Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Chimica per il restauro  /  Pulitura pellicola pittorica
Spedito da: Giovanna Brandimarte, Luglio 15, 2009, 11:28am
Salve a tutti!
Sono laureanda in Tecnologie per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali.
Volevo chiedervi un chiarimento, se possibile. Sto scrivendo la tesi sul restauro che ho eseguito l'anno scorso di un dipinto ad olio su tela. Ho fatto la pulitura della pellicola pittorica con diversi solventi: per i colori chiari del cielo ho usato acido acetico tamponato con carbonato d'ammonio; per il manto rosso che risultava molto delicato acido citrico tamponato con TEA; mentre per gli incarnati DMSO in etilacetato.
La mia domanda questa: come posso spiegare questa differenza di solventi dal punto di vista chimico??
(considerate che in chimica sono una vera frana, purtroppo...)
Vi ringrazio anticipatamente!
Spedito da: Giovanna Brandimarte, Luglio 16, 2009, 12:14pm; Replica: 1
Grazie mille per l'immediata risposta!!
Allora, per l'acido citrico tamponato con TEA il ph son sicura che 8.5
per le altre due, l'acido acetico tamponato con carbonato d'ammonio ed il DMSO con l'etile acetato so solo che erano maggiori od uguali a 8.5
la soluzione per l'incarnato era un 80% di DMSO in etile acetato.
Tutta la pellicola pittorica non presentava particolari problemi pulitura, solo uno strato di polvere coerente, tranne il rosso, come detto molto delicato ed una colata di gesso sempre sul rosso, rimossa con l'acido citrico e la TEA.
Ringrazio ancora per la consulenza!!!
Print page generated: Settembre 20, 2019, 12:49pm