Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Temi generali  /  trattamento pietra leccese
Spedito da: cgaliena, Giugno 19, 2010, 2:08pm
Salve,
Mi sono appena iscritta a questo forum e vorrei esporre il mio problema. Ho una casa del '500 in Puglia ancora in corso di restauro e due anni fa sono stati posati i pavimenti in pietra leccese. Le mattonelle, mai trattate, sono solo impolverate (vivo molto lontana da questa casa e i lavori vanno molto a rilento!). In ogni caso, ora sono qui e vorrei in qualche modo trattare questi pavimenti. Non vorrei usare i prodotti chimici moderni (ho contattato tante ditte ma non sono convinta...tanti soldi e risultati forse non sicuri). Quello che vorrei ottenere e' una protezione dalla polvere e dalle macchie ma senza troppa neurosi, tengo di piu' alla mia salute mentale. Credo che sia meglio lasciare che le mattonelle traspirino (o respirino) invece di coprirle con qualche sostanza che attura tutti i pori o perfino con la cera. E' cosi? Soprattutto perche' in alcune zone della casa ho dei problemi di umidita'. Vorrei insomma usare l'olio di lino che mi dicono si usasse un tempo per questo tipo di pavimenti (incluso naturalmente il cotto). Non mi dispiace che la mattonella si scurisca. Mi dicono di mischiarlo con del petrolio bianco. C'e' qualcuno nel vostro folto gruppo di restauratori/esperti di pietre lapidee che mi possa confermare l'attuabilita' di questo piano (trattare la pietra leccese - pavimenti interni - con l'olio di lino)?
Ringrazio e aspetto con fiducia,

Cecilia Galiena
Print page generated: Ottobre 18, 2019, 10:13pm