Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Pulitura  /  rimozione vinavil
Spedito da: marcello13, Dicembre 1, 2006, 7:31pm
Buonasera a tutti!
Sono un nuovo arrivato e ringrazio subito Rossella Croce e gli  altri amministratori del forum per la loro gentilezza.
Un quesito sulla rimozione del vinavil.
Un privato ha provato a "restaurare" un dipinto ottocentesco con tramatura sottile, privo di preparazione e con una pellicola pittorica finissima utilizzando il vinavil per colmare le crettature! Tale adesivo penetrato all'interno delle craquelures e naturalmente si esteso anche in modo parziale sulla pellicola pittorica. Inoltre in alcune zone angolari lo strato pittorico si sollevato. Come possibile rimuovere il vinavil ed effettuare un buon consolidamento sul dipinto?
Grazie
Spedito da: samy, Dicembre 1, 2006, 10:11pm; Replica: 1
ciao,
non so esatamente come e` possibile rimuoverlo.. ma ti posso dire che una volta, ho visto un dipinto su seta che in un precedente restauro era stato foderato con il vinavil, e per rimuoverlo si e` usato il vapore per ammorbidire il vinavil, ma non sapprei se nel tuo caso andra bene ... se non e` tanto sensibile all`acqua puoi provare delle compresse con acqua calda, pero` stai molto attento perche` e molto pericoloso per il dipinto... forse qualcun`altro ti puo` dare altri consigli...
Spedito da: Jole Marcuccio, Dicembre 2, 2006, 9:34am; Replica: 2
Presumo che abbia applicato il vinavil dal retro, e questo sia poi passato sul fronte del dipinto.
Si pu  far rigonfiare il vinavil con l'alcool e rimuoverlo meccanicamente, non possibile ridisciogliere la colla vinilica. ovviamente bisogna verificare che il solvente non aggredisca la pellicola pittorica, quindi testare il solvente e nel caso sostituirlo. Bisogna anche pensare ad una protezione della pellicola pittorica, quindi una velinatuta che regga l'azione del solvente. nel caso applicare il solvente supportandolo con una cellulosa per contenerne la penetrazione e lasciarlo pi a lungo a contatto con la colla.
Spedito da: marcello13, Dicembre 2, 2006, 11:08am; Replica: 3
Ciao a tutti.
Grazie per i consigli. Il vinavil stato applicato sul davanti! Sul retro non sono visibili residui,anche perch la tela ha una trama strettissima e non penetrato.Ho avuto un' esperienza di rimozione di adesivo vinilico sugli affreschi staccati dal Serapeo di Villa Adriana a Tivoli ed stato sufficientel'applicazione di un impacco di cotone con una mista acqua-alcool isopropilico (1:3) per far rigonfiare il collante e rimuoverlo.Ma in questo caso la superficie ben diversa... purtroppo!
Spedito da: Chia, Dicembre 3, 2006, 1:44pm; Replica: 4
conosco interventi di rimozione di grossi spessori di vinavil applicati durante foderature che sono stati rimossi facilmente con sverniciatore...so che per il colore ben diverso ma magari se provi in un angolino e lo fai stare a contato giusto il tempo di rigonfiare il vinavil e poi lo rimuovi col bisturi?
Spedito da: cinnabarin, Dicembre 6, 2006, 9:53pm; Replica: 5
mi s che il tuo un caso da enzimi. Mi pare anche che ci sia qualcosa di pubblicato.
Spedito da: marcello13, Dicembre 6, 2006, 11:17pm; Replica: 6
Grazie per i consigli. Ora cerco informazioni sugli enzimi ma ho qualche dubbio sulla loro riuscita...
Dopo alcune prove con acqua leggermente calda;con alcool; con vapore...il vinavil si ammorbidisce ma porta con s la pellicola pittorica.
Il colore in alcuni punti ha un aspetto farinoso specie lungo il margine inferiore, mentre nella zona centrale ed superiore si solleva dal supporto...ricordo che la tela ottocentesca e la preparazione quasi inesistente!
Vorrei prima consolidare la pellicola pittorica e successivamente rimuovere il vinavil dalle crettature e dalla superficie nei punti in cui debordato.Che ne pensate?
Che tipo di consolidante pi appropriato?Fisso singole zone o l'intera superficie? sono propenso per la seconda opzione. Qualcuno mi ha consigliato una foderatura...ma la tela non presenta lacerazioni ed appena allentata.E' necessaria?
Il problema principale (oltre il Vinavil) consolidare la pellicola pittorica sulla tela!
Grazie...spero di essere stato un po' pi chiaro.
Marcello
Spedito da: samy, Dicembre 7, 2006, 12:43am; Replica: 7
secondo me, se la tela e in buono stato non ha bisogno di essere foderata... potresti provare una fermatura dal retro... potresti provare con il plexiol, utile anche per impermeabilizzare la tela, quindi diventa meno sensibile all`acqua..
Spedito da: Chia, Dicembre 8, 2006, 9:18am; Replica: 8
Non foderarlo se il supporto non ne ha bisogno. Sui dipinti dell'800 ottimo il Beva steso dal retro e riattivato ma fai prima una prova con Ligoina o white spirit sul colore per testare la resistenza al solvente visto che dopoi dovrai rimuovere gli eccessi di Beva dal davanti
Print page generated: Luglio 10, 2020, 11:39pm