Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Materiali lapidei naturali ed artificiali  /  integrazioni gradini anfiteatro
Spedito da: Jeni Bravar, Aprile 23, 2012, 1:49pm
Salve a tutti, il titolo suona un po' generico, me ne scuso.
Si tratta di gradini di un anfiteatro. Bisogna restaurarli e siccome sono ancora oggi in funzione una parte deve essere integrata perche il piano di calpestio e' talmente rovinato che non puo' piu' essere usato. In linea generale la prima idea sarebbe fare un tassellaggio in pietra d'istria, ma alcuni, tra cui anche io, voremmo non dover tagliare i gradini originali. Per cio' abbiamo pensato di fare integrazioni in malta, sapendo naturalmente che avranno durata molto breve. Ma sinceramente anche i costi non sarebbero alti per cui rifarli ogni 4-5 anni non sarebbe cosi' grave.
Cio' che volevo chiedere, perche' non sono riuscita a trovare dati in internet con le parole chiave che ho tentato di usare e perche' nel mio paese non esiste nessuna persona o istituzione che possa darmi risposta,  e se mi potreste suggerire un additivo che faccia diventare la malta di calce idraulicha piu' restistente all'usura. Non mi aspetto che le ricostruzioni reggano 10 anni, i 4-5 anni di prima andrebbero benissimo.
Se qualcuno ha esperienza con problemi simili sarei veramente contenta di sentire un consiglio.
Ringrazio e saluto,
Jeni Bravar
Spedito da: admin, Aprile 23, 2012, 8:02pm; Replica: 1
Non mi preoccuperei semplicemente dell'usura dovuta al calpestio ma anche di altri probabili fenomeni quali:
- formazione di fessure con conseguenti distacchi nelle zone d'interfaccia pietra/malta in relazione ai differenti gradienti termici (soprattutto delle parti più sottili);
- fratture in prossimità delle zone più esterne dei gradini in seguito a urti.
Se il numero dei visitatori è elevato ipotizzo una durata decisamente inferiore.

Ti consiglio in ogni caso di eseguire delle prove utilizzzando:
un adesivo per malte, da spalmare sulle sedi prima del getto (ti consiglio di cercare sul web Thorobond della Thoro);
fibre polimeriche da aggiungere all'impasto.

Potresti verificare l'ipotesi di applicare dei gradini posticci e smontabili per creare nuove zone d'accesso limitando o inibendo l'uso delle zone più degratate?
Spedito da: Edgardo Pinto Guerra, Maggio 10, 2012, 4:25am; Replica: 2
Salve, se posso proporre ere un parametro in aggiunta a quelli del Capo, in ogni caso eviterei assolutamente un legante tipo cementizio o altro adesivo che abbia una adesione superiore alla resistenza delle pietre. Questo perché non sarebbe mai più staccabile, bisognerebbe rompere la vecchia pietra.
Print page generated: Luglio 1, 2022, 9:18am