Print Topic - Archive

Forum Restauro e Conservazione  /  Bacheca di chimica e diagnostica  /  Interpretazione risultati FTIR
Spedito da: ilaria.liguori, Gennaio 29, 2016, 7:24pm
Salve! Avrei bisogno di un aiuto per l'interpretazione dei risultati della FTIR eseguita sulla patina di una statua di marmo del XVI secolo.
Allego immagine dello spettro.
Spedito da: annapicci, Febbraio 1, 2016, 9:25am; Replica: 1
Buongiorno,
io direi sostanza cerosa (2916, 2848, 1734, 1472, 1462, 1266, 1220, 1171, 957  730,718 cm-1 in particolare dire c'era d'api o comunque una cera con gruppo estereo), calcite  (1418, 873 cm-1), gesso (si vedono i due corni dell'acqua del gesso intorno a 3400 e 3550 cm-1)  e forse silicati nella zona intorno a 1000-1100 cm-1. Se metti qualche picco in più nella zona sotto i 1730 cm-1 magari si può dire qualcosa in più.
Anna
Spedito da: ilaria.liguori, Febbraio 6, 2016, 2:16am; Replica: 2
Ciao Anna e grazie per la risposta che mi sembra piuttosto precisa e combacia con una certa idea che mi ero fatta (senza saper leggere lo spettro) circa la stesura di un trattamento a base di cera ma del quale mi sfuggono gli altri componenti.
Immagino che la calcite possa più facilmente derivare da tracce del substrato originale;
il gesso mi viene da pensare che possa essere legato o ad alcune "sbavature" dello stucco usato per le vecchie integrazioni
(che in modo puntiforme ricoprono alcune zone della superficie) oppure ad un fenomeno di solfatazione che però mi sento di escludere perchè
apparentemente il marmo è in buono stato di conservazione.
Per quanto riguarda i silicati, potrebbero derivare da un trattamento protettivo ricevuto in passato.
Non so se può fornire qualche ulteriore dato, ma pubblico anche i risultati di altri due campioni provenienti dalla stessa statua.
E stavolta ridimensiono i file, anche se ormai l'impaginazione è andata...  :-/
Print page generated: Dicembre 15, 2019, 6:57pm