Benvenuto, Ospite. Gennaio 28, 2020, 2:30am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  help me!!!! Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 3 Ospiti

help me!!!!  (attualmente 1,717 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Tindaro
Marzo 17, 2011, 1:48pm Report to Moderator
appassionato di restauro ligneo e doratore
Nuovo utente
Posts: 6
Location: provincia di Messina
salve, sono un ragazzo di 23 anni appassionato d'arte e soprattutto del restauro ligneo. vorrei chiedervi una cosa.... devo restaurare una porta di una chiesa risalente alla seconda metà dell'800. Essa in seguito è stata stuccata e smaltata di colore verde. Io devo portarla dinuovo allo stato originale, a legno. la prima cosa che devo fare è: sverniciarla, pulirla e sbiancarla con acqua ossigenata e ammoniaca. poi passo all'antitarlo e un prodotto a spruzzo consolidante. in seguito dovrei impregnare il legno e poi come finitura finale dare 2-3 mani di paraloid b-72. volevo chiedervi, sono giusti i passaggi? e soprattutto come mi conviene impregnare il legno del colore che sceglierà il sacerdote? potrei colorare con terre  il paraloid e quindi farlo fungere da impregnante? spero che rispondete alla mia domanda e mi risponda. vi ringrazio anticipatamente. buona giornata e buona festa. Tindaro Sciacca
Registrato Offline
cinnabarin
Marzo 17, 2011, 2:24pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
scusa la domanda inopportuna, ma hai le relative autorizzazioni a fare lavori su opere ecclesiastiche e quindi sotto tutela? non è che mi stupisca che il parroco affidi lavori a chi gli apre senza interpellare i funzionari  però.....non sò come dire....di sti tempi...

..(cmq per tua conoscenza voglio metterti in guardia sul fatto che l'eseguire o affidare lavori senza le opportune autorizzazioni  delle autorità competenti  è un reato penalmente perseguibile, quindi una modalità di intervento al di fuori del controllo della soprintendenza non  può in alcun modo essere supportato. Scusa se ti sembra brusca come questione, ma certe cose è opportuno saperle, poi vedetevela voi.....

Per venire incontro alle tue richieste: parlare di consolidamento significa aver accertato che c'è una necessità...ovviamente la cosa è da valutare bene se intendi anche fare delle colorazioni, se esageri con l'applicazione delle resine conoslidanti certamente la colorazione sarà più difficoltosa con le abituali sostanze coloranti usate per il legno. colorare il Paraloid è possibile, ma forse le terre non sono l'ideale in questo caso...però non saprei più di tanto cosa consigliarti. in genere il legno ha un suo colore e una sua Patina (concetto assai spinoso) dovrebbero essere quelli da conservare, che ne dica il gusto (troppo spesso cattivo) del parroco.

lascia perdere gli sbancamenti con acqua ossigenata e ammoniaca (mai e poi mai mescolare insieme queste due sostanze mi raccomando) anche perché non capisco p
erchè sbiancare se poi devi colorare.
il consolidante non si dà mai a spruzzo perché a così il solvente evapora e invece di consolidare in profondità fai un film superficiale poco desiderabile. Per comodità ti invito a leggerti vari i post sul consolidamento.

per il resto in genere non è che c'è una scaletta di operazioni predefinita ma c si basa sul manufatto e sullo stato di conservazione, e in base a quelli si progetta l'intervento mirato. secondo me il ver problema lo incontrerai nella rimozione dello stucco.

Avendo nominato il Paraloid B-72 sappi che corriamo il rischio che anche questa discussione diventi teatro di un monologo infinito sui mali del restauratore moderno votato all'autodistruzione della chimica di sintesi.

ciao





roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 1 - 7
cinnabarin
Marzo 17, 2011, 2:26pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
p.s aggiorna la situazione professionale nel centro utente grazie


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 2 - 7
Tindaro
Marzo 17, 2011, 2:35pm Report to Moderator
appassionato di restauro ligneo e doratore
Nuovo utente
Posts: 6
Location: provincia di Messina
quindi... questo portone è stato valutato dalla sovrintendenza dicendo che il valore non è così eccessivo. accetto il consiglio di non sbiancarlo ma lasciando il colore naturale di esso. però per ravvivarlo penso che passare solo il paraloid senza l'aggiunta di pigmenti mi sembra insipido. cosa potresti consigliare?  comunque grazie dei consigli. ancora sono molto e dico molto acerbo, anche se la passione è tanta
Registrato Offline
Replica: 3 - 7
cinnabarin
Marzo 17, 2011, 5:34pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
Ok, meglio così....scusa la domanda, ma sai si vede di tutto in giro.

leggi questi  link (e i vari posto sul tema qui nel forum) dove troverai diverse indicazioni utili:

http://www.ctseurope.com/bollettino.asp?lingua=ita


in particolare: http://www.ctseurope.com/contentimages/news2009-19.1%20_rexil_.pdf

è il materiale che in genere consiglio perchè molto più penetrante e saturante del B-72, inoltre nasce da esigenze di applicazione all'esterno quindi con notevoli caratteristiche all'invecchiamento che lo rendono un materiale adatto a queste applicazioni, assieme al fatto che puoi lavorare con solventi a bassa tossicità e a lenta evaporazione che permette una penetrazioen più profonda.
Sono anche resine con un ottima capacità di saturazione.

secondo me puoi pulire bene, tingere se necessario e poi consolidare con regal rez 1126 (rexil) in più passaggi (se il legno è molto degradato) e finire a cera microcristallina o miscela di cera d'apie  carnauba .

antitarlo puoi farlo con la Phermetrina che è in genere in idrocarburi. E' anche possibile aggiungere regal rez 1126 acquistata come resina solida alla soluzione pronta di antitarlo (sempre permetrina) in modo da fare le de operazioni contemporaneamente.

questo così in forma generale senza aver ben capito di cosa si tratta, magari se metti una foto , si pò anche dare indicazioni più precise.

Posso sapere da dove viene l'idea di fare la finitura a Paraloid?


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 4 - 7
Tindaro
Marzo 17, 2011, 6:23pm Report to Moderator
appassionato di restauro ligneo e doratore
Nuovo utente
Posts: 6
Location: provincia di Messina
ti ringrazio in modo infinito! l'idea del paraloid nasce e scaturisce dal fatto che è divenuto molto popolare nel consolidamento del legno. però effettivamentee per l'esterno non va bene. un' ultima cosa provo a chiedere se non disturbo. da dove posso ritirare i prodotti che mi hai nominato? grazie davvero e soprattutto grazie della disponibilità
Registrato Offline
Replica: 5 - 7
Tindaro
Marzo 17, 2011, 9:27pm Report to Moderator
appassionato di restauro ligneo e doratore
Nuovo utente
Posts: 6
Location: provincia di Messina
ti ringrazio in modo infinito! l'idea del paraloid nasce e scaturisce dal fatto che è divenuto molto popolare nel consolidamento del legno. però effettivamentee per l'esterno non va bene. un' ultima cosa provo a chiedere se non disturbo. da dove posso ritirare i prodotti che mi hai nominato? grazie davvero e soprattutto grazie della disponibilità
Registrato Offline
Replica: 6 - 7
cinnabarin
Marzo 18, 2011, 11:17am Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
ti rispondo PM


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 7 - 7
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    ALTRI SETTORI    Restauro ligneo  ›  help me!!!!

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE