Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Ritocco pittorico e tecniche artistiche  /  soffitto ligneo dipinto
Spedito da: emma23, Luglio 9, 2007, 7:01pm
Buonasera a tutti, mi chiamo emanuela,
Intanto grazie per la vostra cortese attenzione,
sono una nuova iscritta, e mi occupo principalmente di pittura(tele e murale) sia nella realizzazione che nel restauro. Mi hanno chiesto un intervento su tavole dipinte, facevano parte di un soffitto decorato, ma la pittura che credo sia ad olio, anche se molto polimerizzata e quindi opoaca, è posta direttamente sul legno. Un addetto specialista curerà il legno, con la disinfestazione ad infrarossi e garzature a caldo(colla di coniglio) ma io temo che la rimozione di queste possa portar via il dipinto! e se così non fosse è utile un ulteriore consolidamento come per le tele? o ma gari prima della disinfestazione?...ma sarebbe un po complicato...il ritocco credo non possa essere efficace con le vernici...ma olio di lino e pigmenti non darebbero origine e ridipinture?di acquerelli non se ne parla...sparirebbero!! Vi ringrazio fin da adesso per l'aiuto...AIUTO!
Spedito da: Jole Marcuccio, Luglio 9, 2007, 8:38pm; Replica: 1
se sono tavolette da soffitto o parte di un soffitto ligneo, la tecnica comunemente usata era quella della tempera magra, senza preparazione.....però potrebbe anche trattarsi di un olio. in ogni caso sono piuttosto delicate. potresti spiegare meglio cosa farebbe questo specialista? non capisco l'infrarosso e le garzature. Forse quest'ultima operazione  intendi una velinatura con carta giapponese perchè ci sono distacchi di pellicola pittorica? perchè  una garza mi sembra eccessiva. circa il consolidamento, va attuato solo se la pellicola pittorica presenta problemi di decoesione, se ci sono invece problemi di adesione nell'interfaccia pellicola pittorica/supporto, è meglio un adesivo localizzato.
in ogni caso penso tu debba fare dei test, per verificare se l'opera sopporta il calore e l'apporto di umidità di una colletta, solo così puoi esserne sicura.
Spedito da: emma23, Luglio 13, 2007, 11:29am; Replica: 2
buonasera iole, grazie per avermi risposto.
Questo specialista dovrebbe consolidare e disinfestare quello che riguarda il"legno"
le garzature (l'ho capito dopo) dovrebbero riguardare  il retro di queste travi,lunghe fino a tre metri, non la parte dipinta, per consolidare le travi stesse. questo signore parlava di un trattamento ad infrarossi per quello che riguarda i tarli, che sono tanti!! ma non so come avviene precisamente e temo per il dipinto stesso. mi è sembrato olio perchè i dipinti non spolverano. Credo che la tempera non avrebbe resistito e tanta umidità..o no? a meno che non sia a base di uovo, giusto? dovrebbero essere travi sistemate in questo edificio intorno al 700..la velinatura potrebbe giovare ma non so se necessaria date le operazioni sul retro..eventualmente dovrebbe essere effettuata prima del trattamento antitarlo?adoperare colletta, come per le tele, o semplice colla di coniglio diluita? cosa potrebbe essere più adatto?sono ancora in dubbio sul ritocco...grazie ancora
saluti
Print page generated: Novembre 30, 2021, 1:43pm