Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Restauro ligneo  /  trattamento antiparassitario per tavolo
Spedito da: francescaC., Maggio 14, 2010, 10:40am
Salve a tutti, avrei bisogno di un consiglio non essendo prettamente una restauratrice di mobili.
Un'amica possiede un tavolo antico che presenta numerosi fori (del diametro di circa 0.5 mm) ed è certa di sentire il tipico rumore da tarlo. Mi ha chiesto se potevo fare qualcosa e la mia risposta è stata di sottoporlo ad un trattamento antiparassitario in ambiente anossico o con le nuove tecniche a micronde in qualche centro specializzato. Lei ha difficoltà a spostarlo e vorrebbe che facessi io il trattamento, ma a questo punto, con cosa potrei agire,?!?
Grazie mille a chiunque possa darmi una mano.
Buonagiornata.
Francesca
Spedito da: Romana, Maggio 14, 2010, 3:28pm; Replica: 1
ciao... basta fare più pplicazioni con un antitarlo a base di permetrina è l'unica sostanza che ucide gli insetti xilofagi.... l'applicazione è a pennello o con siringhe ... stai bene attenta a sigillare con un fil plastico o con del melinex o qualsiasi altro film che non facccia passare ulteriore ossigeno ancora meglio sarebbe creare un pò di sottovuoto. Così trattato mantieni il manufatto chiuso per almeno 15 giorni. Puoi stabilire se si tratta di un attacco ancora in atto se vedi del rosume che esce dai fori... se il legno è ancora giovane stai attenta ad applicare con più attenzione il prodotto è importante uccidere le larve ed eventuali uova.
Spedito da: chiara76, Maggio 14, 2010, 7:08pm; Replica: 2
Scusa ma non ho capito... Vuoi sapere di più sulla tecniche di disinfestazione in ambiente anossico, le microonde oppure i trattamenti più tradizionali liquidi? Sono tutti efficaci, a livello di eliminazione degli insetti e delle larve. Se però vuoi qualcosa che sia efficace nel tempo (max 2 o 3 anni), dopo la disinfestazione anossica devi passare qualcosa a base di permetrina possibilmente microincapsulata, che viene rilasciata più a lungo nel tempo.
@ Romana: devi aggiungere la firma, se no i post verranno cancellati :)
Spedito da: Romana, Maggio 15, 2010, 3:27am; Replica: 3
Grazie Chiara ....non sono esperta di forum.... :-/
......Romana
Spedito da: Romana, Maggio 15, 2010, 3:27am; Replica: 4
Grazie Chiara ....non sono esperta di forum.... :-/
......Romana
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 15, 2010, 2:52pm; Replica: 5
tieni presente che il sitema anossico è piuttosto costoso per quanto riguarda i materiali.
Il mio fornitore inoltre dice che si può insaccare dopo aver trattato con antitarlo perchè non si crea nessuna situazione di rischio quindi alla fine del periodo di trattamento apri il sacco e il lavoro è finito.

#chiara 76 . Gentilmente potresti postare qualche link per qunto riguarda la permetrina microincapsulata grazie.
Spedito da: chiara76, Maggio 17, 2010, 12:25pm; Replica: 6
La permetrina microincapsulata è un insetticida concentrato (quindi diluibile) a base appunto di permetrina, che rilascia le molecole a lungo nel tempo.
Questo è un link piuttosto esaustivo sull' argomento che spiega di cosa si tratta in linea generale. http://www.coopcie.it/adulticidi.htm
Il nome commerciale del prodotto è Protector Konz, si usa dopo diluizione ed è davvero molto efficace. Lo trovi anche sul sito di Bresciani srl.  ;)
Spedito da: cinnabarin, Maggio 17, 2010, 4:35pm; Replica: 7
scusa Chiara, ma vorrei una precisazione, ho controllato sul sito di bresciani e il protector konz, è si permetrina concentrata, ma non  è scritto da nessuna parte che è permetrina microincapsulata: qual'è la fonte dell'informazione?. Per quanto posso capirne dalla scheda in rete, non ha assolutamente alcuna differenza con quella che comunemente viene utilizzata.
