Benvenuto, Ospite. Marzo 24, 2019, 6:54pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Materiali lapidei naturali ed artificiali  ›  Consolidamento statua in gesso HELP! Moderatori: admin
Utenti presenti
No Members e 4 Ospiti

Consolidamento statua in gesso HELP!  (attualmente 28,697 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Francesca A.
Settembre 15, 2010, 12:03pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 2
Salve a tutti!
Mi trovo a dover restaurare una madonnina in gesso da esterno le cui condizioni sono abbastanza precarie. Infatti, a parte la decapitazione del bambin Gesù, questa statuetta ha subito una perdita di gran parte della sua verniciatura originale e il gesso sottostante si sgretola sensibilmente al tatto. Avrei bisogno di alcuni consigli per il suo consolidamento contando però che l'oggetto in questione avrebbe bisogno anche di essere pulito ma attualmente non è possibile farlo perchè sennò rovinerei ulteriormente lo strato di pittura e il gesso stesso.

Qualcuno mi ha consigliato di utilizzare una diluizione al 10% di Primal. Io non so bene come procedere in quanto finirei per consolidare anche lo sporco così!!

Ho allegato alcune foto sperando che si possa capire di più!

P.S. Nella seconda foto si distinguono abbastanza bene le zone in cui c'è ancora lo strato di pittura ( che poi sarebbe una specie di verniciatura color panna più o meno ) da quelle bianche in cui manca del tutto.



Allegati: mad2_5268.jpg
Dimensione: 211.25 KB

Allegati: mad1_5854.jpg
Dimensione: 180.60 KB

Allegati: mad3_1172.jpg
Dimensione: 114.06 KB

Registrato Offline
Chiara Duzzi
Settembre 19, 2010, 4:23pm Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 1
Pulirei la superficie con un pennello morbido, non mi sembra tanto sporca perciò proverei a pulirla con un pò di acqua distillata su cotton fioc per vedere se si rimuove lo sporco poi la consoliderei con primal diluito 1/9 parti d'acqua. Per non danneggiare l'opera originale, si lascia anche la polvere del tempo se non è possibile levarla...
In seguito procederei con la stuccatura e il ritocco pittorico un saluto Chiara Duzzi
Registrato Offline
Replica: 1 - 5
Francesca A.
Ottobre 5, 2010, 9:43am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 2
Tra l'altro in principio non avevo considerato il fatto che nel gesso è presente della sabbia ( si vede a mala pena nella terza foto ) e mi chiedevo se fosse il caso di aggiungerne anche nello stucco, perchè sennò ho paura che si noti troppo la differenza e non stia neanche troppo bene....

Grazie per l'attenzione
Registrato Offline
Replica: 2 - 5
ombranaturale
Ottobre 10, 2010, 1:15am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 1
io usarei paraloid... acetona... no primal ed acqua già che mi sembra che la madonina sia stata al aperto in conttato con umidità... tipico caso di perdita di coesione per umidtà del gesso... niente acqua... meglio un elemento volatil.. se rischia di stacare l'originale restante già che che di solito la pittura in questo tipo di scultura e uno smalto che non è igroscopico, per tanto è più resistente che i gesso e forma una pelicolla più adesiva che coesiva con queste... che si strapa con facilità al degradrasi il gesso....  paraloid a 3% e tanta pazienza... sdraiata sarebbe meglio.. così la penetrazione va da fuori a centro e non del alto un giù... comunque devi proteggere  originale... restante... io usarei cera da api e carta giaponese... che si toglie facilmente con trementina... e fare la pulizia dopo  il consolidamento.... non usare della sabia... soltanto dello stucco...
ti saluta... silvana
Registrato Offline
Replica: 3 - 5
valin
Novembre 16, 2010, 11:59am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 2
Buongiorno a tutti, e scusate, ma non trovo il modo di inviare una nuova discussione, perciò, visto il tema, approfitto di questo. Non odiatemi...
Mi trovo a restaurare dei pannelli in gesso dell'inizio '800, applicati al soffitto come isolanti tra travetti, dimensioni 40cm per un metro o più. Sono mediamente in buone condizioni, ma alcuni rotti da carico vanno risaldati tra loro, e alla soletta costituita anche dalla gettata di scagliola e canna di fiume che sostiene il pannello. Tutti presentano un profilo di degrado da umidità  al contatto col legno del trave, e in particolare qualcuno è proprio cotto e sfarina molto intorno all'area del camino per una combinazione di calore e evaporazione... pensavo di fare delle iniezioni consolidanti con primal diluito ma leggo che forse è sconsigliabile l'uso dell'acqua. Oltretutto al soffitto è dififcile la penetrazione contro gravità. Qualcuno mi dà un consiglio?
Grazie, Valin
Registrato Offline
Replica: 4 - 5
ggio
Novembre 18, 2010, 11:32am Report to Moderator
Nuovo utente
Posts: 1
Ciao!!Penso che sia meglio procedere facendo delle piccole prove su zone meno visibili.Io cercherei di pulire il più possibile con pennelli morbidi e consoliderei a più riprese non in una volta sola con piccole iniezioni dove ci sono crepe.Prova a usare acqua demineralizzata e tamponi di cotone per pulire rullando,non strofinando.Anche  con resina acrilica rimossa a strappo potresti provare che intacca meno dell'acqua.Fammi sapere ciao ciao
JIO
Registrato Offline
Replica: 5 - 5
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO ARCHITETTONICO    Materiali lapidei naturali ed artificiali  ›  Consolidamento statua in gesso HELP!

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE