Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Temi generali  /  conservazione pittura ad olio
Spedito da: daniela52, Agosto 21, 2009, 4:10pm
Salve a tutti, mi presento: sono Daniela di Modena e sono una nuova iscritta.
Mi sono iscritta a questo forum perchè cercando una soluzione al mio problema vi ho letto e mi avete ispirato fiducia.
Sperando di non aver sbagliato vi espongo il mio problema.
In casa ho diverse tele ad olio provenienti dalla famiglie mie e di mio marito.
Alcune mi sono arrivate coperte da vetro ed altre no.
Vorrei sapere quale è il sistema migliore per conservarle (vetro si o no?)
Chiarisco che il problema mi è sorto in questi giorni perchè  uno dei quadri, al quale tengo di più perchè dipinto da mio padre, sta opacizzando i colori e presenta le classiche macchie bianche, (umidità ? ho visto giusto)
Tutti i quadri sono esposti.
Vorrei inoltre sapere come effettuare la normale la pulizia, fin ora ho usato il consiglio di mia madre: passare la superficie con un aglio, va bene così o devo comportarmi diversamente?
grazie spero di leggervi
daniela52
Spedito da: cinnabarin, Agosto 21, 2009, 5:15pm; Replica: 1
Gentile Daniela52 in qusto forum è obbligatorio inserire la firma completa e specifficare la propria situazione professionale, ti invito quindi a regolarizzare la tua posizione nel centro utente.
Spedito da: daniela52, Agosto 21, 2009, 9:09pm; Replica: 2
chiedo scusa, ma non ho molta pratica con i forum

spero di aver rimediato correttamente

Daniela Ferraresi
Spedito da: cinnabarin, Agosto 21, 2009, 10:09pm; Replica: 3
Perfetto, grazie.

  sulla domanda riguardo al vetro ci sono alcune riflessioni da fare: in casa certamente impedisce i depositi di polvere, ma mi pare di ricordare che ci siano delle perplessità legate al microclima che si crea. Inoltre limita l'evaporazione dell'umidità eventualmente proveniente dal muro, soprattutto se il dipinto è appeso su un muro umido o un muro che subisce condensa. se il vetro è presente E' IMPORTANTISSIMO che non  stia a contatto con la pittura, è noto come   il colore si possa incollare al esso, con i problemi che è facile immaginare.  ...la scelta vetro si o vetro no dipende anche dal dipinto, dalla sua dimensione e dalla tecnica esecutiva. In gener e consiglio di toglierli ma soprattutto sui dipinti pù grandi anche per ragioni di sicurezza. Ma se si tratta di oper eparticolarmente delicate allora forse meglio lasciare il vetro.

Non me ne voglia ma l'aglio , carota, cipolla e patata etc. consigliati purtoppo ancora con una certa diffusione sono assoltamente sconsigliabili. Il loro uso deriva  da pratiche conservative relative oramai a due secoli fà o più....oggi tendiamo a lasciare gli ortaggi al minestrone per optare verso materiali specificamente studiati per l'uso nel campo della conservazione, nell caso specifico soluzioni di tensioattivi e chelanti.
La pulitura delle sporco di deposito, è un operazione conservativa che deve essere effettuata dal restauratore. Sempre meglio chiedere un consiglio che dovrà essere valutato caso per caso anche in relazione alla tecnica pittorica, all'epoca del dipinto, allo stato di conservazione, alla sensibilità o meno al mezzo acquoso etc... Diffidare di operazioni di massa, diffidare di consigli casalinghi, abbiamo visto troppi danni causati da questi sistemi. Nel dubbio meglio non fare nulla.
Inoltre i trattati di conservazione ottocenteschi che prevedevano la pulitura per frizione con l'aglio o altri vegetali, per via delle loro  propietà "tensioattive" se così si possono chiamare, prevedevano anche un succcessivo risciacquo della superficie con un tamponcino di cotone leggermente inumidito in acqua, non è detto che tutti i dipinti anche se ad olio, sopportino volentieri qesta operazione.
Per quanto riguarda le macchie bianche non  posso dirlo con certezza ,ma potrebbe essere muffa, la presenza di materiale organico lasciato dalle frizioni con l'aglio potrebbe agevolare il fenomeno in presenza di umidità.
infine se  dipinti hanno il vetro non vedo l'esigenza di trattamenti di pulizia.
Nel caso si renda necessario in genere è sufficiente una spolveratura (pennello morbido).  
Spedito da: daniela52, Agosto 22, 2009, 1:19pm; Replica: 4
Ringrazio per l'esauriente nonchè repentina risposta, per quanto riguarda il vetro si o no, per i dipinti in generale ho chiarito ogni dubbio, per la pulizia userò l'aglio soltanto in cucina, invece per quanto riguarda le macchie bianche vorrei precisare che il quadro è coperto dal vetro, è appeso ad una parete interna della casa per cui secca, problemi di muffa ai muri non ne ho, anzi forse d'inverno riscaldiamo troppo ,ma siccome è incorniciato senza "passpartout"  penso che sia troppo attaccato al vetro. Provvederò a staccare il vetro al più presto, ma è sufficiente che lo lasci asciugare per una settimana o devo aspettare la scomparsa delle macchie e poi ricoprirlo di nuovo, spessorando affinchè  non tocchi il vetro? o é meglio che esegua altri trattamenti? Ribadisco che il valore, per me immenso, del quadro è tutto nel fatto che lo ha dipinto il mio papà.
Grazie di cuore
Print page generated: Giugno 16, 2021, 5:34pm