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 18, 2010, 12:06am; Replica: 8
Ricordavo già un 3D simile  ;)
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 18, 2010, 12:08am; Replica: 9
Ricordavo già un 3D simile  ;)
Però sembrano molto interessanti queste informazioni.
Tu chiara in cosa lo diluisci?
Spedito da: chiara76, Maggio 18, 2010, 1:45pm; Replica: 10
:B Ho controllato anche io, scusatemi! imperdonabile errore...  :-/ Questo è il link corretto.
http://www.brescianisrl.it/newsite/ita/stampa_prodotto.php?stampa=5000
I miei appunti di cantiere davano per microincapsulato il protector konz, invece ho utilizzato quest' altro prodotto...  :P
Comunque, entrambi si diluiscono in acqua, cambia solamente il rapporto di diluizione.
Il microincapsulato l' ho utilizzato dopo aver disinfestato con fumiganti, stendendolo a pennello nelle parti grezze.
Scusate ancora...
Spedito da: francescaC., Maggio 19, 2010, 9:10pm; Replica: 11
Grazie mille a tutti per i consigli e le delucidazioni!!!!
Penso proprio che proverò la permetrina microincapsulata...(aggiungo anche un assorbitore di ossigeno o pensate che può bastare "impacchetare" tutto per 2-3settimane e basta?!)
Approfitto ancora della vostra disponibilità per chiedere come chiudere i vari fori che si sono formati soprattutto sulla superfice d'appoggio (dove sono più evidenti)...stucco o cera colorata?!?!
Gazie ancora..
Francesca
Spedito da: francescaC., Maggio 19, 2010, 9:12pm; Replica: 12
..allego anche una foto del tavolo...
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 19, 2010, 9:34pm; Replica: 13
Sono solo quei tre fori  :o ?
non farti problemi e vai di permetrina a siringa , non mi sembra sia una situazione grave e poi cera colorata e basta.
Ciao
Spedito da: francescaC., Maggio 19, 2010, 9:52pm; Replica: 14
Grazie Alessandro...
Io non ho potuto vedere personalmente il tavolo, le foto che ho messo sono quelle inviatemi dalla mia amica per farmi fare un'idea (io sto nelle marche, lei a Lecco!!!! ;) )..ma da quello che mi ha detto i fori sono molti più..comunque seguirò i vostri preziosi consigli!!!!
A presto  :)
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 20, 2010, 10:38pm; Replica: 15
L'aria del Lago è salubre per i tarli ;-)
Spedito da: adriana galantin, Maggio 25, 2010, 10:21am; Replica: 16
Per chiudere i fori ( se sono tanti) puoi usare uno stucco fatto con gesso bologna, colla di coniglio e terre colorate .

Adriana Galantin
Spedito da: francescaC., Maggio 25, 2010, 3:21pm; Replica: 17
Grazie mille Adriana...
Spedito da: Romana, Maggio 26, 2010, 10:47pm; Replica: 18
....anche l'araldite potrebbe andare bene per chiudere i fori di sfarfallamento... certo se c'è ancora la vernice risulta un pò complicato poi rimuovere quella in eccesso... ma potrebbe andare bene per i punti interni...inoltre una volta essiccata assume lo stesso colore del legno!!!!  
saluti!!!!
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 27, 2010, 9:10pm; Replica: 19
Ciao Romana, anch'io ho usato l'araldite (nel caso di ricostruzioni), ti consiglio di provare la balsite che è simile all'araldite ma più leggera, più facile da lavorare una volta catalizzata e soprattutto è piuttosto neutra come colore facilmente modificabile con terre, la produce il cts e costa 1+1 una cinquantina di euro.
ciao
Spedito da: eathan, Agosto 12, 2010, 5:16pm; Replica: 20
scusate la banalità,quanto costa  il prodotto a base di permetrina?in che quantità viene venduta?i sacchi per contenere gli oggetti da trattare che costi hanno? che dimensioni?chiedo questo per evitare acquisti di quantità a volte inutili rifilate dai venditori.
grazie per la gentilezza.
massimo marchesini
Print page generated: Febbraio 26, 2020, 7:37am