Benvenuto, Ospite. Giugno 19, 2019, 2:54pm Per favore esegui il login o o registrati.
Forum Login
Username: Crea un nuovo Account (nome utente)
Password:     Password dimenticata

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO DIPINTI    Consolidamento supporto  ›  Consolidamento dipinto a tempera Moderatori: cinnabarin
Utenti presenti
No Members e 2 Ospiti

Consolidamento dipinto a tempera  (attualmente 5,853 viste) Print
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Patrizia76
Ottobre 4, 2011, 2:16pm Report to Moderator
Restauratrice
Utente recente
Posts: 15
Buon pomeriggio,
vorrei sapere quale tipologia di prodotto potrei utilizzare per poter consolidare un dipinto a tempera su tela. Si tratta di un dipinto della seconda metà del '700 mai restaurato e presenta alcuni sollevamenti della pellicola pittorica. La mia premura è di utilizzare un prodotto che NON alteri la cromia originaria.
In seconda analisi dovrò affrontare il problema della pulitura: so già che NON utilizzerò prodotti all'acqua nè oleosi allo stato liquido, ma avevo pensato di fare una piccola prova utilizzando gel semi rigidi con l'ausilio di Agar Agar o simili.Consigli???
Grazie come sempre della vostra competenza!!!!!
Patrizia76


Patrizia Moro
Registrato Offline
cinnabarin
Ottobre 4, 2011, 6:28pm Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
gel rigidi agar o gellano l'acqua la contengono, però se la tempera regge perchè no. Non si può dire atraverso il forum e senza nemmeno vedere l'immagine.

Per il consolidamento lo stesso, adesivi ce ne sono tanti, per sapere a priori quale altera meno guarda gli indici di rifrazione più si avvicinano a quello del vetro più quella resina sarà saturante, per esempio l'acquazol è molto saturante. Non è che metteresti una foto ?
ciao


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 1 - 3
Patrizia76
Ottobre 5, 2011, 9:47am Report to Moderator
Restauratrice
Utente recente
Posts: 15
Grazie per la risposta....
Per la foto, purtoppo non posso metterla poichè si tratta di un'opera privata e quindi la proprietà non consente di poterla pubblicare.
La tempera è molto opaca e quindi, come dicevo, NON vorrei saturare il colore così da sembrare non più un dipinto a tempera ma ad olio.. >
L'acquazol lo avevo escluso a priori ed avevo pensato ad un Alcole polivinilico...????
Consigli?
Grazie


Patrizia Moro
Registrato Offline
Replica: 2 - 3
cinnabarin
Ottobre 5, 2011, 10:34am Report to Moderator
restauratore - consiglio direttivo Cesmar 7
Posts: 805
Location: Milano-Varese
dipende anche dal tipo di sovente in cui vuoi lavorare, e da come si comporta il dipinto.
le possibilità sono tante e questo è uno di quei casi in cui bisogna mediare tra le esigenze dell'etica sulle caratteristiche dei materiali e la natura dell'opera che non deve essere compromessa.
Se mi citi l'alcool polivinilico, magari puoi anche prendere in considerazione anche i pva in soluzione (sono considerati buoni materiali se non sono in emulsione) prova a vedere in quel libricino sulle resine di Borgioli e Cremonesi che c'è nè un tipo che non è niente male, oppure magari un acrilico paraloid b-72 in bassissime percentuali in solvente adatto (aromatico haimè eppure un butil acetato).

acrilico e PVA anche se richiedono solventi magari un pò più strong per un dipinto su tela ad olio, permetterebbero almeno in forma teorica una parziale rimozione della resina quando nel tempo si altererà. In alternativa Funori, colle animali, colla di storione, e derivati cellulosici ù: questi ultimi scegli adesivi che siano stabili alla luce, (mi riprometto sempre di approfondire questo discorso ma poi tra mille cos enon trovo mai le energie sufficienti, magari i colleghi della carta mi vengono in aiuto: tra klucel G Tylose credo sia meglio il tylose da questo punto di vista, e anche con adesività maggiore (di questo sono certo) . Sempre relativi a questi ultimi a seconda di come vengono preparati, ci si puà infilare un pochino di altra resina ad aiutare il potere adesivo, il tylose và solo in acqua se non erro, quindi un emulsiona acrilica in piccole percentuali.
Però se dovessi sciegliere personalmente starei s un materiale a solvente dei primi tre nominati. alla minima modificazione possibile, poi dipende anche dalle esigenze di consolidamento, se riesci a trattare i sollevamenti magari su una tavola aspirante, senza che si depositi materiale in superficie, o avendo la possibilità di rimuoverlo sarebbe ideale. Importante anche ragionare ce se rimane qualche materiale sula superfcie in futuro lontano dovrà essere forse rimosso.


roberto bestetti
Registrato Offline
Replica: 3 - 3
1 Pagine 1 Raccommanda Thread
Print

Forum Restauro e Conservazione    RESTAURO DIPINTI    Consolidamento supporto  ›  Consolidamento dipinto a tempera

Valutazione del tema
Non esiste attualmente alcuna valutazione
 

Powered by E-Blah Forum Software 10.3.3 © 2001-2008


tine.it



Pubblicazioni

Normativa

Bibliografie

Conservation bibliography

Appuntamenti


    CE