Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Materiali lapidei naturali ed artificiali  /  recupero piedritto
Spedito da: nora2, Ottobre 10, 2007, 4:02pm
Gentili restauratori, questa volta vi interpello per conoscere la vostra opinione riguardo il recupero di un piedritto in tre grossi blocchi di tufo grigio: è tutto ciò che resta di un arco del XV sec. La committenza ha intenzione di installarlo all'interno del bell'androne del palazzo, nel cui terrapieno esso è stato rinvenuto. Secondo voi quali potrebbero essere i perni o le zanche maggiomente atti ad ancorare i singoli pezzi alla struttura muraria in pietra (calcare locale e tufo giallo)?
Mi sarebbe piaciuto utilizzare dei tondini in plexiglas di diametro cm 1,5/2, inseriti per cm 5 almeno nel tufo e per cm 10 nella parete e saldati con resina epossidica. Ma ho dei dubbi sulla solidità di tutta l'operazione.
Oppure ricorrere a zanche (di acciaio? ferro zincato? altro?)  con l'estremità da inserire nel muro a coda di rondine fissata col cemento, e con la resina epossidica per quel che riguarda la parte da inserire nel blocco di tufo.
Che ne pensate? Ho sbagliato tutto?
Spedito da: admin, Ottobre 10, 2007, 5:11pm; Replica: 1
Non ho capito bene lo scopo dell'operazione.
Cedo che i piedritti, se in grossi blocchi, si reggono da soli.
Se ritieni necessario "fissarli" credo siano sufficienti delle barre in vetroresina + epox andando più in profondità all'interno dei singoli blocchi.
Spedito da: nora2, Ottobre 10, 2007, 6:05pm; Replica: 2
L'ancoraggio alla struttura muraria è necessario: i blocchi benchè grossi non hanno più la statica originaria. Inoltre, per la natura stessa della futura sede e per le varie ed eventuali sollecitazioni alle quali potrebbero essere sottoposti, il fissaggio fornirebbe maggiori garanzie di sicurezza e stabilità.
Le barre di vetroresina mi sembrano inadatte, a meno di non usarne di diametro maggiore a quello che invece sarebbe sufficiente con un metallo o - forse - il plexiglas (che esteticamente mi piacerebbe di pù, dato che il piedritto una volta montato disterebbe dal muro una ventina di cm).
Spedito da: 318 (Guest), Ottobre 16, 2007, 4:24pm; Replica: 3
Non ho idea di quanto sia grande e pesante questo piedritto.
Sarebbe necessario conoscere la geometria dei blocchi e della loro sovrapposizione, nonchè la collocazione delle superfici di appoggio, ovvero determinare la tipologia dei vincoli esterni che tengono in equilibrio il sistema dei blocchi. In questo modo si può tentare un semplice calcolo statico dell'insieme e capire quale sia, (più o meno) l'entità degli sforzi a cui sono sottoposti i materiali che devono tenere "fermo" il tutto. Da qui la scelta del materiale e il dimensionamento del vincolo.
Print page generated: Febbraio 28, 2020, 10:48am