Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Informatica Applicata  /  Cad o AllPlan?
Spedito da: Czerbi, Settembre 26, 2005, 9:49am
Qual'è attualmente il programma più utile da imparare per primo? AutoCad o AllPlan?

Grazie!
Spedito da: piripigiu, Settembre 30, 2005, 12:05pm; Replica: 1
scusate l'ignoranza ma cos'è AllPlan?
Spedito da: Giancarlo_Buzzanca (Guest), Ottobre 9, 2005, 1:09am; Replica: 2
Ho cercato via web informazioni su AllPlan.
Ma da dove viene fuori?
Università, software usato da colleghi? Oppure......??
Spedito da: Czerbi, Ottobre 9, 2005, 10:16pm; Replica: 3
L'ho trovato citato su vari forum in internet, in molti casi consigliato più di autocad, e siccome non l'avevo mai sentito, ho posto la domanda qui. Oltretutto ho visto che al Politecnico di Milano, nella sezione corsi a pagamento, lo insegnano come il Cad. Dal momento che volevo fare un corso di disegno per architettura, appunto mi chiedevo qual'era meglio imparare per primo... a questo punto direi autocad, se non altro perchè mi sembra il più conosciuto, no?!?
Spedito da: peppe82, Ottobre 26, 2005, 2:06pm; Replica: 4
Io allplan non lo conosco! ma comunque ti consiglierei autocad per vari motivi! prima cosa a quanto leggo sei architetto conservatore..e cmq in architettura autocad si usa molto. Io infatti sono al 3° anno in storia e conservazione dei beni architettonici e  ambientali (in pratica sono un quasi collega), e ti posso assicurare che noi lo usiamo molto! Perchè autocad è migliore? per prima cosa  perchè le vecchie versioni sono perfettamente compatibili con le nuove, ad es: se hai autocad 2002 puoi lavorare tranquillamente con il 2006 senza problemi perchè lo riconosce tranquillamente, cosa che magari altri programmi non fanno. Altro motivo è molto più diffuso e di facile reperimento e oltre a questo tutti gli studi tecnici lo hanno! altro? ci sono molti programmi che nelle nuove versioni cambiano totalmente il modo di lavorare quindi dovresti rifare corsi e cose del genere, invece autocad no, è quello, migliora la capacità di lavoro, inserisce qualche cosa in più ma è quello, lo puoi personalizzare a tuo piacimento e lasciarlo così sempre, e stai tranquilla che se consegni un lavoro chi lo riceve ha la capacità di poterlo visionare..cosa che magari con allplan non si può..! unico neo? se fai un lavoro in autocad 2006 il 2004 non lo legge...invece se lavori il 2004 il 2006 lo legge. spero di esserti stato di aiuto...
un saluto Peppe
Spedito da: Giancarlo_Buzzanca (Guest), Ottobre 26, 2005, 5:57pm; Replica: 5
Beh.. Io tifo spudoratamente  per AutoCAD perchè la sua personalizzazione è stata spinta molto avanti e consente, con non imponenti nozioni di linguaggi di programmazione (modeste, assicuro), di ottenere dal programma molto più di quello che a regime è possibile ottenere. Mi spiego meglio.
Io ho personalmente avuto la fortuna di lavorare su progetti molto belli proprio cercando di ottenere una versione di AutoCAD che fosse "rivolta all'utente" e che quindi consentisse al restauratore (o conservatore) di intervenire direttamente per documentare nei condition report (le tavole tematiche cui tutti noi siamo affezionati) le informazioni conservative e di tecniche d'esecuzione relative al manufatto.
In separata sede potrei fornire un minimo di bibliografia a proposito.
Ma quello che conta, lo sottolienava Peppe, è puntare su uno standard di condivisione delle informazioni e su una standardizzazione dei formati di file.
Fornisco una anticipazione assoluta dicendo che ho proposto alla Commissione Beni Culturali/Normal di tentare una traduzione di alcuni standard ISO relativi alle tecniche di nominamento dei layer per adeguare questi standard internazionali  al mondo della conservazione.
ILa gestione dei layer in AutoCAD è stata implementata a livelli di assoluta eccellenza e sono presenti negli Stati Uniti numerose proposte di standardizzazione di tutto quello che ruota intorno alle tecniche CAD.
Il formato DWG (non interessa discutere adesso se sia uno standard de facto) rappresenta al momento lo stato migliore su cui deporre le informazioni relative ai layer.
Sono stato sicuramente poco chiaro ma proviamo a pensare cosa vorrebbe dire poter disporre di file "template" con tutte le informazioni di base (i settaggi) già pre-definiti.
Non  parliamo neppure dei retini (Ancora aleggia il Normal 1/88 che  si avvia a compiere la maggiore età....).
Pensiamo allora ad un normal.pat (file che contiene i pattern - retini - da utilizzare) che possa essere distribuito  ai professionisti del settore.
Chiaro è, quindi, che entrano in ballo anche problemi relativi al copyright (creative commons...?) .
E' presto per discuterne.
La mia conclusione almomento è: non possiamo fare a meno di AutoCAD MA occorre indagare nel mondo dell'open source per capire se possano esistere le premesse per un software analogo ad AutoCAD, con le stesse funzioni, ma ... accrescibile da tutti e struttabile da tutti.
Sono stato chiaro?
Spedito da: Giancarlo_Buzzanca (Guest), Novembre 4, 2005, 3:10pm; Replica: 6
Potenza dei motori di ricerca!!!
Ho appena ricevuto questo:
_______________________________

