Benvenuto, Ospite. Dicembre 9, 2019, 3:25am Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO DIPINTI    Temi in generale  ›  disegno di legge MIBAC sui restauratori Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 1 Ospiti

disegno di legge MIBAC sui restauratori  (attualmente 869 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
cinnabarin
Luglio 16, 2011, 8:29am Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
segnalo sull'annosa vicenda della qualifica un nuovo capitolo:

http://www.cnapisa.com/images/documenti/schema%20ddl%20restauro%20cdm%207lug2011.pdf

mi chiedo se alla fine uscirà un volume con tutti i capitoli stampato in carta bibbia sulla normativa della professione più normata al mondo.



roberto bestetti
Registrato Offline
joef
Luglio 18, 2011, 4:42pm Report to Moderator
Strumenti musicali a tastiera e Organi storici
Utente medio
Posts: 22
Location: Salerno
Non solo più normata ma in continua mutazione, sembra quasi che piano piano ci si stia avvicinando alla classica sanatoria all'italiana dove si annuncerà la risoluzione di problematiche burocratiche inenarrabili con il cambiamento radicale di tutto il regolamento sulla valutazione dei titoli per poi accorgersi che nulla è cambiato. C'è da dire anche che se pensano di normare il settore con l'ennesimo "Ordine" o di risolvere tutto con la fatidica prova abilitante allora si salvi chi può  


Giuseppe Fontana
Registrato Offline
Skype Replica: 1 - 4
cinnabarin
Luglio 18, 2011, 9:42pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
mah, a me preoccupa assai che al posto di valutare abilità tecniche e capacità critiche ed intellettuali, come la stessa teoria del restauro recitata troppo spesso a memoria, si valutino invece solo requisiti giuridici, date e diplomi senza affatto considerare la qualità del lavoro svolto (spesso lontana dalla certificazione di buon esito rilasciata d'ufficio) le competenze acquisite, lo studio personale, le pubblicazioni e la partecipazione a congressi e seminari nonchè a corsi di aggiornamento.


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 2 - 4
gcuffari
Luglio 18, 2011, 10:32pm Report to Moderator
Tecnico per il restauro di Beni Culturali
Utente recente
Posts: 18
Location: Roma
Citato da cinnabarin
mah, a me preoccupa assai che al posto di valutare abilità tecniche e capacità critiche ed intellettuali, come la stessa teoria del restauro recitata troppo spesso a memoria, si valutino invece solo requisiti giuridici, date e diplomi senza affatto considerare la qualità del lavoro svolto (spesso lontana dalla certificazione di buon esito rilasciata d'ufficio) le competenze acquisite, lo studio personale, le pubblicazioni e la partecipazione a congressi e seminari nonchè a corsi di aggiornamento.




Concordo pienamente.

Ed è gravissimo che tutto ciò porta la firma del Ministero dei beni culturali..la "massima autorità".... che amarezza


Giuseppe Cuffari

Restauro dipinti murali e stucchi
Registrato Offline
Replica: 3 - 4
cinnabarin
Luglio 19, 2011, 8:23am Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
Leggete "I vandali" di Rizzi e  Stella:cito: "tagliare i fondi alla cultura in Italia è equivalente a tagliare i fondi per il petrolio in Arabia Saudita."

http://www.corriere.it/cronach.....4-00144f486ba6.shtml

tutto questo è perfettamente in linea con quanto conosciamo della qualifica. in un paese come il nostro è verissimo che ci sono troppe ditte di restauro, ma è anche vero che i restauratori pubblici sono troppo pochi. Una mia opinione personale è che invece che esternalizzare la funzione facendo lievitare i costi a dismisura. Una politica culturale seria dovrebbe  (come in moltissimi altri paesi) privilegiare il settore pubblico, laboratori nei musei, vuol dire niente spese assicurative e di trasporto da e per i laboratori di restauro. Vuol dire staff di eprsone altamente specializzate sulle collezioni che trattano, con tutto quello che significa in termini di omogeneità non dei trattamenti ma delle idee che quegli interventi ispirano . Ovviamente questo significa anche che quei settori della pubblica amministrazione dovranno esser gestiti con la massima qualità e aggiornamento possibili. probabilmente un utopia.


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 4 - 4
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO DIPINTI    Temi in generale  ›  disegno di legge MIBAC sui restauratori

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE