Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Lavori pubblici  /  lavoratore autonomo o ditta individuale?
Spedito da: Alessandra Bosca, Gennaio 7, 2009, 4:22pm
Salve a tutti
avrei un dubbio...
... io e molte/i colleghe/i in verità lo abbiamo: come ditta individuale spesso collaboro con imprese con le quali ho un rapporto di prestazione d'opera.
Mi è stato fatto spesso notare, che lavorando per altre imprese, il rapporto sembra essere in verità un subapalto(di conseguenza non sono stata presa in considerazione per alcuni lavori o non mi è stato permesso di stablire degli accordi scritti)
al contrario l'impresa per cui lavoro spesso, mi assicura che in verità, sono si una ditta individuale, ma poichè non ho dipendenti sono considerata un lavoatore autonomo e di conseguenza non sussiste nessun subappalto.
A questo punto chi ha ragione?
dove sono definite queste distinzioni?
grazie
Spedito da: admin, Gennaio 7, 2009, 6:49pm; Replica: 1
Credo sia meglio chiarire la tua posizione con un commercialista specializzato in consulenza del lavoro.
Spedito da: winno, Gennaio 17, 2009, 10:06am; Replica: 2
Tutto dipende dal tipo d'appalto che il capo commessa ha e da una serie di passaggi di carte che spesso servono per creare confusione.
La tua segnalazione fà pensare più ad una prestazione d'opere, questo deve essere comunque documentato e scritto frà le parti, nella lettera d'incarico/contratto devono essere specificate le tue mansioni e in particolare le oere lavorative = contratto di prestazione. In caso fosse un sub appalto il contratto è d'obbligo, deve essere specificato il tipo di lavoro che devi fare ( mq. ml ecc. ) la tipologia d'intervento, allegare una copia della tua polizza R.C. allegare il tuo durc ad ogni pagamento che ti viene fatto e tutta una serie di documenti fondamentali.
PORTATE ATTENZIONE ALLE DIFFERENZE , APPALTO PRIVATO - APPALTO PUBBLICO , l'argomento è molto complesso .
Buon lavoro
Tucci S.
Print page generated: Settembre 20, 2019, 12:41pm