Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Restauro ligneo  /  entomologo cercasi...
Spedito da: chermes, Maggio 2, 2011, 8:10pm
ciao a tutti, avrei bisogno di un vostro aiuto per scoprire quale potrebbe essere l'insetto che 'alloggia' nei fori dei tarli del portone che restaurai tempo fa.
non credo che abbia nulla a che vedere con insetti xilofagi, poichè entra ed esce come se bottinasse in giro e avesse il nido nei fori.
L'aspetto è simile ad una piccola vespa od ape, pelosetto molto magro ma lungo più di mezzo centimetro, con righe nere e gialle nella propaggine inferiore.
posseggo anche una foto ma potrei inviarla come mail, mi è più facile,  a chi ne è interessato.
lascia anche una sostanza tipo cera in polvere giallo brillante....
insomma in tutti questi anni di lavoro non mi era mai capitato di vedere ciò!
grazie
Luciana
Spedito da: alessandro sidoti, Maggio 3, 2011, 9:28am; Replica: 1
perchè non alleghi la foto qui nel forum che siamo curiosi  ;D
ciao Ale
Spedito da: ceska, Maggio 4, 2011, 2:22pm; Replica: 2
ciao
sono una restauratrice in pausa forzata da un figlio e dalla crisi (più che altro sono molto sconfidata) ma oggi sono in giro a vedere sul web se ci sono notizie interessanti sul restauro.
mi sono imbattuta nel tuo messaggio e dalla descrizione che fai mi sembra possa essere uno screloderma domesticus (nn ricordo come si scrive precisamente) fai attenzione che in alcuni casi punge l'uomo e fa abbastanza male

franca marchi
Spedito da: chermes, Maggio 4, 2011, 6:27pm; Replica: 3
no, quello lo conosco, adesso scopro la 'famiglia' a cui appartiene e poi ve lo dico.
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 6, 2011, 10:17am; Replica: 4
potresti provare a chiedere al museo di storia naturale della tua città, magari scopri qualche tipo di servizio ai residenti di riconoscimento insetti.
;D
Spedito da: chermes, Maggio 11, 2011, 8:00pm; Replica: 5
mi stupisce che a nessuno di voi sia mai capitato, non sarà mica il primo caso in Piemonte! comunque sono insetti che non si nutrono di legno, ma sicuramente di polline poichè sul portone vi sono tracce di polverina giallo oro.
Spedito da: chiara76, Maggio 13, 2011, 11:14am; Replica: 6
Hai provato a consultare il volume INSETTI E RESTAURO di Liotta, edizione Agricolae? Sono fuori sede, mannaggia! Dò un' occhiata e poi ti faccio sapere...
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 15, 2011, 8:56pm; Replica: 7
Luciana prova a spedirmi la foto via mail che prossimamente incontrerò un entomologo.
Spedito da: chiara76, Maggio 16, 2011, 11:00am; Replica: 8
direi che è la soluzione migliore, sono molti gli imenotteri che si annidano nei fori di sfarfallamento di altri insetti...  ;)
Spedito da: alessandro sidoti, Maggio 16, 2011, 8:08pm; Replica: 9
vi allego le foto che Luciana mi ha spedito. Scusate la lentezza
Spedito da: alessandro macuz, Maggio 18, 2011, 10:37am; Replica: 10
grazie Alessandro, me le scarico e vediamo che dice l'entomologo.
ps per Luciana: sarebbe stato utile avere alcune foto anche del dorso (da sopra)  e particolari della testa.

Buona giornata
Spedito da: chermes, Maggio 28, 2011, 8:50pm; Replica: 11
si so che sarebbe stato meglio fare le foto dall'alto, ma le ha fatte il proprietario del portone , ne ha catturata una e mi ha inviato la foto.
io ho cercato un po' in giro di trovare una soluzione , ma non sono riuscita a chiarire l'arcano...sui libri che ho letto , non figura nessun insetto simile.
deve appartenere alla famiglia degli imenotteri, sono sempre più convinta non si nutrano di legno, non hanno la bocca adatta, se sono pelosetti è per catturare il polline quindi non mi risulta che gli xilofagi svolazzino sui fiori.
il problema è che mi è stato chiesto di intervenire per debellarli....ma che faccio?
questi entrano ed escono dai fori...è come essere al bordo di un arnia...specie nelle ore diurne più calde.
aiutatemiiiii!!!
grazie Luciana
Spedito da: cinnabarin, Maggio 28, 2011, 9:17pm; Replica: 12
la phermetrina è a largo spettro, secondo un paio di biologi che ho sentito si può mettere sulle pareti in caso di zanzare o formiche, quindi dovrebbe funzionare, in alternativa altri insetticidi,

in sostanza la permetrina è della classe dei piretri (il piretro è un margheritone viola) che hanno un certo uso in agricoltura come insetticida (e in quel caso è esplicito che ogni insetto che si posa nel tempo in cui la sostanza è attiva :-/)
Spedito da: chiara76, Giugno 1, 2011, 2:31pm; Replica: 13
Citato da chermes
il problema è che mi è stato chiesto di intervenire per debellarli....ma che faccio?
questi entrano ed escono dai fori...è come essere al bordo di un arnia...specie nelle ore diurne più calde.


Occludere i fori? Solitamente sfruttano i fori liberi per nidificare e una soluzione è chiuderli quando sono in giro a cercar cibo. Poi lo impregnerei di permetrina, così da scongiurare ogni ulteriore desiderio di occupazione....
Spedito da: cinnabarin, Giugno 1, 2011, 5:51pm; Replica: 14
i fori li chiuderei dopo, il trattamento spesso sono utili per l'impregnazione...
Spedito da: chermes, Giugno 2, 2011, 8:23pm; Replica: 15
sigh...e che a differenza dei tarli mi fanno pena...sono utili all'impollinazione!
Print page generated: Febbraio 22, 2020, 8:36am