazio Dott. Ing. Renato Nobili per avermi risposto.
Il suo consiglio di farmi seguire da una persona competente in grado di fare una perizia edile, l'avevo già cercata da solo quando mi ero recato dall'avvocato, affidandomi a lui anche per avere una persona che capisse i problemi dell'immobile.
Il fatto è che questo perito mi disse che avrebbe fatto solo una relazione su quanto avrebbe trovato, come un normalissimo geometra, e che non aveva la bacchetta magica per capire dov'è il problema, e al massimo se volevo poteva fare una termografia, ma comunque sarebbe subentrato successivamente quando le questioni si fossero fatte più complicate.
Per ora stò facendo fare una relazione sullo stato dell'immobile al mio geometra di fiducia, in modo che l'avvocato si possa appoggiare a questa documentazione, anche se a mio avviso, io dovrei avere già adesso una diagnosi precisa dell'immobile sugli interventi da fare, altrimenti che richieste faccio al venditore?

La ringrazio anticipatamente


Può chiedere un ATP

se il tecnico è bravo sa certamente dire l'origine o le origini della/e sua/e umidità
diversamente non capisco l'utilità delle perizia





Dott. Ing. Renato Nobili cell 3355256992 email info@sonreb.com http://www.sonreb.com
Registrato Offline
Replica: 3 - 4
Edgardo Pinto Guerra
Agosto 12, 2010, 7:17am Report to Moderator
Consulente risanamento murature storiche dal 2003
Posts: 252
Location: Studio consulenza risanamento muri
Salve - mi scuso per avere trascurato i miei doveri di Moderatore per 10 giorni.
E' chiaro che ci vuole una perizia seria. ma gli specialisti della materia sono pochi -
L'Ing Nobili è uno, ma ce ne sono anche altri che contribuiscono a questa sezione del Forum. Dove è l'immobile?  Un geometra non è normalmente sufficientemente addestrato per queste cose.

Nel merito: per un seminterrato, impermeabilizzare con una una guaina dall'interno non è di per se errato, PURCHE' l'intervento sia eseguito correttamente. Occorre:
1- che sia creata una "piscina" ossia che tutte e 4 le pareti interne, più il pavimento siano rivestite e saldate assieme creando appunto, una vasca stagna (che andrà ventilata, ma questo vale per qualunque seminterrato).
2- che sia eseguita a livello piano campagna una buona barriera alla risalita in cima a tutti i muri perimetrali del seminterrato.
  In questo modo i muri saranno sempre bagnati ma l'umidità, non potendo salire grazie alla barriera, rimarrà intrappolata in essi e non farà danno. Inoltre, non essendoci evaporazione, non i saranno danni da sali.
   In una situazione "fritto misto" bisogna scegliere: o tutto interno o tutto esterno.



Edgardo Pinto Guerra. http://www.consultingepg.com
Consulente risanamento
Autore del volume "Risanamento di murature umide umide e degradate"
epg@consultingepg.com
Registrato Offline
Sito Replica: 4 - 4
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Fenomeni di umidita' e danni da sali  ›  problemi umidità seminterrato più piano rialzato

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE