Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Architettura  /  Restauro muri
Spedito da: Nino73, Maggio 6, 2012, 12:17pm
Ciao a tutti, la ditta dove per ora lavoro, ha in appalto la ristrutturazione di un edificio, storico, caratterizzato da problemi di umidità risalente, del lavoro si occupa un geometra esterno del luogo, ma molto probabilmente sarò affiancato a lui, ora il mio dubbio è questo, dopo aver tolto tutto l'intonaco con spessori più tosto importanti, che varia da 4,5 anche a 6, 7 cm la direzione lavori vorrebbe rincocciare tutto con intonaci premiscelati deumidificanti , e rincocciatura con scaglie di tegole.

Le mie domande sopno queste.

1) Vista l'umidità del supporto se andiamo a rincocciare con scaglie di tegole, gli intonaci svolgeranno la loro funzione di traspirabbilità ?

2) forse si opterà per eseguire delle iniezioni con leganti idraulici, ma il mio dubbio è, rincocciando tutto con gli spessori predetti 4, 5, 6, 7, cm anche se fatta a bassa pressione l'iniezione non può causare un distaccamento del nuovo intonaco con il vecchio? e se si quale accorgimernto bisogna adottare ?
per ora mi fermo qui spero sia motivo di discussione in seguito metterò altri particolari
Print page generated: Aprile 22, 2019, 9:06pm