Ciao,
per tutte le informazioni riguardanti Allplan ed il suo utilizzo ti
consigliamo di visitare http://www.AllplanForum.com.

Qualche info su Allplan:

Allplan nasce nel 1963 in uno studio di ingegneria del
Prof. G. Nemetschek in Germania,
la sua specializzazione nel mondo CAD per l'architettura lo
rende popolare da subito in Germania, tale popolarità farà
breccia anche in vari paesi europei tra cui l'Italia nei primi
anni '90.

Ora la Nemetschek Ag è una tra le più quotate società
AEC e la referente per l'italia è Nemetschek Italia S.r.l.
dove puoi trovare tutte le info che cerchi:

http://www.nemetschek.it    http://www.allplan.it

Ciao
Lo staff AllplanForum
_______________________________
Utile darci un occhiata.
Spedito da: admin, Novembre 4, 2005, 5:42pm; Replica: 7
Vi dirò di più un account AllplanForum si è appena registrato nel nostro forum.
Spedito da: AllplanForum, Novembre 4, 2005, 5:55pm; Replica: 8
;)

Eccolo !!
ciao a tutti e complimenti per le tematiche affrontate,
avremo modo di ricambiare il link.

Luca

ps. da parte di Giancarlo Buzzanca:  http://www.geometrica.it/index.php?option=com_weblinks&catid=71&Itemid=4
Da questa pagina Luca ha effettivamente attivato il link al forum. Grazie !!
Spedito da: Mino (Guest), Novembre 5, 2005, 11:38am; Replica: 9
Direi che è difficile paragonare due software nati per scopi completamente diversi.
Credo che essenzialmente la scelta dipenda dal tipo di applicazione: Autocad è lo standard di fatto per il disegno bidimensionale generico (non solo architettonico) ed utilizzando dei programmi applicativi addizionali è possibile "specializzarlo" (architettura, topografia, disegno meccanico).
Allplan è un software per il disegno architettonico tridimensionale ed è dotato di funzioni specifiche per facilitare il lavoro in questo campo:enorme libreria tridimensionale , generatore di scale 3d, computo metrico, possibilità di usare funzioni Booleane di addizione, sottrazione di solidi (per costruire delle volte complesse, ad esempio)
Io opero nel campo del restauro, lavoro quasi sempre in 3d ed utilizzo Archicad che è un programma simile ad Allplan.
Quindi direi che se lavorate prevalentemente in 2d, Autocad sia un must; se invece intendete lavorare su edifici in maniera tridimensionale, sia più produttivo imparare Archicad o Allplan.
un saluto
Mino
Spedito da: Giancarlo_Buzzanca (Guest), Novembre 5, 2005, 11:40am; Replica: 10
Interessante!
Dovremmo capire se è addirittura possibile mettere in circolo e condividere  degli "esempi".
Colgo comunque l'occasione per segnalare un articolo di Giancarlo Buzzanca   ;D sull'ultimo numero di Arkos (il numero 11) dal titolo "Il ruolo degli standard nella documentazione grafica su base vettoriale".
L'autore  ;D  cerca di mettere in evidenza come sia inutile parlare di software specifdici ma occorre capire quali siano le regole che la corretta documentazione deve seguire e quindi quali i requisiti prestazionali da chiedere ai singoli prodotti.
Prima di tutto, in altre parole, occorre provvedere ad una precisa organizzazione delle informazioni (lessici, gerarchie, ecc...)

... ed ad esempio nella scuola dell'ICR e dell'OPD cosa si fa nel campo dell'uso cosciente della documentazione digitale su base vettoriale?....  

Ho attivato (ho modificato questo messaggio all'inizio di dicembre) anche un sondaggio sull'uso di softwares CAD o di grafica opittorica per "mappature tematiche" ed in genere per documentare.
Vi prego di partecipare.
Print page generated: Giugno 16, 2021, 6:20pm