Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Restauro ligneo  /  Restauro di una bussola del 1800 in abete
Spedito da: 134 (Guest), Gennaio 18, 2007, 9:49am
Sto preparando un preventivo con relazione dell'intervento che andro ad effettuare, per il trestauro di  una bussola,in abete, interna, di una chiesa. Questa bussola Ŕ stata verniciata con la tecnica della finta vena, di scadente bellezza, con finitura in gommalacca. La bussola Ŕ alta 430x240e larga 50,  presenta in alcune parti degli specchi della porta centrale, delle macchie di vernice di natura diversa della gommlacca, che si sono fuse con la gommalacca, e disturbano , quindi vanno eliminate, in alcuni punti assai vistosi delle bruciature, al tatto si rivela una rugositÓ, fastidiosa, derivata  dalla terra d'omra usata, penso, e forse da polvere in fase di verniciatura. Ora nella relazione , io propongo l'asportazione completa della verniciatura esistente e suddivido il restauro con due possibilitÓ 1) ricostruzione della patina senza la finta vena,in noce medio, con verniciatura  finale alla francese. 2) ricostruzione totale della verniciatura con finta vena e finale in gommalacca.
Se dovessi rifare la verniciatura con finta vena, e finitura in gommalacca, vorrei evitare la rugositÓ della terra se Ŕ questa la causa ddella rugositÓ.
Domando, cosa mi consigliate per ricreare la finta vena al posto della terra? E se con altri prodotti, ci vuole una base, prima di ricreare la finta vena, e che base.
Grazie per la vostra collaborazione, apprezzo questo forum, mi Ŕ di utilitÓ, ringrazio tutti quelli che partecipano, apprezzo tutti i consigli che date, e le domande che fate.

Roberto canurri
Spedito da: Jole Marcuccio, Gennaio 18, 2007, 2:05pm; Replica: 1
se non vuoi usare le terre, penso che l'unica alternativa siano le aniline per alcool se le devi unire alla gommalacca eseguendo la maciatura sulla vernciatura usata come base. Se invece la esegui prima della verniciatura e quindi su una base che faccia da turapori, dipende dai materiali che compongono questa base. Puoi usare i colori ad olio, le tempere o le tempere di farina. Comunque in fase di sverniciatura ti risulterÓ chiara la tecnica esecutiva.

se posso permettermi una precisazione, non intesa nel tuo singolo caso, ma in generale, vorrei dire che anche le bussole e le porte in legno delle chiese sono beni tutelati, il progetto di restauro deve essere inviato in soprintendenza per ottenere l'autorizzazione, dico questo perchŔ nel caso in cui i lavori fossero svolti senza la necessaria autorizzazione, il parroco rischia una condanna penale e il restauratore difficilmente potrÓ ancora lavorare in quella zona.
Spedito da: 134 (Guest), Gennaio 19, 2007, 12:17am; Replica: 2
Ti ringrazio per le informazioni tecniche. Per quanto riguarda la bussola, il restauro e sotto la direzione della sopraintendenza di Verona, la chiesa Ŕ sconsacrata, non ho voluto entrare in certi dettagli per non essere pesante, e parlare solo di tecniche di restauro, e ti ringrazio per il dettaglio.
Mi spieghi la parola maciatura , forse Ŕ una tecnica per fare le finte vene.

Ciao
Spedito da: Jole Marcuccio, Gennaio 19, 2007, 8:46am; Replica: 3
si, maciatura indica la tecnica che rifÓ le venature del legno.

Circa la soprintendenza non era indirizzato a te nello specifico ma era una considerazione di carattere generale e il tuo intervento ha fornito lo spunto.
Spedito da: 134 (Guest), Gennaio 19, 2007, 11:46am; Replica: 4
Pe Jole Marcuccio, in una replica del 19/1/2005 replica 2, parlavi di varie ricette, che tu usi e con cui hai degli ottimi risultati , si puo accedere a queste ricette, e qual'Ŕ il problema della manutenzione , di cui tu accenni che Ŕ difficile acccettare, si tratta forse che la manutenzione deve essere fatta, ogni altro anno o ogni due anni, o cosa ......
Io amo comporre ricette. perchŔ c'Ú molta soddisfazione, ma se leggo, come hai scritto tu che hai dei buoni risultati, vorrei provarla, Ŕ possibile?
Oppure se non Ŕ possibile dammi delle indicazioni, affinche io possa capire, oppure dimmi dove posso trovarle.
Ti spiego, nel preventivo della bussola, c'Ŕ anche un portone di ingresso, di 360x196, della chiesa,questo portone Ŕ composto di tre strati di assi di abete, incrociate, serrate tra loro da chiodi quadrati, senza bugnature e cornici , Ŕ liscio, la vernice esterna del portone e da togliere completamente, vorrei dare una protezzione al portone con resine, olii,trementine, per far risaltare la bellezza del legno, con aspetto antico.

Ciao, Roberto Camurri
Spedito da: Studio Restauro, Gennaio 22, 2007, 7:05pm; Replica: 5
per il portone di ingresso prova a vedere su "finitura su manufatti lignei in esterni", c'Ŕ un interessante dibattito
Spedito da: 134 (Guest), Gennaio 25, 2007, 11:17pm; Replica: 6
Si l'ho letto, gia da vario tempo , e per questo motivo che mi sono iscritto al forum.
Ho visitato tutti gli argomenti citati, sono interessanti.

gazie Roberto camurri
Print page generated: Maggio 27, 2022, 2:25pm