Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Restauro ligneo  /  ai silenti
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 18, 2010, 10:24pm
insomma non vi sembra venuto il momento di mostrarvi con più decisione?
Anche se il forum ha molti contatti e già così è molto utile,
la maggiorparte sono silenti, direi leechers parlando di sharing che poi è credo l'essenza del forum.
Quindi dateci dentro con nuovi temi e commenti, non commenterete mica solo su facebook?
Buon lavoro a tutti


Spedito da: alessandro sidoti, Maggio 19, 2010, 2:12pm; Replica: 1
Qui non c'è il tasto mi piace ma condivido in pieno !
Ale
Spedito da: admin, Maggio 19, 2010, 5:30pm; Replica: 2
Contrariamente alle statistiche ufficiali ... siamo un popolo di soli lettori.
Può confortarci il fatto che in un forum francese, con cui stiamo concordando una forma di collaborazione, accade lo stesso fenomeno ....
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 19, 2010, 8:26pm; Replica: 3
A me sembra strano.
Da quello che vedo in altri forum ad esempio tecnolocici (hwupgrade o simili) gli argomenti vengono sviscerati ma soprattutto c'è partecipazione costante di utenti freschi... magari una forma di rispetto-paura a dire caxxate e farsi deridere, anche se quì non ho mai letto di derizioni pubbliche nella home  ;D
bhò
Spedito da: alessandro sidoti, Maggio 20, 2010, 8:04am; Replica: 4
è vero che comunque è difficile dare delle risposte, spesso mi trovo a scrivere e riscrivere più volte senza riuscire ad arrivare a una risposta decente. Forse la nostra materia è difficile da esprimere per iscritto, in generale penso che i numeri delle persone coinvolte rispetto ai forum di informatica sia molto minore. Oltretutto mi sono reso conto che la categoria non semrpe mastica granchè di informatica !

Ale
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 20, 2010, 10:36pm; Replica: 5
Bisogna pensare al futuro, se la categoria odierna non mastica l'informatica, MALE !
tra poco
Arriveranno quelli più giovani e più informatizzati e zac ....
via di video forum o forum con gli utenti che linkano video per spiegare meglio quella o l'altra cosa.

Ad esempio sapete che se avete una vecchia macchina fotografica digitale che non usate, la potete moddare togliendo un filtro e trasformare in una macchina che scatta foto all'infrarosso?
http://www.nital.it/experience/infrarosso.php  
tecnologia applicata al poor restauro
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 23, 2010, 12:38pm; Replica: 6
auff i silenti rimangono purtroppo silenti come dicevi tu Sergio... auff l'esperienza ha sempre la meglio
Spedito da: Fabio Bottari, Maggio 24, 2010, 11:41am; Replica: 7
C'è da contare anche che molti utenti, come me, sono ancora studenti e quindi non possiamo partecipare più attivamente, visto che la maggioranza delle volte i dubbi e le domande le poniamo noi...e anche se abbiamo qualche conoscenza dell'argomento in esame non ci permettiamo di dare consigli, non avendo esperienza diretta delle cosa che potremmo consigliare
Questo ovviamente vale per me, ma credo che sia cosi un pò per tutti gli studenti che frequetano il forum...
Spedito da: adriana galantin, Maggio 25, 2010, 10:11am; Replica: 8
Ciao a tutti , io sono silente solo per mancanza di tempo, quando mi metto al computer ci perdo le mattine, e quindi molte volte evito di cominciare. Ha ragione  Alessandro quando dice che a volte si ha paura di dire cretinate e poi il restauro è difficile ogni lavoro è diverso dall'altro. Per i restauratori anziani forse è vero che non hanno dimistichezza con l'informatica.
Fabio che è ancora studente potrebbe porre un sacco di quesiti ( senza paura) e stimolare nuove discussioni. Forse ci blocca il pensiero di dare consigli(magari sbagliati), quando ho cominciato a scrivere sul forum ho notato che qualche risposta era un po' ....arrogante, di superiorità, e questo ha un po' raffreddato il mio entusiasmo.
Comunque il forum è molto utile e interessante , perciò come restauratrice anziana di età ma giovane di lavoro cercherò di portare nuovi argomenti di discussione ....
vi saluto tutti
Adriana Galantin
Spedito da: admin, Maggio 25, 2010, 7:58pm; Replica: 9
Fra poco apro la sezione di scambio con i restauratori francesi (anch'essi silenti) abbiamo deciso di aprire in ogni forum 2 sezioni 1 in italiano ed 1 in francese .... Il tutto per evitare che i silenti diventino anche .. "non leggenti"  ::)
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 25, 2010, 9:48pm; Replica: 10
dai che parliamo un po' di vernis martin !
Spedito da: cinnabarin, Maggio 26, 2010, 8:13am; Replica: 11
Diciamo che piacerebbe che la discussione vertesse con più coinvolgimento, anche su problematiche etiche, critiche e metodologiche, piuttosto che attorno al mero fattore tecnico...sappiamo bene che il restauro non è una questione tecnica, o meglio... non solo.

