Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Consolidamento supporto  /  consolidamento con silicato di etile
Spedito da: ire col, Maggio 11, 2012, 8:03am
buongiorno a tutti. sapete darmi qualche testimonianza dell'uso di silicato di etile per il consoldamento di affreschi? in particolare si tratterebbe di un dipinto ad affresco su facciata esterna molto esposta, molto recente (realizzato nel 2007) ma già interessato da fenomeni di degrado probabilmente causati da errori d'esecuzione o dall'uso di materiale non idoneo (forse grassello troppo giovane). comunque il colore in molte zone spolvera e si rimuove passando un cotoncino umido quindi avrebbe bisogno di un consolidamento. inoltre presenta varie zone dove il colore sembra sbiancato o coperto da una patina grigiastra però non credo che potrebbe resistere a puliture ad impacchi. premetto che ho scartato l'uso di bario o acqua di calce. avrei pensato a fare un fissaggio del colore con silicato d'etile (di cui però ho esperienza solo sul lapideo) applicato a spruzzo. avete consigli circa il metodo d'applicazione? so che i tempi di evaporazione del solvente sono lunghi(2-3 settimane). sapete se si riducono con l'applicazione a spruzzo? dopo il fissaggio dovrei fare ritocchi con acquarello. potrei fare poi un'altra applicazione di silicato per fissare il ritocco? sapete se si creano differenze di satuazione dei colori? oppure usare un idrorepellente? scusate la quantità mostruosa di domande ma fin ora sono riuscita a trovare notizie su questo materiale solo rispetto a intonaci non dipinti o materiali lapidei. se avete da suggerirmi altri metodi da usare in esterno ben vengano
Print page generated: Ottobre 16, 2019, 8:32am