Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Pulitura  /  pulitura dipinto ad olio
Spedito da: melinda, Novembre 28, 2012, 10:32am
Salve a tutti, premetto che sono laureata in Conservazione e restauro dei beni architettonici e ambientali. Non sono una restauratrice pura. Quando sono stata all'estero ho praticato il restauro del legno, della pietra, e reintegrazione cromatica.
Il punto questo: da qualche anno mi stato regalato un quadro, del quale allego una foto. Il dipinto risulta essere molto scuro. Vorrei ripulirlo.
In un angolo ho provato con la trementina, in un altro angolo con della semplice acqua, notando che l'acqua rimuove pi sporco, ottenendo comunque risultati modestissimi, sar forse che il dipinto scuro per natura.
Come potrei procedere? Potreste aiutarmi?
Vi ringrazio in anticipo
Spedito da: cinnabarin, Novembre 28, 2012, 12:04pm; Replica: 1
Difficile addentrarsi in problematiche cos senza una formazione specifica nel campo (i professionisti si arrabbiano sempre un p di questi approcci) , cmq sia la foto non che sia molto di aiuto, se riesci a ridimensionarla in modo che non modifichi la dimensione della pagina leggermente  (le istruzioni sulle dimensioni si trovano nella pagine delle istruzioni sull'uso del forum)

http://www.tine.it/forum/m-1177424309/

La trementina l'acqua hanno caratteristiche diametralmente opposte, la prima non un solvente da usarsi per la pulitura per ragioni varie tra cui una permanenza negli strati molto lunga. Piuttosto un idrocarburo alifatico. Se l'acqua ottiene un risultato, vuol dire che stai rimuovendo sporco di deposito. Penso che il fatto che anche la trementina rimuova lo stesso sporco stia a significare che sporco decoeso di natura grassa.  Cos a naso mi pare che il dipinto abbia bisogno di consolidamento, che andrebbe eseguito prima di fare la pulitura, come del resto avr bisogno di essere stuccato e ritoccato. una foto meglio eseguita, magari con un dettaglio delle prove di pulitura aiuterebbe.

Detto questo distinguo sempre rimozione delle vernici soprammesse alterate dallo sporco di deposito, entrambe le cose vanno sotto il nome generico di pulitura ma sono due operazoni distinte per materiali e obiettivi. Quindi se dopo un fissaggio delle scaglie sollevate ottieni un risultato accettabile con la sola acqua andrei avanti con quella, anche se disolito si lavora anche con un apiccola percentuale 0,5-1% di tensioattivo (tween 20, SLS,coccocollagene) oppure con chelanti (triammonio citrato TAC o sali dell'acido citrico contrietanolammina) o con miscele dei due (tensioattivo e chelante) sempre a basse percentuali. Oppure si pu usare la Mucina, La saliva sintetica (intesa come soluzione di Mucina e TAC ma sempre a basse percentuali, non come quella comprata pronta al 4% che troppo forte e v diluita almeno di 4 volte)

sulla pulitura  segnalo la recente uscita di un nuovo testo di Paolo Cremonesi  nella collana I Talenti: Un approccio alla pulitura dei dipinti mobili.

http://www.ilprato.com/il_prato_restauro/frames/restauro.htm
Print page generated: Settembre 21, 2021, 12:50pm