Alessandro, dammi un paio di giorni e di vernis martin ne parliamo volentieri, che quando si tocca l'argomento vernici mi ci butto sempre volentieri....intanto comincia ad aprire un tread in porposito... cosa ne sai e cosa vuoi sapere?...


Sergio, che bell'inziativa, possiamo tentare anche il contatto con il forum americano?


ciao
Spedito da: admin, Maggio 26, 2010, 12:50pm; Replica: 12
1) Una sezione francese bilingue (per ora visibile solo agli iscritti al gruppo Italia-Francia) è pronta, un piccolo collaudo e parte.
2) Contatta pure il forum americano e fammi sapere. Abbiamo già una sezione in lingua inglese.
3) per quanto concerne i temi più culturali e meno tecnici ... vi prego di non rigirarmi il coltello nella ferita  ... ??) in questo caso oltre che silenti siamo sordi ...
Spedito da: cinnabarin, Maggio 26, 2010, 7:47pm; Replica: 13
intanto ti copio qui l'indirizzo così lo puoi guardare se non lo conoscevi già...


http://cool.conservation-us.org/byform/mailing-lists/cdl/
Spedito da: admin, Maggio 26, 2010, 8:32pm; Replica: 14
cool ?
è una mailing list non un forum.
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 26, 2010, 8:32pm; Replica: 15
Roberto ti dò anche più di un paio di giorni, sono piuttosto impegnato  8) .
Per quanto riguarda il quanto ne sò, direi poco o nulla. :B
Cercando informazioni sulla lacca veneziana il riferimento francese che viene fuori è proprio la vernis martin ma anche per questa vernice o imitazione europea della lacca cinese non trovo dei riferimenti applicativi precisi.
Sono curioso di capire come poteva essere stesa e se oggi in qualche maniera è riproducibile.
Ho visto solo alcune foto quà e là ma mai dal vivo.
Quì a Venezia a cà Pesaro c'è la sede del museo orientale e ho visto un video sulla laccatura giapponese in cui una restauratrice jappan stende l'urushi, peccato che nei momenti clou l'audio non si comprendeva.
Vorrei capire se c'è una connessione di qualche tipo tra i due tipi di laccatura.
Mi piace molto come in jappan trattano il laccatore  ;D
Spedito da: admin, Maggio 27, 2010, 1:56pm; Replica: 16
Prepara la traduzione in francese. La prossima settimana potrai avere delle risposte (spero)
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 27, 2010, 9:06pm; Replica: 17
Citato da admin
Prepara la traduzione in francese. La prossima settimana potrai avere delle risposte (spero)

mmm francese? ops vedrò se qualche amico traduttore riesce ad aiutarmi.

Print page generated: Ottobre 24, 2020, 10:17am